INGANNI DI CARLOS CASTANEDA & Co.

sabato 8 giugno 2013



--> Pdf


(Al di là delle bufale del culto "Castaneda & Co.",  va detto che gli insegnamenti presenti nei suoi libri rimangono validi e stimolanti, purché vagliati attraverso il giusto spirito critico, riconoscendo che il beneficio di tali pratiche sono il frutto di saperi interculturali pescati in diversi contenitori - fuori e dentro il Messico - e rimaneggiati a puntino da esperti ghost writers)



Riassunto di Sustained Action, Di Jeremy Donovan (Traduzione da Lorien Grant Perry)

Sembra che la strategia più comune delle poche persone che ancora tentano disperatamente di afferrarsi al credo contenuto nel lavoro di Carlos Castaneda sia ciò che io chiamerei l’argomentazione del "è possibile". A ciascun punto individuale sollevato da Sustained Action, la persona del "è possibile" è capace di uscirsene fuori con "bene, è comunque possibile che …. qualunque cosa segua". La ragione per cui in questo caso questa risposta è così ingenua e inappropriata è che, al di sopra e al di là di ciascun punto individuale, c'è uno *schema* nei dati che sono stati scoperti riguardo a Carlos Castaneda e ai suoi associati, e quella che viene ignorata è la sostanza di questo schema complessivo. La mia intenzione nel dare questo riassunto è delineare esplicitamente quello schema complessivo in forma concentrata.

Comunque tenete a mente che lo scopo di questo riassunto NON è dare ai pochi credenti rimasti la possibilità di dire ripetutamente "è comunque possibile che…" ad ogni punto elencato qui sotto. Lo scopo è di vedere lo *schema complessivo* dei seguenti dati, e vedere come lo schema complessivo conduca a una conclusione inevitabile.

Quella che segue è una lista dei punti principali coperti più dettagliatamente in questo sito. Semplicemente leggete la seguente lista senza fermarvi, poi alla fine chiedetevi onestamente: qual è lo schema complessivo che ne viene evidenziato??

1) Fin dall’inizio Castaneda fu criticato perché non offriva nessuna prova reale a sostegno del suo presunto lavoro sul campo. Non fornì mai uno straccio di prova che il grande gruppo di "stregoni" di cui scriveva continuamente in realtà esistesse come da lui descritto. All’inizio ci furono pure un sacco di critiche che sottolineavano le vere contraddizioni e discrepanze nel suo lavoro. Alla fine non venne preso seriamente come antropologo, semplicemente perché non fornì MAI nessuna VERA prova. Al giorno d’oggi non c’è nessun antropologo serio che sostenga CC.

2) Non fu mai prodotta nessuna significativa porzione dei famosi "appunti sul campo" di CC. Negli ultimi anni lui affermava debolmente che erano stati distrutti.

3) Secondo molte persone, inclusa sua moglie, Castaneda spesso raccontava enormi bugie sulla sua vita, molto prima che affermasse di aver incontrato "don Juan". Per esempio, affermava di essere stato ferito in guerra, quando non aveva mai neanche fatto il servizio militare.

4) Castaneda aveva cambiato il suo cognome, aveva lasciato il suo paese d’origine, e si era lasciato alle spalle tutti i suoi amici e la sua famiglia, *prima* di incontrare il suo "don Juan". Aveva abbandonato anche una donna che era incinta di sua figlia. Questo dimostra che molti elementi della sconsiderata filosofia che CC affermava di aver avuto da un uomo magico erano in realtà il suo modo di affrontare la vita (scappare via da ogni cosa e chiamare ciò "libertà").

5) È stato dimostrato che esiste un lavoro antropologico pubblicato "prima" dei libri di Castaneda che include, tra le altre cose, racconti di nativi americani su: i 4 tipi di maschi e femmine, la terra come essere vivente, un’asse che attraversa il corpo con "centri vibratori", uomini di potere che si trasformano in alberi, esseri di spirito che prendono normali sembianze umane, uomini uguali alle piante, che parlano alle piante e le ringraziano per il loro uso, uomini che si trasformano in uccelli, guerrieri che viaggiano in altri mondi, leggende di voladores o "flyers", affrontare sette anni di castità per ottenere potere, ecc. (Il libro degli Hopi di Frank Water).

6) È stato documentato -- nonostante la ripetuta insistenza di CC che la conoscenza di don Juan *non* provenisse da nessuna tradizione nota – che di fatto tra parecchie tribù di indiani della California esistevano credenze sulla ricerca del "potere" – percepito come forza primaria con una sua volontà -- assai diffuse (vedi l’articolo su questo sito: The Cahuilla Connection). Inoltre CC frequentava una donna (Joanie Barker) di cui sono note le visite che faceva agli indiani Cahuilla, ai vecchi tempi prima dell’avvento dei libri su don Juan. La moglie di CC ha confermato che in origine i contatti coi nativi CC li ebbe nella riserva Cahuilla, che si trova ad alcune ore di distanza da LA. Questo spiegherebbe l’enfasi sull’uso di datura per la divinazione nei primi saggi e libri di CC (una pratica degli sciamani indiani della California). Questo spiegherebbe anche la frequente obiezione a CC da parte di critici eruditi che il suo "yaqui" non agisce assolutamente come un vero yaqui. CC distorceva continuamente le informazioni che riferiva, e questo fin dall’inizio.

7) Alcune scene chiave dei libri di CC, come quella di don Genaro che attraversava la cascata, erano state raccontate in contesti più credibili da altri antropologi che CC aveva conosciuto, *prima* che apparissero in contesti più fantastici nei libri di CC. Per fare alcuni esempi: in una conferenza a cui aveva assistito CC, un altro antropologo, Peter Furst, raccontò come Ramon Medina Silva, che in seguito CC incontrò, compì un vero atto di equilibrio nell’attraversare una cascata. In seguito apparve la scena con Genaro in un libro di CC. Ed esseri molto simili ai "volatori" erano stati descritti dettagliatamente nei primi lavori di Michael Harner (CC conosceva Harner). Molti anni dopo CC enfatizzò un sacco questa idea nel proprio lavoro. CC prendeva in continuazione le storie di altri, e modificava le idee in modo che apparissero più fantastiche, non dandone mai credito ai veri autori.

8 ) Alcuni praticanti del corso domenicale di CC che hanno partecipato ai corsi di Howard Lee di kung fu interiore hanno raccontato che esiste una grande somiglianza tra molte sequenze di movimenti di Lee e ciò che CC vendette come Antichi Passi Magici Messicani. Si sa che CC studiò kung fu interiore sotto Lee per parecchi anni, dedicandogli anche Il Fuoco dal Profondo, ma CC non diede mai credito pubblicamente ad Howard Lee per nessuno dei suoi movimenti.

9)
È stato documentato che Castaneda e altre persone di Cleargreen mentirono su eventi di cardinale importanza nella loro "mitologia", come il fatto che Carol Tiggs se ne fosse andata da questo mondo per 10 anni prima di incontrarsi nuovamente con CC al Phoenix Bookstore. Invece, proprio prima di incontrarsi di nuovo con CC, Tiggs era sposata e viveva a LA, e lavorava per ottenere un diploma in agopuntura. Quando fu messa di fronte a questi fatti documentati, Cleargreen evitò di rispondere… Circa un anno dopo, quando finalmente si accorse che non poteva ignorare questo fatto, Cleargreen semplicemente produsse un’altra enorme fandonia sul fatto che apparentemente Tiggs era stata in due posti contemporaneamente, dentro e fuori per 10 anni, una spiegazione che oltre ad essere tortuosa, non era assolutamente mai stata offerta prima che questi fatti venissero scoperti. Quando vengono sorpresi a mentire, cambiano la loro storia.
10) Castaneda e Cleargreen tormentarono persone che cercavano di usare o promuovere il lavoro di CC (es. Victor Sanchez), e persone che cercavano di raccontare i fatti reali della vita di CC (Margaret Castaneda), promuovendo azioni legali. In particolare la causa di Castaneda contro Victor Sanchez porta tutti i segni di una vendetta a senso unico: dopo essersi accordato con l’editore di Sanchez per una somma relativamente piccola, Castaneda continuò ad accrescere la sua richiesta di danni contro Sanchez fino a chiedere alla fine circa ¾ di milione di dollari per una copertina che aveva una certa somiglianza con quelle dei libri di Castaneda. In una deposizione scritta e giurata, Castaneda accusò anche gratuitamente Sanchez di un comportamento che in seguito si scoprì essere invece tipico di Castaneda, ma non di Sanchez: sedurre regolarmente donne che partecipavano ai suoi workshops.
11) Le descrizioni di Castaneda di aspetti chiave come "l’uovo luminoso" non erano coerenti, e le sue descrizioni cambiarono considerevolmente nel corso degli anni. Per esempio, non abbiamo neanche udito del suo famoso e cruciale "punto di assemblaggio" fino al 1984, 24 anni dopo l’inizio del suo presunto apprendistato. Perfino in tutta questa apparente volatilità, le esperienze di CC sull’uovo luminoso corrispondono sempre esattamente e "magicamente" a qualsiasi descrizione dell’uovo luminoso fornitagli da don Juan in quel libro, senza fare caso a quanto questa descrizione differisca da quelle fornite negli altri libri.
12) Dopo che CC ebbe ricevuto solo tiepide recensioni per suo libro "Il Secondo Anello di Potere" – l’unico libro che non include aneddoti di "don Juan" – CC reinventò don Juan, affermando che improvvisamente avevano cominciato a ritornargli misteriose memorie dell’"altro sé". Questo stratagemma gli permise da allora in poi di continuare a far apparire don Juan in tutti i suoi libri. Yeah, è così che si fa … vedete, l’avevo semplicemente dimenticato. Era successo a un livello di consapevolezza totalmente differente; ora ricordo tutto! Ops, non tutto, ecco un altro libro di roba su don Juan. Ops, eccone ancora un po’, ecc. Altamente sospetto, a dir poco.
13) CC e le "streghe" affermavano che gli Esploratori Blu e Arancio erano esseri di un altro mondo che si erano incarnati in qualche modo in corpi fisici nati umanamente da Tiggs e Donner. Ma è stato possibile risalire alle vere famiglie di quelle normali ragazze umane, e documentare i fatti della loro reale nascita e crescita. Questo è un altro solido esempio di come la "mitologia" che CC aveva sempre giurato fosse un reportage autentico sia in realtà tempestata di bugie. E queste bugie non sono dello stesso genere di trucchi escogitati da "don Juan" nei libri di CC, dove dJ cerca sempre di rendere la vera magia più appetibile o accettabile dal suo apprendista. Invece, nel mondo reale, si scopre sempre che le bugie di Castaneda coprono fatti assolutamente non magici, ma ordinari. Durante gli anni Castaneda affermò ripetutamente che i suoi libri e gli insegnamenti, invece di essere metaforici, erano effettive cronache di veri eventi della sua vita. Affermava sempre di non aver inventato nulla. Eppure chiaramente questo non è affatto vero.
14) CC, ovviamente sensibile all’argomento del mentire, decise molto presto che mentire ogni volta che si vuole avrebbe fatto parte del sentiero verso la libertà del "guerriero". È la soluzione perfetta: costruire menzogne negli insegnamenti stessi, e dire alla gente che mentire è benefico, per il proprio piacere, per cacciare all’agguato, per qualsiasi cosa. Questo lascia solo un piccolo problema che deve essere sempre scopato sotto il tappeto: quando mai puoi sapere quando questa persona ti sta dicendo la verità (se mai lo fa)??
15) Nella letteratura spirituale e scientifica dell’umanità non c’è nessun resoconto pre-Castaneda della struttura a cui CC si riferisce come il "punto di assemblaggio", un elemento cruciale del suo intero modello dell’universo. Castaneda affermava che il *punto di assemblaggio* era l’agente fondamentale della percezione, eppure nessuno *prima* di quest’uomo – conosciuto come bugiardo – aveva raccontato di questo aspetto apparentemente cruciale del nostro essere. E perché qualcuno in apparenza così estremamente interessato alla percezione non ha mai detto una parola sul cervello umano e sul suo meccanismo di percezione, oltre che dire, "Non chiedetemi del cervello"?
16) Castaneda affermava che in tutte le forme di vita le percezioni del sogno e della veglia sono dovute a maggiori o minori spostamenti del "punto di assemblaggio", ma persone che hanno subito seri danni ai lobi parietali inferiori del cervello, mentre continuano a sperimentare percezioni da svegli sempre mutevoli, non possono assolutamente più sognare. In altre parole, certi meccanismi percettivi di base in realtà *sono diversi* per gli stati di sogno e di veglia, il che vuol dire che NON sono entrambi causati da movimenti della stessa identica struttura, come affermava CC. Questa stessa conclusione è sorretta da altre cose, come dal fatto che animali più primitivi dei rettili, i quali sperimentano stati di veglia, non possono sognare. Il sognare è qualcosa che apparentemente si è *evoluto* mentre si evolveva il *cervello*. Inoltre, il feto umano non comincia a sognare fino all’incirca alla quattordicesima settimana, quando il suo cervello in sviluppo riproduce quel processo evolutivo e arriva al punto dove viene "acceso" il sognare. Questi dati, e un’enorme quantità di solide prove ulteriori, implicano che l’intero modello di percezione di CC, per il quale non ha mai offerto nessuna prova, è falso.
17) Di certo nel sognare, e in alcune circostanze anche da svegli, il cervello umano è veramente capace di modellare vere esperienze percettive su qualsiasi cosa si creda fermamente. Così, anche le persone che hanno avuto vere esperienze di vita che sembrano corrispondere al lavoro di Castaneda non dovrebbero velocemente concludere che il suo lavoro sia un’accurata descrizione del "modo in cui stanno le cose". Ci sono stati esperimenti scientifici che indicano che molte persone che credono fermamente di avere esperienze reali e totali fuori dal corpo stiano in realtà semplicemente sperimentando alcune forme di sognare lucido. Questo per dimostrare quanto è bravo il cervello nel modellare realtà alternative, e questo dovrebbe anche dirci quanto sia facile sperimentare modelli di realtà esclusivamente tramite la suggestione.
18 ) Alla luce dei dati esistenti sull’effetto placebo (vedi l’articolo sul web: More on the Placebo Effect), sarebbe alquanto strano se in nessuna forma di religione, misticismo, sciamanesimo, o arti marziali sul pianeta, non ci fosse un codazzo di persone che vi girano attorno ad attestare i suoi benefici. Basandoci semplicemente sull’effetto placebo, possiamo aspettarci che almeno tre persone su dieci si convincano di aver sperimentato "effetti benefici" dopo aver usato "tecniche stregonesche". Questo "non" fa sì che si possa concludere correttamente che quelle tecniche riescano in realtà a compiere qualcosa di importante, perché la stessa cosa sarebbe vera per quasi "tutte" le tecniche che coinvolgono fattori di aspettativa inerenti l’effetto placebo.
19) Castaneda affermava che tutti i ricordi sono immagazzinati in posizioni del punto di assemblaggio. Ma la ricerca mostra che le memorie a lungo termine sono immagazzinate in una specie di "maniera globale" in diverse locazioni in tutto il cervello. Rimuovere qualsiasi parte del cervello può avere effetti deleteri sulle memorie a lungo termine. Esistono strani casi di persone che hanno perso la funzionalità dei lobi temporali del cervello e che riescono a ricordare cose della loro infanzia, ma non riescono a ricordare cose successe cinque giorni prima. Di nuovo l’evidenza mostra che anche il modello di memoria di CC non ha assolutamente alcun sostegno, ed è attivamente contraddetto da molte cose che conosciamo sul cervello.
20 ) Castaneda affermava che la vera differenza tra maschi e femmine era che i loro punti di assemblaggio erano girati in modo da rivolgere verso l’esterno lati diversi (curiosamente, quando questo fu descritto a un workshop per le donne, fu detto *l'opposto* di ciò che c’è scritto nei libri di CC riguardo a quale lato sia rivolto verso l’esterno negli uomini e nelle donne, ed essi dovettero improvvisare informazioni aggiuntive per coprire l’errore quando questo venne fatto loro notare). Ma esistono ricerche molto ben documentate che descrivono esattamente come viene determinato il sesso, dai cromosomi X e Y. Di fatto i ricercatori sono arrivati all’esatto segmento del cromosoma Y che è responsabile della determinazione del sesso, e fin dal 1990 sono riusciti ad alterare direttamente il sesso di un uovo femminile semplicemente introducendovi un *singolo* gene. Ancora una volta il modello di CC non si adatta all’effettiva evidenza.
21) Karlis Osis, ricercatore della Società Americana per le Ricerche Psichiche di NY, scrisse che Castaneda una volta affermò che avrebbe potuto mandare un alleato in un luogo dove avrebbero potuto essere montati strumenti scientifici per rilevare la sua presenza, ma affermò che poteva essere pericoloso. Osis (probabilmente sgomentando CC) rispose offrendo il laboratorio della Società Americana per le Ricerche Psichiche – fornito di congegni come un poligrafo a otto canali, un sistema video, una stanza a prova di suono -- e si assunse tutte le responsabilità per qualsiasi danno fosse stato provocato. Né Castaneda né l’alleato si fecero mai vedere. Questo è il punto principale: Castaneda e i suoi associati non dimostrarono mai nulla di "stupefacente" a nessuno.
22) Castaneda affermò ripetutamente, in articoli pubblicati su riviste, in discorsi pubblici, e in discorsi privati al corso domenicale, che lui era "puro" – che era casto – che era una "scopata noiosa" e che quindi aveva bisogno di usare tutta la sua energia esclusivamente per sognare. Più tardi scoprimmo che faceva continuamente sesso da anni con un gran numero di donne, e stava anche cercando di sedurre donne del nostro corso. Di fronte alla nostra classe si prendeva gioco di una studentessa del circolo interno di Cleargreen dicendo che lei voleva diventare la sua amante, e affermava ridendo che lui non avrebbe mai potuto diventarlo. Si scoprì che faceva sesso da anni con questa stessa studentessa. Lei sta scrivendo un libro sulle sue esperienze, così aspettatevelo.
23) Castaneda, fin dall’inizio, continuò a raccontare più volte gli stessi episodi avvenuti durante i suoi incontri con "don Juan", ma spesso i suoi racconti di episodi chiave non combaciano affatto. Per esempio, la storia di un uomo che scappa correndo dal ristorante urlando dopo aver visto CC viene usato in due libri diversi in contesti totalmente diversi, con elementi della storia in diretto conflitto (vedi l’articolo su questo sito: Story Inconsistencies). Guardate i diversi modi contraddittori (anch’essi documentati sul sito) in cui CC descrive il suo presunto primo storico incontro con "don Juan". Abbastanza strano per qualcuno che ha sempre affermato d essere "uno che riferisce fatti reali".
24) Joanie Barker – la donna che Castaneda affermava fosse stata "la prima discepola di don Juan" – fu tenuta fin dall’inizio sullo sfondo della vita di CC. Castaneda ci aveva fatto credere che Joanie avesse fallito sul sentiero della conoscenza, e bisognasse prendersi cura di lei. Lei non fece mai un’apparizione, non scrisse mai un libro, e mai affermò di aver fatto qualcosa di anche remotamente stregonesco. Ma se Joanie era stata realmente un’altra apprendista di don Juan, non si sarebbe fatta avanti almeno per aiutare a dimostrare che questo "don Juan" esisteva realmente, specialmente nei giorni in cui c’era una considerevole controversia sulla validità del Ph.D. di CC all’UCLA? Lei non ha mai detto una parola. Comunque si sapeva che Joanie visitava gli indiani Cahuilla, a solo poche ore di distanza da LA – lo stesso sito descritto da Margaret Castaneda come il luogo dove CC per la prima volta contattò informatori sciamanici -- e si sa che Joanie stava con CC nei giorni precedenti il suo primo libro, così è probabile che *avesse* in qualche modo aiutato CC ad entrare in contatto con la fonte sciamanica da lui trovata. Recentemente Gloria Garvin (per molti anni una delle amanti di CC) chiese direttamente a Joanie se lei avesse mai incontrato il "don Juan" di Castaneda, e Joanie candidamente rispose di no. Joanie disse anche a Gloria che c’erano stati casi , quando Joanie era in Messico con Castaneda, in cui lui gli aveva detto in maniera eccitata, dopo che lei aveva parlato con qualcuno, che era stato "don Genaro" o uno degli altri personaggi dei suoi libri. Un’amica di lunga data di Castaneda, Margarita Nieto, ha descritto esempi simili di Castaneda che affermava che lei aveva appena incontrato un personaggio dei libri. Apparentemente questo è tutto quello che sono riuscite ad ottenere riguardo all’interazione con gli "stregoni" della fiction di Castaneda. Anche a Gloria, che viaggiò con Castaneda in Messico negli anni 70, fu chiesto occasionalmente di rispondere al telefono come "la Gorda".
25) Ci è stato detto dai discepoli di Castaneda che lui per un po’ di tempo aveva cercato un essere speciale conosciuto come il "Guerriero Elettrico", un essere che in qualche modo avrebbe dovuto completare il suo gruppo. Alla fine scoprimmo che CC aveva detto a molte donne che erano (o avrebbero potuto essere) il "Guerriero Elettrico". Apparentemente questa era un’altra tattica di seduzione. Una di tali donne, a cui era stato detto che era il "Guerriero Elettrico", dopo aver fatto qualche piccolo "sbaglio" che apparentemente fece adirare Castaneda (incluso il non rispondere propriamente alle sue tattiche di seduzione), venne ostracizzata dal gruppo, e venne evitata e umiliata a tal punto che lei fece in modo di sganciarsi dal culto e seguire una terapia per rimettere nuovamente insieme se stessa. Passò da speciale regina dell’universo a spazzatura, il tutto in un brevissimo lasso di tempo. Ho cenato con questa donna alcune volte, e ho trovato in lei una giovane sincera e intelligente. Se questa donna era realmente l’essere speciale di cui avevano così tanto bisogno per completare il gruppo, sarebbe stata trattata a questo modo? La verità è: Castaneda usava le donne, adulandole e dando loro un "titolo energetico", poi le distruggeva e le gettava via se esse lo scontentavano o gli disobbedivano.
26) Castaneda affermava ripetutamente che gli stregoni non muoiono, ma invece svaniscono dal mondo, dopo essere bruciati dall’interno. Affermava che anche gli stregoni che non riescono ad arrivare alla "terza attenzione" almeno riescono a farcela fino alla seconda attenzione, o a scappare nel reame degli inorganici. In ogni caso essi non muoiono semplicemente come l’uomo comune. Carlos Castaneda ci diceva ripetutamente che era pronto a partire da molto tempo, insinuando continuamente che avrebbe in qualsiasi momento potuto decidere di svanire nell’ignoto per non essere mai più visto. Affermava sempre che stava cercando di portarci con lui. Affermò anche che don Juan danzava con energia giovanile il giorno in cui lasciò il mondo! Comunque, dopo tutte queste chiacchiere infinite sui modi alternativi di morire, tutte le prove dimostrano che Carlos Castaneda morì come qualsiasi uomo comune. Naturalmente i suoi restanti seguaci adesso mentono su questo, ma la verità risultò ovvia grazie a due ex-studenti di Castaneda che lo seguirono riprendendolo su videocamera. Riuscirono a filmare CC fino a un mese prima che morisse. Nelle ultime sequenze Castaneda è chiaramente molto malato e debole, a malapena capace di fare qualche passo da solo, e mostra la colorazione della pelle caratteristica di uno che sta morendo di cancro al fegato, il che è quello che il suo certificato di morte dichiara come causa della morte. Quelle stesse persone che lo filmarono malato, andarono anche all’obitorio di Culver City dove fu portato Castaneda dopo la sua morte e confermarono che la persona che dirigeva l’obitorio cremò davvero il corpo di un Carlos Castaneda.
27) Castaneda, nelle sue interazioni con il circolo interno di Cleargreen, corrisponde in molti modi alla descrizione della tipica figura di guru autoritaria e narcisista. Sbatteva fuori dal gruppo le persone se facevano cose che lui non approvava. Umiliava pubblicamente la sua gente, accusandola occasionalmente di cattiva condotta, da lui apparentemente *vista* (ma in molti casi queste accuse si rivelavano totalmente false). Lui dava il via all’"emarginazione" della sua gente per cattiva condotta. Lui scoraggiava la comunicazione interpersonale tra i seguaci del suo circolo interno, cercando di prevenire lo scambio di appunti su di lui. Perché? Perché stava facendo cose come avere rapporti sessuali con le sue seguaci sulla base assurda che, poiché lui era il nagual, il suo sperma era "più pesante" di quello di un uomo normale, e avrebbe in qualche modo "aggiustato la loro energia". La verità è che, come moltissimi guru, Castaneda usava la sua posizione di autorità per ottenere favori sessuali.
28) Carol Tiggs apparentemente riceveva *testi* scritti esplicitamente, che dettagliavano quello che doveva dire agli altri interni di Cleargreen riguardo certi elementi chiave della mitologia di Castaneda. Lo sappiamo perché alcuni di questi testi furono recuperati dalla spazzatura all’esterno di casa sua. Ora apparentemente questa era la "donna nagual", presumibilmente uno degli esseri più potenti dell’universo. Così perché aveva bisogno di testi già pronti che le dicessero come interagire con gli altri membri dello staff di Cleargreen? Chi è che ha bisogno di un testo preparato -- il canale vivente dello "spirito" o ….un’attrice?
29) Florinda Donner, una delle streghe, fu costretta ad abbandonare il suo programma di dottorato dopo che erano sorti pesanti sospetti di plagio riguardanti il suo libro "Shabono", dove lei affermava di aver vissuto per un esteso periodo di tempo con gli indios Yanomami. Il suo libro è simile in maniera sospetta a quello di un precedente autore sullo stesso soggetto, e un’attenta revisione dei veri eventi cronologici della sua vita ci fa domandare quando lei avrebbe trovato il tempo per fare ciò che afferma di aver fatto. Esiste una dichiarazione dei suoi professori che esprime perplessità proprio su questi argomenti. Così sembra che Florinda abbia tentato lo stesso trucco che Castaneda usò con successo per diventare famoso -- cioè prendere a prestito alcuni fatti e mischiarli con fiction straordinaria --- ma… è stata colta sul fatto.
30 ) Florinda Donner si era sposata e aveva vissuto con suo marito a Manhattan Beach fino a metà del 1972, così è quasi impossibile far combaciare i viaggi e le lunghe sequenze con don Juan e le donne del suo gruppo descritte nel libro di Florinda Essere nel Sogno con la cronologia della vera vita di Florinda nel periodo tra metà 1972 fino al 1973 (l’anno in cui apparentemente il gruppo di don Juan partì da questo mondo), specialmente considerando che lei stava frequentando l’UCLA a tempo pieno. Naturalmente Florinda non menzionò mai di essere stata sposata. In generale le cronologie della vera vita di tutte le donne gettano enormi dubbi sulle loro affermazioni di aver interagito con il "don Juan" di CC. Naturalmente, se non hanno realmente interagito con "don Juan", allora anche i loro libri sono racconti di fantasia, creati per dare sostegno alla finzione di Castaneda.
31) I maggiori protagonisti di Cleargreen sono stati ben compensati per i loro ruoli. Per dare solo un esempio, in un estratto conto preso da registrazioni della corte, Florinda, Taisha e Carol ricevettero ciascuna una ripartizione aggiuntiva per gli azionisti di 70.000$ ciascuna.
32) Nei giorni precedenti la morte e la cremazione di Castaneda, alcune delle più importanti donne associate al suo gruppo comprarono auto nuove e poco dopo sparirono dalla città. Per le persone non informate questo potrebbe sembrare che tutti loro fossero bruciati dal profondo con il maestro, o qualcosa del genere --- ma non hai bisogno di macchine nuove nella seconda attenzione, oppure sì?
Sebbene ci siano un sacco di altre informazioni più accurate e complete disponibili su questo sito, ho cercato di affrontare molti degli argomenti principali in questo riassunto, e il grande quadro che ne emerge, lo schema complessivo di questi dati, dovrebbe essere adesso chiaramente visibile. Il lavoro di Castaneda e dei suoi compagni era, e ancora è, chiaramente una FRODE.
Bene, i lettori possono ancora trovare elementi di bellezza in Castaneda. Era un artista. I lettori possono anche trovarvi elementi di verità. Era un uomo intelligente ed eclettico che incorporò informazioni provenienti dalle tradizioni dei nativi americani, dalle tradizioni orientali, come pure da molte scuole filosofiche moderne. Comunque, come è evidente, troverete anche tutti quegli elementi di verità e mezze verità per la maggior parte presi a prestito, mischiati con un generoso dosaggio di sfrontate bugie e distorsioni fittizie. Così, per dirla un’ultima volta, la conclusione inevitabile è:
1) Non seguire il lavoro di Castaneda come se fosse la verità totale sulla vita.
2) Non considerare la fiction che Castaneda e i suoi associati hanno presentato come se fosse un reportage onesto.
3) Accorgersi fino a che punto Castaneda fu soltanto un altro guru autoritario.
4) Se siete ancora coinvolti in attività sciamanistiche, sarebbe meglio dimenticare Castaneda e cercare fonti più *autentiche* di pratiche *spirituali*.
Raccomando che le persone salvino questo riassunto e lo rispediscano ogni volta che si presenta uno nuovo che fa un sacco di domande. Potrebbe risparmiare un po’ di tempo.
-Jeremy Donovan
(Se quei Veri Credenti avessero un po’ di fegato, manderebbero questo riassunto su Tango)




--------------------------



 
Alce Nero Parla
Troppe menzogne
Di David Worrel
Traduzione da Nadia Fabbri 
Recentemente un amico mi ha prestato un libro : Alce Nero Parla. Il libro tratta della vita di un Vecchio Saggio Sioux, mentre una parte di esso è veramente buono ( un capitolo è perfino divertente), sostanzialmente il libro è di quelli davvero tristi.
Comunque cito alcuni brani - che ho selezionati dal libro- " in onore" dei recenti colloqui intercorsi seguiti poi da articoli scritti, avuti con varie persone della Cleargreen.
Prima di tutto il pensiero centrale di Alce Nero da lui riportato semplicemente e amaramente:
" Noi non possiamo nutrirci di menzogne "

e poi un pensiero dal capitolo conclusivo del libro nel quale Alce Nero racconta la sua vita :
" Non sapevo in quel tempo che era la fine di tante cose fine di tante cose....... Posso vedere che con loro morì un’altra cosa, lassù, sulla neve insanguinata, e rimase sepolta sotto la tormenta. Lassù morì il sogno di un popolo. Era un bel sogno. Quanto a me, l’uomo a cui fu concessa in gioventù una così grande visione, adesso mi vedete ridotto un vecchio pietoso che non ha fatto niente....Il cerchio non ha più centro, e l’albero sacro è morto."
Hey, il sogno fu un "sogno meraviglioso". Poteva competere con la storia più bella e nobile mai narrata", non è così? Soltanto una storia, un sogno. E’ tempo di svegliarsi.
Infine, il giudizio di Black Elk che preferisco :
" Nulla può vivere bene se non in una maniera che si accorda con il modo in cui vive e si muove il sacro Potere del Mondo."
L’autore conclude il libro con la considerazione di un vecchio Indiano che considera la sua vita come un fallimento, pregando, in lacrime, sulla cima di una montagna affinché in un modo o nell’altro sia data ancora una nuova esistenza alla sua gente.
Dal momento che io, invece,non ho un popolo per cui pregare e nemmeno divinità alle quali rivolgermi, tutto quello che posso offrire è un desiderio per me steso e per le persone che sono direttamente toccate dalla mia esistenza : che io possa ancora una volta trovare la mia direzione per ritornare " verso la direzione attraverso la quale il sacro Potere del mondo vive e agisce."
E’ ridicolo perché a me piace fare Tensegrità e Ricapitolare, ma allo stesso tempo mi trovo al punto in cui vorrei rigettare indietro queste cose...probabilmente sto provando quello che provò Alce Nero , il quale continuava ancora ad amare alcune cose della sua vita e del suo popolo rassegnati a "vivere" nelle " piccole scatole quadrate" delle riserve.
Realizzo ora di aver bisogno di trovare qualcos’altro da amare così tanto ( così come ho amato la via di Castaneda N.d.T.) che non sia inquinato con " le menzogne di cui non posso più nutrirmi". E’ ridicolo immaginare che non posso. Diverse tradizioni raccolgono sia la via di ricapitolare la propria vita che un sistema di movimenti disegnati per raggiungere uno stato di benessere corporeo. Castaneda non ha inventato queste pratiche. E per quando riguarda la consapevolezza durante il sogno, ultimamente ho trovato che tale pratica è riportata da diverse discipline in diverse parti del mondo, pratica antica di secoli, come ovviamente si può sospettare .
Ho sempre pensato di essere troppo competente e raffinato per spendere il mio tempo ad amareggiarmi, ma ora scopro che non è così che sono. Per una volta tanto scopro che questo mi sta fottendo. Ora , in un certo senso, ho bisogno di prendermi una "pausa di pulizia" .
Se un giorno riuscirò a " tornare alla vita", sarò così troppo dannatamente felice da non riuscire nemmeno a supporre di poter tornare indietro a "cacciare gli scalpi" ....ma attualmente sento di dovere tenere aperta questa opzione .
Sfortunatamente questo non è nient’altro che un sentimento di amarezza, ed essenzialmente non esiste alcun scalpo da prendere in quanto sembra chiaro che le persone della Cleargreen sostanzialmente sono state ingannate e manipolate esattamente come lo sono stato io. Devo dire che il loro maggior difetto è l’incapacità di ammetterlo a loro stessi.
E’ realmente impossibile trattare con la Cleargreen ( tanto per dare loro ciò che a loro è dovuto) . Quando i truffatori riescono ad includere alcuni strumenti che assumono valore solamente all’interno di un tale monumentale edificio di mezze-verità, perfino un genio avrebbe difficoltà a dipanare la matassa .
Quando perfino un ingannevole pagliaccio ha costruito un meraviglioso sogno nel cuore di un mondo duro e complicato, la gente sente l’esigenza di aggrapparsi a tale bellezza. Questo ha un senso, ed io non posso veramente " biasimare" nessuno di loro. Perfino io stesso vacillo fra la rabbia e la voglia di applaudire all’inganno più magistrale e divertente mai costruito. Dopo tutto, per quelli di Cleargreen sarebbe troppo arduo tirarsi fuori dal quel sistema divertente e lucrativo - quale è la Cleargreen enterprise - che permette loro di vivere e guadagnare.
Ora per me è diventato molto chiaro come sono stato ingannato , principalmente attraverso:
  1. la sbalorditiva esperienza dell’essere consapevole sognando; (2) L’incontro personale con qualche cosa come il " grande spirito"; e (3) Il mio corpo...al quale piace realmente il movimento.
Ora vedo chiaramente che questi fattori, assieme al raggiungimento del silenzio interiore che taglia l’ego; l’ essere consapevole della morte , sono e fanno tutti parte in un modo o nell’altro, di molte " pratiche" antiche e moderne. In altre parole, è risaputo da milioni di persone che tali "pratiche" apportano dei benefici. Oh certo, sono un po’ ripetitivo.....
Ciò che mi sembra buffo adesso è che tutto quello che qualcuno ha fatto per farmi innamorare completamente, prendermi all’amo e farmi affondare, è stato di includere tali elementi di base nel mezzo di una grande " montatura". La concatenazione è seducente : mezze-verità e mezze bugie, perché in questo modo è sempre possibile trovare un modo per convalidare tutto ciò. Questo ti porta a credere in stupidaggini senza senso nello stesso momento in cui stai facendo qualche cosa di assolutamente valido per te.
La parte veramente strana è che aderendo con fervore alle mezze-verità è possibile andare abbastanza "lontano" nella vita, e quindi è molto meglio che cadere tristemente amareggiati mentre si spera di trovare una persona "integra". Perciò in un certo modo dissento da Alce Nero perché penso che noi possiamo nutrirci di bugie ( per equità verso di lui devo ammettere che la sua situazione era differente, la sua gente stava veramente morendo di fame, e il loro stile di vita è stato completamente distrutto).
In verità sono arrivato a scoprire che io stesso mi sono nutrito di menzogne per molti anni, seguendo Castaneda con passione, e...beh...probabilmente mi sono nutrito di menzogne durante tutto l’arco della mia vita. Perciò è chiaro che la gente può , non solo nutrirsi di menzogne ma anche crescere e prosperare sulle falsità. Almeno per un momento sarà possibile essere....
Alce Nero non avrebbe potuto o...voluto nutrirsi di menzogne, non deliberatamente. Attualmente mi sento molto come lui : un sognatore con un sogno morto , che "vive" nella sua piccola casa grigia nella grande riserva di L.A. e, non vuole " mangiare menzogne" mai più..non consapevolmente perlomeno. Potrei farlo, ma non voglio. E non ho via di scampo eccetto quella di essere curioso di vedere come sarà ‘ non nutrirsi di bugie’ , e considero mio dovere nella vita e per la vita stessa , scoprire se potrò arrivare a questa condizione .
Be’, ripensandoci meglio, potrebbe non essere così tremendo. Realizzate semplicemente che non conoscete le risposte, e vivete la vostra vita cercando tutto quello che potete trovare, anziché sprecare tutta la vostra energia tentando di "esistere " fino /o al punto di difendere una qualche grandiosa collezione di risposte telefoniche. I guru, come Castaneda, ( cioè così come voi li conoscete) vi riforniscono sempre di collezioni di risposte telefoniche che , si presume, rappresentino LA verità circa l’intero universo. E probabilmente quella è la chiave finale : semplicemente realizzare che tali personaggi non conoscono affatto queste cose.
Un’altra cosa: io penso che perfino Castaneda sapesse di aver fatto sbagliato ingannando tutti quanti. Egli era solito dirci, " Carlos Castaneda è un idiota". Quello che ora penso è che quello che voleva intendere era " scusatemi per aver architettato tutte queste storie. Almeno questi movimenti e il silenzio interiore sono veramente di beneficio per voi. Perlomeno rivivere gli eventi della vostra vita può veramente aiutarvi. Almeno essere consapevoli durante il sogno può essere una vera avventura. Prendete questi doni da parte di un vecchio imbroglione che è ‘ andato ‘." Credo che la ragione per la quale Castaneda diceva sempre ‘ sono andato ‘ è che egli sapeva che stava andando a morire. Egli ha fatto del suo meglio per costruire una " grande collezione di verità" dopo aver legato se stesso all’interno della collezione stessa creando una delle truffe più gradevoli del millennio, Ma al tempo stesso , egli sapeva che la maggior parte dei suoi "insegnamenti" erano una fantasticheria, e che lui a quel punto era ‘andato’. Egli lo ha sempre saputo. Questo è quello che mi dice la mia intuizione. Questo è anche quello che la mia intuizione mi diceva a quel tempo...ma io non ascoltavo.
Giusto un suggerimento : smettete di scimmiottare il "Nagual" e le "streghe". Posso darvi tale suggerimento perché ho trascorso troppo tempo facendo io stesso la stessa cosa. Finite di cantare slogan. Pensate da soli.. Alcuni guru ( che dicono di non esserlo), qualche uomo speciale ( che sostiene di non esserlo) vi ha detto che voi non possedete la vostra mente, voi gli avete creduto...bene, allora agite come se quello che vi ha detto fosse vero! Quello stesso uomo ha fatto rotta nel Crematorio di Culver City.
Molto probabilmente non esiste nessun "punto di assemblaggio", ed attualmente inizia a prendere corpo il fatto che perfino un "Don Juan Matus" non sia mai esistito - perlomeno non come è stato descritto. Coloro i quali hanno creato queste congetture paragonabili a molte altre persone intelligenti, ben istruite, abili , ) erano ben consapevoli degli innumerevoli strani fenomeni della vita, ma essi non conoscevano e non conoscono più di quello che qualsiasi altra persona conosce circa cosa accidenti sta succedendo qui.
Questa è la verità. J Naturalmente sono ironico. Quella gente ha trascorso molto tempo parlando di tagliare l’ego, ma essi hanno creato un "sentiero" dove a nessuno importa alcunchè di qualcun’altro ad eccezione di se stessi. E questo a dispetto delle molteplici vuote parole sull’ "amore". Tutto quanto è impostato sul salvataggio del proprio culo. Infatti, sono tentato di chiamarli i : SalvailTuoCulo dell’Antico Messico. J Salva il tuo culo all’interno della nostra piccola moltitudine ( Non sono mai andati oltre un paio di centinaio di persone...)
Naturalmente, finchè la gente beneficierà di alcuni metodi, nessuno sarà realmente "salvato", ed è possibile che molte persone non se ne rendano conto ficnhè non saranno vecchi e le loro vite ‘ andate’.
Io ho il problema opposto al " grande ego " ( problema molto spesso lamentato ), infatti non mi è rimasta nessuna auto-stima o qualcosa di simile.Mi sento un completo idiota che ha perso la sua vita per niente. Non ho nemmeno un rimasuglio di desiderio che mi spinga ad incontrare nuovamente quella gente.
Voi " apprendisti" siete la "elite"; voi siete l’unico " club " qui intorno.
Io sono un uccello solitario che non si nutre di menzogne, e probabilment l’uomo perfetto per questo lavoro. Anche se essi non hanno terrorizzato nessuno nei confronti delll’amore e non hanno mai detto che uno deve pensare solo a se stesso, io non potrò mai più avvicinarmi ad alcuno del club "Salva-il-Tuo-Prprio-Culo" dal momento che un praticante timorato di Dio si farebbe immediatamente il segno della croce e fuggirebbe via da un uomo che ha un giovane figlio. Questa è una trappola-mortale’ in una cultura di "adorazione della propria libertà personale" , e semplicemente non si adatterebbe troppo bene con le pratiche del club dei "SalvailTuoCulo".
Di conseguenza, mi ritrovo ad essere un uomo che soffre per la mancanza di autentici intimi rapporti . Li ho sempre cercati così come ho sempre cercato la verità- e molte volte li ho trovati in una forma o nell’altra. Posso dire veramente che a parte la relazione con mio figlio, gli anni trascorsi come praticante sono stati i tempi meno ‘ intimi ‘ di tutta la mia vita . Nonostante mi sia sforzato di stabilire relazioni intime con alcuni praticanti , i miei tentativi non hanno avuto successo . A causa dell’ "etica " del guerriero a loro non interessava minimamente alcun rapporto intimo. Quindi qualche cosa che possiamo definire ‘ affetto ‘ non poteva esistere. E come dicevo prima , questo stato di cose è totalmente inaccettabile per me e non mi lascia altra alternativa se non quella della libertà vigilata. Sembra che questa gente sia riuscita a convincere molte persone che la vera intimità , cioè la vera conoscenza uno dell’altro la quale rivela dettagli della vita in modo totalmente aperto; la condivisione delle proprie ambizioni, problemi fallimenti etc.... non sia altro che.... "indulgenza", e che tutto sia in gran parte scontato e previsto. Rigettando tutto sarà possibile - un giorno- sfuggire alla morte. Così al posto delle relazioni intime c’è una specie di perpetua auto-consapevole, auto-protetta "simulazione di impeccabilità"....vacua e inespressiva. Non perdere la tua energia ora, non rivelare alcunché a nessuno, non giocare nessun gioco.... non riusciresti a sconfiggere la morte.
Ma proprio qui , su questo video, l’uomo è tutto raggrinzito; troppo malato per camminare in giro...... ma quelli continuano ancora a lodarlo. Continuano a lodarlo nelle nuove interviste, nei toni umili e riverenti. Dicono che egli ha lasciato il mondo esattamente come fece Don Juan. Probabilmente è vero perché "Don Juan" è stato più che altro una creazione di Carlos Castaneda...perciò egli " lasciò il mondo" nello stesso modo che fece Castaneda...morto.
Io non posso più ascoltarli raccontare ancora menzogne....
Ora ho una domanda : quante altre menzogne devono ancora essere portate alla luce affinché la gente smetta di scimmiottare le parole di Castaneda e compagni come se fossero il " sacro sentiero" o qualcosa del genere? Io stesso ho fatto la stessa cosa per molto tempo, quindi quando ho iniziato a vedere tutte le falsità ho dovuto cambiare il mio tono..
La storia di Carol Tiggs è una bufala così come lo è quella dello Scout Blue. Lo Scout Arancio è una balla ( fortunatamente non c’erano più gusti allo Scout). Hanno mentito circa la Tunneshende. Hanno mentito in merito alla vera morte di Castaneda. La sua auto-proclamata "purezza" era una menzogna. Castaneda parlava spesso dell’ amore "astratto" e di come non avrebbe mai ‘tagliato la testa al suo amore’ per rimpiazzarlo con un altro, tuttavia ora pare che lo abbia ha fatto più è più volte nella sua vita. Allora che cosa , è vero? Chiedete a voi stessi come agite ora , fate come se fosse un " petttegolezzo". I vermi luminosi di sette anni? Voladores? Alleati? Cosa?
Una delle ragioni per cui questo gioco ha funzionato così bene è a causa della ben-conosciuta realtà del sognare. Se tu credi che i Voladores esistano, il tuo cervello può crearli nel sogno ed essi sembreranno totalmente reali per te. Se credi che esistano gli "esseri inorganici" che possono portarti in un altro mondo, beh....questo può facilmente accaderti per davvero.
Infatti una speculazione piuttosto audace ( con una gomitata da parte di Nietzshe) è che un giorno potrebbe essere dimostrato che la capacità di sognare posseduta dalla mente e /o la capacita di entrare nel sogno da svegli è quello che ha provocato molte delle religioni mitologiche, sistemi metafisici, e " eventi contraddittori" su questo pianeta fino dall’inizio delle testimonianze storiche.
 

3 commenti:

marco baston ha detto...

Ci sarebbe da fare una contro analisi fatta bene, ad esempio fare notare che le ricerche più recenti (quindi non quelle di cui si parla qui che sono già obsolete) hanno evidenziato e ammesso che esistono altri centri oltre il cervello che presiedono a funzioni molto più interessanti di quelle lineari e "normali" del cervello, ma su questo vedo che l'autore sorvola....forse butterebbero all'aria un pò delle sue belle tesi "scientifiche"...
a parte questo posso testimoniare direttamente che quanto racconta Castaneda è vero, non perchè son un credente, ma perchè sono stato addestrato da un gruppo di toltechi in Messico.....sorpesa! E già esistono! Ma va?!
Per questo in effetti nutro io stesso grossi dubbi che la persona che si faceva vedere con Cleargreen fosse la stessa che ha scritto i libri precedenti a Tensegrità. Può anche essere che Castaneda non esistesse, non è questa la cosa che conta, potevano benissimo essere un gruppo di guerrieri che ha agito con una strategia particolare. Ciò che conta è il contenuto e quello è vero.

Hasta pronto

ANIM ALIBE ha detto...


Sinceramente ammiro il contributo di Castaneda... ammiro un po' meno gli afecenados incalliti. Questi articolo dovrebbero essere appunto considerati un agguato ai Castenediani stessi che difendono a spada tratta ogni sua narrazione.
Ribadisco che i contenuti dei 'suoi' (o chi per lui) libri sono -dal mio punto di vista- validi, funzionali, pragmatici, applicabili e incredibilmente sensati... Il problema è l'importanza attribuita ad lui o a Don Juan o a qualche capotribù sino a generare un vero e proprio culto. Questo capita a tutti i grandi pionieri.
Infine sei tu stesso ad ammettere una cosa non da poco 'può essere che Castaneda non esistesse'. Questo non toglie nulla al fulcro di nessuna tradizione sciamanica.
Vaglielo a spiegà ai suoi fan...

Anonimo ha detto...

ma dai si Castaneda non esiste per esistere sarebbe dovuto essere intervistato da Enzo Biagi come è stato per Osho

ma va va...

Related Posts with Thumbnails

Google+ Followers

Parole Chiave

abitudine (63) Accettazione (82) Acqua (7) Advaita (9) affermazioni (24) Aforismi (129) Agire (65) Aivanhov (4) Alchimia (58) Aldilà (5) AMORE (125) Aneddoto (100) angeli (11) Anima (121) archetipi (2) Armonia (29) arte (12) Astrale (39) attaccamento (49) attenzione (33) Audiolibri mp3 (23) Bambini (27) Bellezza (54) Bene (18) Buddhismo (60) C. Cisco (3) calma (13) cambiamento (82) Carte illustrative (24) Castaneda (33) chakra (4) Co-Creazione (34) compassione (30) comprensione (76) concentrazione (29) condizionamento (137) conoscenza (86) Consapevolezza (157) Coraggio (132) corpo (81) Coscienza (66) creatività (36) credenze/convinzioni (93) Cuore (90) desideri (33) destino (20) Dialogo Interiore (16) Dio (133) Disordine (5) distacco (85) Dna (11) domande (72) Donna (3) Dzogchen (23) Ego (40) Egregor (28) emozioni (59) Energia (47) energia vitale (38) entusiasmo (10) Equilibrio (32) Esercizi (198) Esperienza (74) Essere (113) Estasi (5) Eternità (18) Evoluzione (29) fare (14) fede (19) Felicità (95) Fiducia (7) film (39) flusso della vita (58) focus (17) follia (8) forme pensiero (49) fortuna (10) Forza Interiore (73) fotogallery (17) Fuoco Sacro (19) futuro (33) gioia (31) gratitudine (21) Gruppo Ur (18) Gurdjieff (40) idea (8) identificazione (47) idiota zen (50) il potere di Adesso (68) illuminazione (36) illusioni (148) Immaginazione (70) importanza (26) Impressione (14) inconscio (20) inferno (9) iniziative (53) iniziazione (56) intento/volontà (72) Intuizione (21) Invocazioni (11) Lanza del Vasto (5) Legge Attrazione (89) Lezioni di Vita (52) Libertà (149) libri gratuiti (119) linea della vita (17) Luce (36) MadMacX (71) Magia (58) Mahamudra (1) medi (1) meditazione (63) Mente (126) Metafisica (8) Metafore (47) MIGLIORI POST (45) Mistero / ignoto (23) mondo (122) morte (79) musica (35) Nascita (6) natura (24) Non Agire (Wu Wei) (46) Nulla (26) obiettivi (29) odio (6) Osservazione (37) ostacoli (9) Ottimismo (15) Pace (28) Paradossi (3) passato (28) paura (57) Pendoli (46) Pensieri (73) Percezione (31) Perdono (13) Personaggi (38) PNL (25) poesia (92) Possibilità (5) Preghiera (15) Presente (31) presenza (43) Principi (33) Psicosintesi (11) Qabbalah (2) quarta via (23) reagire (8) Realtà (56) relax (5) Respiro (20) ricordo (22) riepilogo (34) riflessione (48) rilassamento (29) Rinuncia (3) risonanza (6) risorse (7) Risveglio (107) Rituali (44) Rivista (5) Rocco Bruno (16) saggezza (189) Scelta (40) schiavitù (69) sciamano (33) seghe mentali (125) segnali (3) semplicità (28) sensazioni (19) sentimenti (22) serenità (14) Sesso (1) significati (8) Silenzio Interiore (16) Simboli (11) Sincronicità (19) sofferenza (35) sogni (99) Sole (6) solitudine (3) SONDAGGI (8) Sorgente (3) Sorriso (3) Specchio (14) sperimentare (19) spirito (97) spirito critico (8) Spontaneità (22) stress (9) suggerimenti (120) svago (35) tantra (5) TAO (33) tempo (73) Teurgia (1) Transurfing (54) Trasformazione (14) Tutto (11) Umorismo (120) Unione (46) Universo (77) Vampiri energetici (18) Verità (80) Vibrazioni (19) video (263) VIGNETTE SPIRITUALI (204) Visionari (9) Vista Interiore (61) Visualizzazione (52) Vita (63) Vuoto (33) yoga (21) zen (28) Zewale (323)
___________________________________________________________
______________________________________________________________________
CLICK E TORNA SU