FUOCHI ALCHEMICI

venerdì 2 marzo 2012




FUOCO FIAMMA , fuoco come principio di calore , (fisico, corporeo, sentire caldo, etc... se comincio a sentirlo nella pratica si trasforma in altro...) volendo i 36,5° ricordano i 365 giorni di rivoluzione terrestre intorno al sole, che come simbolo cardiaco, ricordano la circolazione sanguigna; in astrologia il domicilio del sole (il leone) è legato al sistema cardio-respiratorio ... quindi qui l'alchimista ascolta il suo calore, comincia a percepirlo e se fa pratica del suo calore a un certo punto succede qualcosa, il calore si trasforma in qualcos'altro...


FUOCO LUCE -> il fuoco che mette a fuoco, mette in evidenza le mie componenti così vedo le funzioni legate al mio comportamento sia fisiologico che psicologico, animico o spirituale [concetto legato all'astrologia]



FUOCO INTIMO, interiore , eterico -> è un po' la continuazione del primo fuoco calore ed è qui legato alla percezione dell'anima, qui il fuoco assomiglia prima a una brezza poi via via da' la sensazione di elettricità, forza, etere... avvicinandoci al fuoco eterico abbiamo maggiore percezione di essere anima


 

(volendo esiste un altro fuoco, FUOCO MORALE -> Attitudine, tendenza che l'alchimista deve sviluppare nel non mollare mai, nel rialzarsi subito, rialzarsi continuamente dopo ogni caduta)

0 commenti:

Related Posts with Thumbnails
CLICK E TORNA SU