NON CONFONDERE MAI IL FINE CON IL MEZZO

venerdì 28 febbraio 2014

;
https://fbcdn-sphotos-g-a.akamaihd.net/hphotos-ak-frc3/t1/q71/s720x720/1781976_667949386595334_965265420_n.jpg

SONO NON NATO E NON POSSO MAI MORIRE

giovedì 27 febbraio 2014

;

«Perciò prego Dio che mi liberi da Dio, poiché il mio essere essenziale è al di sopra di Dio, in quanto cogliamo Dio come principio delle creature; in questo stesso essere di Dio, in cui Dio è al di sopra dell’essere e al di sopra della distinzione, io ero me stesso, volevo me stesso, conoscevo me stesso per fare quest’uomo (che sono). Perciò io sono causa di me stesso secondo il mio essere che è eterno e non secondo il mio divenire che è temporaneo. Perciò sono non-nato, e secondo il modo non-nato non posso mai morire» (Eckhart, Sermoni Tedeschi).

Sconfitta, Staticità e Fallimento


;

http://spadanellaroccia.blogspot.com/

by Parsifal A. Drake





La morte dell'Anima puzza di polvere. La respiri e starnutisci, ne hai il voltastomaco e, nonostante tutto, per la maggior parte del tempo non te ne accorgi nemmeno, che stai morendo un pò alla volta. I neuroni cominciano a spegnersi, la frenesia della vita ti trascina con se in quel fosso scavato apposta per te con una pala su cui è inciso "Pigrizia, sonno, staticità, routine". Sulla lapide non c'è nemmeno il nome, pensa, che per quelli morti così, un poco alla volta, non c'è merito nell'eterno silenzio.

Una televisione senza marca che si spegne e non si riaccende più, coi suoi miliardi di canali a parlare uno sopra l'altro in multiscreen. Il casino ha consumato se stesso, alla fine. Ce l'ha fatta.
La punizione per chi sta fermo a guardare il proprio termine, senza dire nè ma nè ba. Giusto finale, come il condor che vola sulla testa del moribondo per un paio d'ore, fin quando non collassa, per poi farne lauto pasto.

E' rassegnazione non violenta, una resa che di conti non ne ha più da fare e si accascia sulle proprie ferite. Sta li, immobile, a maledire qualcuno senza sapere di essere da solo nel deserto, artefice di mille disgrazie nate dal capriccio e dalla voglia bestiale atavica di regredire al piacere per il dolore interno ed esterno. Il gusto sadomasochista di chi guarda i disastri in tv, pregando che non sia lui il prossimo, anche se poi lo spera e, quando non accade nulla, si tortura con seicento problemi grandi quanto un'unghia, facendoli diventare il titanic, dandosi fuoco come un bonzo tibetano.

Quando ti accorgi di avere qualcuno di questi tre sintomi (Sconfitta, staticità e fallimento), stai pur certo che ti stai avviando inesorabilmente alla morte dell'Anima. Pensa che la maggior parte delle persone non se ne accorge nemmeno, e se vuoi ti rivelo un segreto per pochi eletti: la gente, tutta, muore da sempre solo per questo. Anche quelli che di Anima non ne hanno più, ci lasciano la pelle fisicamente. E pure quelli con Anima, certo, che ormai la banda ha finito di suonare e giorno dopo giorno non si fa altro che sperare di sentire le trombe dell'Apocalisse, coi caballeros che scendono dal cielo.

Magari possiamo urlargli "Era ora! ma quanto ci avete messo?!" Così, giusto per fare il punto.
Perché anche gli onesti e quelli con un minimo di coscienza si sono rotti le palle di dover soccombere alla folla di zombie che veste alla moda e ha un lavoro fisso.
Mi meraviglio tantissimo della capacità di sopportazione dell'uomo che, in maniera caprina, si è andata sviluppando nell'ultimo secolo. E' sbarlorditivo, secondo me, un vero e proprio miracolo quello della mentalità odierna umana, di crearsi problemi e vedere drammi laddove non ve n'è traccia. Forse è per questo, mi sono domandato più volte, che tanti sono così bravi a tirar fuori dal nulla delle serie tv e telefilm vari pieni zeppi di adolescenti dalla vita spenta. E pensare che certi la chiamano creatività, o anche genialità addirittura. Che paroloni.

La sconfitta è quella che arriva per prima: ti culla e ti lascia andare al suo canto di sirena. Ti persuade e illude che, rimettendo i remi in barca e navigando nella direzione ordinaria, tutto andrà per il meglio. Un soffice letto di piume dove adagiarsi, che poi si trasforma in cella senza percezioni e tomba, quando è troppo tardi per uscirne.
"Ma si, lascia perdere" ti dice. E tu lasci perdere.
E quando hai abbandonato la nave del tutto, allora hai raggiunto il tuo mega scopo soddisfacente: una bella casa, la famiglia, il lavoro. Sei fermo in quel limbo, in quella strada percorsa da qualsiasi essere umano prima di te e che tu dicevi "No, non ci cadrò mai. Preferisco morire!"
Eppure...

Eppure niente. Tenti tipo un'ultima volta di rialzarti, ma ormai è diventato tutto molto più difficile, quindi ti accasci e, anziché esplodere in centomila lance di fuoco contro il tuo parassita personale, ti fiacchi sul divano e ti guardi un film -o t'ammazzi di lavoro-, che è sempre meglio di rischiare un crollo nervoso.
E, quando meno te l'aspetti... -rullo di tamburi- sei morto! Morto sul serio. Li per li. Spento, vecchio e malato, senza vita, prima ancora di chiudere gli occhi per sempre.


Vuoi questo, per te? Ne conosci le conseguenze?
Esplodi, fatti a pezzi e ricostruisciti. Riduciti alle ossa e sputa sangue e fuoco fin quando di te non resta che spirito. Non si può perdere la Libertà. Non così.
Alzati e combatti. Fino alla fine
Disponi le tue idee in modo tale da preferire la morte in battaglia che quella sul divano. Rischia TUTTO quello che hai per la Libertà, perché tutto quello che rischi non ha valore se paragonato alle ali di un falco.
Perdi tutto, corri alla fine del tuo respiro per sentire quanto te n'è rimasto e con quello urla dalla vetta più alta del mondo che tu non vuoi morire in una trappola, che è meglio essere immortali o uccisi subito piuttosto che continuare così.
Che il sangue che sputerai sarà l'offerta al tuo Spirito per liberarti da carcerieri e demoni interiori ed esteriori.
Va per strada, perditi per la prima e ultima volta e falla finita.
Brucia il tuo corpo, la tua mente, auto annientati per sempre, cancellati dalla faccia della terra, dal tempo e dallo spazio.
Sparisci dalle memorie del mondo e della gente. Muori.
Fatto questo, Risorgi.

SUICIDI INCOSCIENTI

mercoledì 26 febbraio 2014

;

https://fbcdn-sphotos-f-a.akamaihd.net/hphotos-ak-prn2/t1/1979609_666933976696875_164779853_n.jpg

It Don’t Mean a Thing if it Ain’t Got That Swing


;

It Don’t Mean a Thing if it Ain’t Got That Swing



Non Significa Nulla se Non c’è Quello Swing


“Nel gergo musicale “avere swing” o “swingare” significa essere musicalmente espressivi e comunicativi: in questo senso lo swing può essere la caratteristica di un brano, di una formazione o di un singolo artista.  L’opposto (non avere swing) è considerato un grandissimo difetto.” - Wikipedia Jazz Portal

Possiamo applicare la stessa regola anche nella vita? In quale modo?

SIAMO BIO-SPIRITUALMENTE INTERCONNESSI


;
[DeGrasse Tyson]
Siamo Tutti Interconnessi
L’uno con l’altro, biologicamente
Con la Terra, chimicamente
Con il resto dell’Universo atomico

[Feynman]
Io penso che l’immaginazione della Natura
Sia più vasta di quella dell’Uomo
Che non ci permette di rilassarci

[Sagan]
Viviamo in un Universo di “mezzo”
Dove le cose cambiano, daccordo
Ma sempre secondo degli schemi, regole,
O come le chiamiamo, Leggi della Natura

[Nye]
Io sono questo tizio in piedi su un pianeta
Veramente sono solo un granello
Rispetto ad una stella, il pianeta è soltanto un’altro granello
Pensa a tutto questo
Pensa alla vastità del vuoto spaziale
Vi sono miliardi e miliardi di stelle
Miliardi e miliardi di granelli!

[Sagan]
La bellezza delle cose viventi non sta tanto negli atomi al loro interno
Ma nel modo in cui questi atomi stanno insieme
Il Cosmo è anche dentro di noi
Siamo fatti di materia stellare
Noi siamo la via attraverso la quale il Cosmo conosce sè stesso

Attraverso il mare di spazio
Le stelle sono altri soli
Abbiamo viaggiato in questo modo prima
E c’è molto da imparare

Trovo esaltante ed esilerante
Scoprire che viviamo in un Universo
Che permette l’evoluzione di macchine molecolari
Così complesse e sottili come noi

[DeGrasse Tyson]
Io so che le molecole nel mio corpo sono riconducibili
Ai fenomeni che accadono nel Cosmo
Questo mi fa venire voglia di prendere la gente per strada
E dire, hai sentito questo?!?

[Feynman]
C’è questo disordine tremendo
Di onde in tutto questo spazio
Che è la luce che rimbalza per tutta la stanza
Passando da una cosa all’altra

Ed è tutto davvero lì
Ma devi fermarti e pensare
Alla sua complessità per compiacertene
Ed è tutto davvero lì
L’inconcepibile natura della natura

AMA IL TUO NEMICO

martedì 25 febbraio 2014



Vangelo di Luca:

Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano,  benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi maltrattano.
A chi ti percuote sulla guancia, porgi anche l'altra; a chi ti leva il mantello, non rifiutare la tunica.
Dà a chiunque ti chiede; e a chi prende del tuo, non richiederlo.
Ciò che volete gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro.

Se amate quelli che vi amano, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso.

E se fate del bene a coloro che vi fanno del bene, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso.

E se prestate a coloro da cui sperate ricevere, che merito ne avrete? Anche i peccatori concedono prestiti ai peccatori per riceverne altrettanto.
Amate invece i vostri nemici, fate del bene e prestate senza sperarne nulla, e il vostro premio sarà grande e sarete figli dell'Altissimo; perché egli è benevolo verso gl'ingrati e i malvagi.
Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e vi sarà perdonato;

REVOLVER (2005)

domenica 23 febbraio 2014

;



Più ascolti, più è dolce il suono.

[Pensando tra sé e sé] Ah, sei ancora lì? Perché ti sento morire. Ti sento attingere a me. Per avere un po' di nutrimento. Adesso chi è che si aggrappa per una dose? Pensi che qui dentro sia un po' troppo stretto, vero? Be', non sbagli. Perché le pareti si stanno avvicinando. Non c'è cibo. Non c'è sole. I miei occhi sono aperti. I ristoranti chiusi. Sussulta, scivola. Trova qualcun altro che ti riempa la pipa. Qualcuno che non ti verrà arrivare. O che non saprà quando sarai lì.

Sente quella voce da così tanto tempo che ormai crede sia la sua. Crede che sia il suo miglior amico... Dovrà credere che il suo avversario sia il suo miglior amico... Lui è qui dentro. [Indica la testa] E finge di essere lei. [...] Dovrà credere che il suo avversario sia il suo miglior amico [...] L'abbiamo messa in guerra contro l'unico nemico che sia mai esistito, e lei pensa che sia il suo miglior amico... E proteggeranno il loro miglior amico, in ogni modo possibile.

Sa cosa ha di elegante questo gioco? Nessuno sa dov'è il nemico. Non sanno nemmeno che esiste. Si annida dentro tutte le loro teste. E si fidano di lui. Pensando di essere lui. Se prova a distruggere lui per salvare loro, loro distruggeranno lei per salvare lui. Ah, è bellissimo amico. Bisogna ammirare anche l'eleganza dell'avversario.

Lei lo sta proteggendo signor Green. Ma con che cosa? Qual è il posto migliore per nascondersi per un avversario? L'ultimo posto dove guarderebbe. Lui si nasconde dietro al suo dolore Jake. Lo sta proteggendo con il suo dolore. Abbracci quel dolore e vincerà questa partita.

Più potere pensa di avere nel mondo di Gold, meno potere ha nel mondo reale. Lei è ancora in prigione Jake. Difatto non ne è mai uscito.

C'è una cosa dentro di te che non conosci e di cui negherei l'esistenza. Finché non sarà troppo tardi per farci qualcosa. È l'unico motivo per cui ti alzi al mattino. L'unico motivo per cui sopporti un capo stupido. Il sangue, il sudore e le lacrime. Questo perché vuoi che le persone sappiano quanto sei bravo, attraente, generoso, divertente, intelligente. Temetemi o riveritemi, ma per favore pensate che sono speciale. Condividiamo una dipendenza. Siamo tossicomani dichiarati. Vogliamo tutti la pacca sulla spalla e l'orologio d'oro. L' hipp-ip-ourrà del cazzo. Guardate il ragazzo intelligente con il distintivo, che lucida il suo trofeo, brillanti e diamanti impazziti: siamo solo scimmie avvolte in bei vestiti, che implorano l'approvazione degli altri. Se lo sapessimo, non ci comporterremmo così. Qualcuno ce lo nasconde. E se avessi una seconda possibilità? Chiederesti: [Risponde al telefono] Perché?

Ego di Jake Green: Allora racconta a tutti di me Jake. Io ti proteggo, ti proteggo e ti controllo. Se io dico una cosa, tu obbedisci. Se dico che hai paura, hai paura! Hai ascoltato l'altra parte, vero Jake. Sono persone che vogliono farti del male. Persone nuove. Nuove! Non vecchi amici come me. Persone di cui non ti dovresti fidare. Sono tuo amico da sempre, dall'inizio, liberati di loro Jake. Per sempre. Sono loro il nemico, non io. Loro sono nuovi, io sono vecchio. Io resto, io li voglio via. Io dico tu fai! Tu fai. Sei debole senza di me Jake. Siamo noi contro di loro. Siamo noi contro di loro.
Jake Green: Sto venendo a prenderti.
Ego di Jake Green: Vuoi liberarti di me Jake? Vuoi fare di me un nemico? Vuoi liberarti di me, vero? Eh? Vuoi liberarti di me? Me, me, me? Pum! Sono ancora qui Jake. Da quando io mi prendo cura di te?
Jake Green: Non puoi vincere questa partita senza di me.
Ego di Jake Green: Nonono.
Jake Green: E sai perché?
Ego di Jake Green: Io sono te.
Jake Green: Tu non sei me.
Avi: L'inganno più grande che abbia mai fatto è stato di farle credere di essere lei.
Jake Green: Tu non sei me.
Ego di Jake Green: Io sono te.
Jake Green: Tu non sei me.
Ego di Jake Green: Avanti. Io sono te. Il tuo migliore, cazzo! Io sono te!
Jake Green: Tu non mi controlli. Io controllo te.

Ovunque lei non vuole andare, è il luogo dove lo troverà. Di cosa ha paura signor Green?
più dura è la battaglia, più dolce è la vittoria.

Quando vinci, non pensi di poter perdere. Ma quando ti trovi ad affrontare una nuova e fredda realtà si evidenzia un fatto che ci piace ignorare. Non si può vincere. L'unica cosa che ti garantiscono quando fai questo gioco è che perderai. È solo questione di vedere quando.

L'arte è darvi i pezzetti del mosaico e farvi credere che siete voi a prenderli perché siete furbi e io stupido. In ogni partita, in ogni truffa c'è un avversario e c'è una vittima. Più la vittima pensa di avere il controllo, meno ne ha nella realtà. Si stringe il cappio alla gola. E io mi limito ad aiutarlo a farlo.

più sofisticato è il gioco, più sofisticato è l'avversario. Se l'avversario è molto bravo riuscirà a mettere la vittima in un ambiente che può controllare. Più grande è l'ambiente, più facile è il controllo. Getta un osso al cane, trova la sua debolezza e dagli solo un pezzetto di quello che pensa di volere. Così l'avversario distrae piano piano la vittima, facendo si che si consumi lentamente.

... nessuno uccide un uomo "che può renderlo ricco". Proteggerà sempre il suo investimento. [...] Alla fine, quando l'avversario viene sfidato e interrogato, significa che è messo in dubbio l'investimento della vittima e quindi anche la sua intelligenza. Nessuno può accettarlo. Nemmeno da sé stesso.

Usi ogni mezzo possibile per indurre il dolore mentale e combattere il nemico.

Ego di Dorothy Macha: Tu non giochi seguendo le regole, signor Green. A te piace fare stupidi trucchi con la mia mente, vero? Tu sei un sopravvissuto, un vincitore. Adesso chiudi il becco e lasciami in pace. Lasciami in pace. [...] Dov'è il tuo orgoglio? Preferisco uccidermi che lasciare che mi uccida lui. Perché non ha paura? Si limita a fissarmi.

[Pensando tra sé e sé] - Come posso esserci io dietro tutto il dolore e ogni crimine se non esisto nemmeno?

l nemico più grande si nasconde nell'ultimo posto dove guardi. (Giulio Cesare)

Se c'è una cosa che ho imparato dagli esperti è che sono esperti nel fotterti. Se esiste una legge, la si può piegare o la si può infrangere. D'ora in avanti io infrango tutte le regole. Perché gli uomini disperati, compiono azioni disperate.

Una sensazione? Non ti pago perché tu abbia delle sensazioni, chiaro Sorter? Ti pago perché sei il migliore del settore. Perché lasci che le sensazioni minino questa posizione? Ascoltami: l'urgenza è diventata fondamentale, quindi tieni a freno le tue sensazioni, finché non completerai la missione.

Ego di Dorothy Macha: Pensano che sia stato tu. Ommiodio. Prenditene il merito e non lo sapranno mai. Umh, che bella sensazione. È davvero una bella sensazione. Ne prenderò il merito.
[...] Tu Devi temermi.

Il fatto è che si diventa più furbi solo facendo i serpenti. Più grande il trucco, più vecchio il trucco, e più facile è usarlo. Basandosi su due principi, pensa che non possa essere così vecchio e così grande da farci cascare dentro tante persone.
 

Il sogno della vita - satsang con Shakti Caterina Maggi- non dualità

lunedì 17 febbraio 2014

;

VISUALIZZAZIONE

sabato 15 febbraio 2014

;  

Un semplice modo per migliorare la visualizzazione consiste nel ricostruire (ad occhi chiusi) ciò che conosciamo (piccoli oggetti, cibi, animali, paesaggi,, persone...). E' sufficiente allenarsi pochi min. al giorno per ottenere in breve tempo dei buoni risultati. Poi si possono impiegare moltissimi accorgimenti che dipendono del proprio impegno e dei propri interessi. 

Coloro che hanno questa dote innata sviluppano anche tre importanti abilità: 
- chiarire le loro idee e dargli una forma intuitiva, creare semplici associazioni di idee 
- riuscire a far interagire le immagini con il mondo fisico 
- renderle durature, dare loro consistenza (dedicargli attenzione, emozioni)

Mistica e psicologia 2- commento alla conferenza di M. Vannini

;

ALLA RADICE DELL'INTELLIGENZA DELLE PIANTE

venerdì 14 febbraio 2014
;

"Tu mi puoi far soffrire": è vero o falso?


;

CON I SOLDI PUOI COMPRARE:

giovedì 13 febbraio 2014

;


un libro, ma non la conoscenza
casa, ma non la famiglia
l'immagine, ma non la bellezza
medicine, ma non la salute
lusso, ma non l'allegria
divertimenti, ma non la gioia
conoscenti, ma non amici
svago, ma non pace
sesso, ma non amore
un letto, ma non il sonno
un orologio, ma non il tempo
una carriera, ma non il rispetto
cibo, ma non l'appetito
Si può avere la buccia di tutto, ma non il nocciolo. 

 
(Arne Garborg)

DESTINO BEFFARDO


;

L'UNO CHE E' IN NOI

sabato 8 febbraio 2014

;


Devi riconoscere l'Uno che si trova in te e in tutti gli esseri viventi.
Una volta riconosciuto devi coltivarlo, farlo crescere, rivolgergli almeno un pensiero al giorno; devi entrare nell'ordine delle idee che d'ora in poi sarà l'Uno [o Sommo Bene] a guidarti passo dopo passo...
Affidati al Sommo Bene che stai iniziando a percepire interiormente, il tuo vero lavoro [in quanto anima in evoluzione] è connetterti quotidianamente a questa fonte di energia inesauribile

CREA E SEGUI (SOLTANTO) IL TUO SENTIERO


;

Bambini scoprono per prima volta la loro ombra

venerdì 7 febbraio 2014

;

YOGA DELLA RISATA

giovedì 6 febbraio 2014

; - - - - -

Omraam Mikhaël Aïvanhov : PENSIERI QUOTIDIANI (Mese di Febbraio)

martedì 4 febbraio 2014

;

1 febbraio
Chi vuole entrare nella regione della Provvidenza divina, deve diventare un operaio nel campo del Signore. Così, quando i suoi creditori – ossia le leggi della morale cosmica da lui trasgredite – lo rintracceranno esigendo che egli paghi i propri debiti, minacciandolo altrimenti di essere trascinato in giudizio, il Signore risponderà: «Lasciatelo tranquillo, perché è un mio servitore! – Sì, ma ha contratto dei debiti! – Quali? Quanti? – Ha commesso il tale errore, ha infranto la tal regola. – D’accordo, ho capito, ma è un mio operaio, lavora per Me. Dunque, state tranquilli: pagherò Io i suoi debiti». Essendo giusto, Dio non scaccia i creditori, che a buon diritto reclamano, ma dice semplicemente: «Sono Io che pagherò per lui, state tranquilli». Evidentemente, questo breve dialogo tra il Signore e i creditori è simbolico: significa che saremo sempre salvati dal nostro lavoro spirituale.
2 febbraio
Di tanto in tanto, nel corso della giornata, pensate a gettare uno sguardo dentro di voi. Non appena constatate che c’è del nervosismo o uno stato febbrile, fermatevi subito, altrimenti quello stato si prolungherà indefinitamente e si rifletterà negativamente su tutto ciò che farete. Dopo che vi sarete fermati, concentratevi alcuni secondi per calmarvi e legarvi alla luce, poi ricominciate con un altro ritmo. Il nuovo stato si prolungherà a sua volta.
Sotto l’effetto di una brutta sorpresa, dell’inquietudine o dell’irritazione ci si mette a maltrattare gli oggetti, a sbattere le porte, a dar colpi ai mobili… Perché? Perché inconsciamente si cerca di sbarazzarsi di un’energia che non si riesce a dominare. Ma più ci si agita, più si è costretti ad agitarsi. Bisogna quindi fare il contrario: per un po’, restare completamente fermi. Soltanto quando ci si sarà calmati si potrà continuare il proprio lavoro nelle migliori condizioni.
3 febbraio

AVETE VOLUTO LA BICI? ... MO' PEDALATE DA SOLI


;

Avete voluto la bicicletta?
Ok, adesso imparate a pedalare da soli!
Nessuno pedala per Voi.

Non potete e non dovete continuamente farvi seguire uno per uno, come i bambini in fila indiana che attendono la pappa quotidiana... la paghetta, la risposta pronta, la soluzione, la panacea socio-politico-spirituale.

La vita elargisce conoscenza affinché siate Indipendenti,
Autosufficienti e Liberi da Chiunque... smettetela di essere dipendenti.. anche da voi stessi...
Smettete di aspettarvi che altri trovino soluzioni per voi.
Ogni giorno vi vengono forniti Strumenti perchè troviate da soli le Soluzioni più adatte al vostro percorso, alla vostra trasformazione.

Soprattutto smettete di lamentarvi per le cose che non vanno "come dovrebbero" andare: siate semplicemente il cambiamento che volete vedere negli altri e cercate di attuare miglioramenti nella sfera delle vostre attuali possibilità.






VIVERE IN KRONOS, KAIROS O AION?

lunedì 3 febbraio 2014





KRONOS = meccanicità psicologica, reazioni automatiche, rigidità mentale, scialba affettività, tempo sequenziale, cronologia ordinaria, disposizione rigida, razionale, appuntamenti fissi inderogabili, orari prestabiliti, vita regolata da precise scadenze, ritmi meccanicamente ripetuti (alzarsi, caffé, sigaretta, lavoro, pranzo, caffé...). Assenza di novità, automatismi, ci si muove come un robot, eseguendo le azioni perché fanno parte delle norme o programmi mentali socialmente condivisi.

Tutto si basa su scopi strumentali: pensare al tornaconto personale, al vantaggio immediato, all'interesse personale, produrre molto nel minor intervallo di tempo; la persona è trattata come un ingranaggio passivo in una lunga catena di montaggio.
 A questo stadio, uscire dagli schemi viene visto come un atto di insubordinazione al finto ordine generale: se sgarri o ti ribelli all'autorità cronologica inventata dall'uomo per controllare i suoi simili, vieni duramente colpito dal freddo kronos che divora i minuti della tua vita. Il riappropriarsi del proprio tempo libero viene considerato un'eresia!


KAIROS = il soggetto inizia a scoprire la bellezza che lo circonda, la meraviglia delle piccole cose (lo sbocciare di un fiore, il volo di una farfalla, il sorriso di un bimbo che tiene stretto il dito del genitore). A sprazzi sorgono momenti di lucidità e creatività (dejà vù, intuizioni, curiosità, fantasia, sogni lucidi, amore per l'indagine della verità). Si mettono insieme i pezzi della propria vita, si intravede il filo conduttore che unisce la propria vita, intuendo ulteriori significati a tutte quelle azioni che per anni aveva ripetuto automaticamente, comprende che quelle circostanze si sono verificate per un preciso scopo, che quelle coincidenze sono legate da sottili relazioni che intessono la trama della propria vita. La persona comincia a mettere in dubbio tutto il vecchio sistema di pensieri, si rinnova sempre più, cambia le vecchie abitudini, intraprende percorsi alternativi e ritrova una forza misteriosa, una pulsazione affascianante, un vibrante richiamo verso qualcosa che sfugge ai sensi e simultaneamente è incredibilmente intenso. Pian piano abbandona le zavorre, il pesante sacco pieno di costrutti e aspettative per abbandonarsi alla spontaneità del momento presente: l'individuo capisce di non essere un automa ai servigi delle lancette (kronos) e sente di essere qualcosa di più profondo e indiviso dal resto dell'universo. Anche se avverte l'indefinibile flusso di coscienza in cui è immerso, non ha più il logorroico bisogno di giungere a conclusioni definitive, giustificare l'indiscutibile, spiegare l'esperienza con i precendenti schemi di pensiero.

La persona valorizza scopi artistici: non pensa in termini di guadagno immediato, crea per il gusto di condividere le sue emozioni, diffondere gratuitamente nuove idee utili al benessere collettivo.
Il soggetto si impegna ad ordinare e connettere tutti i nuovi fotogrammi che stanno emergendo nella sua vita.

AION = ora il soggetto vive nel mondo ma non è più del mondo: la lucidità che in kairos emergeva a sprazzi, adesso trabocca continuamente, senza interruzioni. I costrutti limitanti non si interpongono più: la quiete, la serenità, la beatitudine sono sempre a portata di mano; la felicità non è più una meta da raggiungere perché la persona stessa è l'incarnazione della felicità, l'autorealizzazione che cercava altrove la ritrova immediatamente in sé; la persona è centrata, radicata in sé stessa. Scoperto l'immenso universo interiore, l'individuo vive pienamente ogni istante della sua vita, la sua visione si è allargata a tutta la pellicola esistenziale, senza incagliarsi nei precedenti scogli affettivi, acque corrosive, circoli viziosi e risacche degradanti.
Privo di scopi strumentali, interessi venali, dipendenze psicosomatiche, quest'uomo o questa donna, come rinati, vivono solo ed esclusivamente in accordo alla vibrazione suprema che pulsa nel cuore cosmico, il battito che unisce tutte le creature.
A questo stadio gli spiriti liberi si comprendono istantaneamente, il loro intento risuona senza necessità di alcuna parola, ovunque siano collocati mantengono il loro fermo proposito di agire in funzione dell'armonia prestabilita. 



TU SEI UNA FONTE DI ENERGIA INESAURIBILE

domenica 2 febbraio 2014

;

un aspetto meraviglioso dell'universo è l'esistenza di beni immateriali incommensurabili, descrivibili sotto forma di energia incredibilmente potente e onnipresente che si rinnova nello stesso momento in cui viene consumata, di conseguenza non si esaurisce mai, come un fuoco che si autoalimenta bruciando il suo stesso ardore, una forza che cresce ( e viene onorata) grazie alla consapevolezza delle nostre sante fatiche.
In effetti questa è un'osservazione anagogica del funzionamento della nostra natura la cui ispirazione dovrebbe servire a tutti noi per migliorare le nostre condizioni di vita.

"ENERGIE ALTERNATIVE, FREE ENERGY"


;

ECOCREANDO CONFERENZA 23/11/2013 ROMA "ENERGIE ALTERNATIVE, FREE ENERGY"

VOLARE OLTRE IL PENSIERO

sabato 1 febbraio 2014

;

Secondo gli studi della NASA il calabrone ha ali troppo piccole per sostenere il suo peso corporeo e potere volare. 
Ma il calabrone continua a volare… proprio perchè non si cura di quel costrutto mentale, non conosce quella norma accademica e quindi non si pone quel limite "logico-matematico" tipicamente umano.

Riscoprirsi: lezione 2 - la paura


;
Related Posts with Thumbnails

Google+ Followers

Parole Chiave

abitudine (63) Accettazione (82) Acqua (7) Advaita (9) affermazioni (24) Aforismi (129) Agire (65) Aivanhov (4) Alchimia (58) Aldilà (5) AMORE (125) Aneddoto (100) angeli (11) Anima (121) archetipi (2) Armonia (29) arte (12) Astrale (39) attaccamento (49) attenzione (33) Audiolibri mp3 (23) Bambini (27) Bellezza (54) Bene (18) Buddhismo (60) C. Cisco (3) calma (13) cambiamento (82) Carte illustrative (24) Castaneda (33) chakra (4) Co-Creazione (34) compassione (30) comprensione (76) concentrazione (29) condizionamento (137) conoscenza (86) Consapevolezza (157) Coraggio (132) corpo (81) Coscienza (66) creatività (36) credenze/convinzioni (93) Cuore (90) desideri (33) destino (20) Dialogo Interiore (16) Dio (133) Disordine (5) distacco (85) Dna (11) domande (72) Donna (3) Dzogchen (23) Ego (40) Egregor (28) emozioni (59) Energia (47) energia vitale (38) entusiasmo (10) Equilibrio (32) Esercizi (198) Esperienza (74) Essere (113) Estasi (5) Eternità (18) Evoluzione (29) fare (14) fede (19) Felicità (95) Fiducia (7) film (39) flusso della vita (58) focus (17) follia (8) forme pensiero (49) fortuna (10) Forza Interiore (73) fotogallery (17) Fuoco Sacro (19) futuro (33) gioia (31) gratitudine (21) Gruppo Ur (18) Gurdjieff (40) idea (8) identificazione (47) idiota zen (50) il potere di Adesso (68) illuminazione (36) illusioni (148) Immaginazione (70) importanza (26) Impressione (14) inconscio (20) inferno (9) iniziative (53) iniziazione (56) intento/volontà (72) Intuizione (21) Invocazioni (11) Lanza del Vasto (5) Legge Attrazione (89) Lezioni di Vita (52) Libertà (149) libri gratuiti (119) linea della vita (17) Luce (36) MadMacX (71) Magia (58) Mahamudra (1) medi (1) meditazione (63) Mente (126) Metafisica (8) Metafore (47) MIGLIORI POST (45) Mistero / ignoto (23) mondo (122) morte (79) musica (35) Nascita (6) natura (24) Non Agire (Wu Wei) (46) Nulla (26) obiettivi (29) odio (6) Osservazione (37) ostacoli (9) Ottimismo (15) Pace (28) Paradossi (3) passato (28) paura (57) Pendoli (46) Pensieri (73) Percezione (31) Perdono (13) Personaggi (38) PNL (25) poesia (92) Possibilità (5) Preghiera (15) Presente (31) presenza (43) Principi (33) Psicosintesi (11) Qabbalah (2) quarta via (23) reagire (8) Realtà (56) relax (5) Respiro (20) ricordo (22) riepilogo (34) riflessione (48) rilassamento (29) Rinuncia (3) risonanza (6) risorse (7) Risveglio (107) Rituali (44) Rivista (5) Rocco Bruno (16) saggezza (189) Scelta (40) schiavitù (69) sciamano (33) seghe mentali (125) segnali (3) semplicità (28) sensazioni (19) sentimenti (22) serenità (14) Sesso (1) significati (8) Silenzio Interiore (16) Simboli (11) Sincronicità (19) sofferenza (35) sogni (99) Sole (6) solitudine (3) SONDAGGI (8) Sorgente (3) Sorriso (3) Specchio (14) sperimentare (19) spirito (97) spirito critico (8) Spontaneità (22) stress (9) suggerimenti (120) svago (35) tantra (5) TAO (33) tempo (73) Teurgia (1) Transurfing (54) Trasformazione (14) Tutto (11) Umorismo (120) Unione (46) Universo (77) Vampiri energetici (18) Verità (80) Vibrazioni (19) video (263) VIGNETTE SPIRITUALI (204) Visionari (9) Vista Interiore (61) Visualizzazione (52) Vita (63) Vuoto (33) yoga (21) zen (28) Zewale (323)
___________________________________________________________
______________________________________________________________________
CLICK E TORNA SU