Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2021

L’UNIVERSO VISTO ATTRAVERSO GLI OCCHI DELLA PURA CONSAPEVOLEZZA

  Questo, grossomodo, è il modo in cui un risvegliato vede l’intero universo…   – Ora magari vi sarà più chiaro perché utilizzo termini come “sogno planetario”, “mondo delle apparenze”, “allucinazione collettiva”, coscienza incantata, rottura di incantesimi… – –   Ed ora dovreste anche capire perché scrivo spesso che non può esserci dialogo tra risvegliato e coscienza addormentata…      

CHI SONO IO? - Spiegazione dell'auto-indagine promossa da Ramana Maharshi

  Tratto da “ Senz’io si vive da Dio – Vol. Pratico “. –   L’auto-indagine suggerita da Ramana va condotta con l’atteggiamento corretto. Ad esempio non bisognerebbe nutrire avversione, astio, rancore nei confronti dell’ego. Non occorre tribolare interiormente così da respingere in malo modo le tendenze egoistiche. Durante l’auto-indagine è sufficiente osservare in modo imparziale l’origine dell’ego,  curiosare in se stessi esaminando serenamente il senso dell’io. Questo è il succo del lavoro interiore suggerito da Ramana. Dal suo punto di vista non occorre altro. Ma affinché funzioni va eseguito correttamente. Il buon ricercatore non si dovrebbe aspettare ingenuamente che l’ego favorisca e faciliti l’estinzione dell’ego. L’ego, di sua iniziativa, non vorrebbe morire, dissolversi, sciogliersi.  Non vorrebbe neppure defilarsi momentaneamente. Non vuole consumarsi deliberatamente. Non vuole sacrificarsi per il Sé. Di conseguenza, affinché il lavoro interiore funzioni, occorre giocare d’an

CEDERE LA PROPRIA RAGIONE

  Tratto da “ Transurfing Pratico – suggerimenti di ZeRo “. – Dare in affitto è come  dare il BENVENUTO … dare il benvenuto all’ignoto,  a qualcosa che non conosci , qualcosa che non sia il tuo intelletto o la tua volontà personale. Devi renderti conto che a questo punto della tua esistenza ti conviene  dare in affitto il tuo spazio mentale ,  darlo in affitto a nuove idee ,  lasciare che un’intelligenza superiore entri e rimanga nel tuo spazio mentale , come un nuovo e gradito ospite.     Le vecchie idee non devono più occupare la tua testa. Finora hai voluto occupare la tua testa soltanto con  i tuoi pensieri, le tue idee, le tue convinzioni… cioè con il tuo intelletto . E tendenzialmente  tu vorresti occupare la tua testa soltanto con le tue idee … su tante – troppe – cose non vuoi ancora cambiare idea. Per di più tendi a  occupare la testa con strani pensieri , grottesche fantasie, inutili preoccupazioni.  Vuoi occupare soltanto tu il tuo spazio mentale  però non ti accorgi di quan

DIGIUNO MENTALE

  Tratto dal mio nuovo ebook “ Mente Vuota a Cuor Leggero “ Volume Uno. – Quando siamo attaccati alla nostra volontà personale, siamo focalizzati sul nostro io, sull’ego. Quando invece prendiamo le distanze dai nostri pensieri ricorrenti perdiamo anche l’attaccamento alle fantasie sfrenate, ai desideri puerili, agli obiettivi irrazionali, al multitasking. All’inizio può sembrare noioso non stimolare la nostra mente. Le costanti stimolazioni quotidiane a cui siamo assuefatti nascono dalla paura della noia. La mente egoica, in assenza di stimoli, si annoia a morte. La noia, tuttavia, esiste solo perché siamo eccessivamente abituati a stimolare la mente con troppe distrazioni. Un individuo saggio ci direbbe che possiamo imparare ad immergerci sempre più a lungo nella nostra noia senza ricadere nell’abitudine di cercare nuovi stimoli, perché tutto sommato la noia ha qualche segreto da rivelarci. La noia non è necessariamente una risposta biologica bensì è una reazione automatica dovuta al

ROMPERE L’ACCORDO CON IL MONDO

Tratto dalla mia trilogia “ Risveglio dal sogno planetario – Volume Pratico “.   Fin da piccoli vi hanno imposto tantissimi accordi che inconsciamente tentate tuttora di onorare. L’accordo attuale che avete stipulato con la famiglia, gli amici, la società – quindi con il mondo – dice: tu sei fatto così e dunque devi ragionare, agire, sentire solo così, nei limiti di questo accordo. Inconsciamente state onorando ogni giorno questo accordo: lo onorate con i vostri ragionamenti, i giudizi, i pensieri, le paure, le abitudini, l’atteggiamento mentale. L’intera umanità onora senza accorgersene degli accordi di cui non è nemmeno a conoscenza. Ciò che si trova al di fuori dell’accordo è considerato impossibile o irreale. Cosa dà continuità all’accordo? Cosa lo rafforza? Il vostro CONSENSO! Senza il vostro consenso tale accordo perderebbe il proprio valore. Attenzione ed energia sono altri fattori che danno continuità all’accordo abituale. Appena togliete il vostro consenso, cioè appena rompete

ALTRI ARTICOLI (clicca qui per aprire o richiudere il menù a discesa))

Mostra di più
  • I MIEI LIBRI