SILENZIO INTERIORE: Pratiche di sciamanesimo tolteco con Marco Baston

mercoledì 28 novembre 2018


L'EGO AMA FARE IL MAESTRO

martedì 27 novembre 2018
All’ego piace essere il maestro di tutti.
Il maestro del proprio partner, di proprio figlio, dei propri colleghi, della propria compagnia, delle proprie relazioni, della propria Vita… e ovviamente all’ego piace essere il maestro di se stesso.
Quelli che ti incoraggiano ad essere il maestro di te stesso potrebbero – involontariamente – inneggiare al tuo ego.
All’ego piace recitare la parte del mentore o del maestro perché così riesce a rafforzare la propria identità personale. Questo è naturalmente valido anche e soprattutto per i cosiddetti Guru o Maestri Spirituali.
Al giorno d’oggi questa dinamica è molto sottile ma comunque è piuttosto evidente sui social media, dove con la scusa di aiutare gli altri ci si improvvisa insegnati o Maestri di Vita.
C’è chi giustifica i propri interventi credendo di placare il dolore altrui, chi vuole portare sostegno, chi porta la luce della Verità, chi commenta per lenire la sofferenza di un perfetto sconosciuto, chi si batte (verbalmente) per esporre le contraddizioni altrui, chi dispensa una dopo l’altra tutte le Verità occulte: insomma c’è sempre una giustificazione per mettere in mostra la propria sapienza o la propria compassione.
Non c’è nulla di male in questo atteggiamento e in fondo ci siamo passati. tutti.. l’importante è accorgersi che si può approcciare il prossimo con zero ego, cioè con zero desiderio di insegnare qualcosa di speciale, zero bisogno di considerazione, zero aspettative, zero desiderio di approvazione, ma soprattutto con zero pretesa di cambiare il mondo, di salvare qualcuno o di aiutare gli altri. Magari quella è la volta buona che riusciamo a fare o a trasmettere qualcosa di buono senza neppure volerlo.
(ZeRo)

INFINET… il gioco dove un Sé illimitato può sperimentare la propria limitatezza

lunedì 26 novembre 2018
Immagine correlata
-
Storiella di Jed McKenna circa due Esseri illimitati (Sé Infiniti) che inventano uno stratagemma per sperimentare la limitatezza di un corpo finito.
La parte centrale e finale del racconto è stata riadattata da ZeRo (autore di questo blog).

-

Un giorno una coppia di Sé Infiniti iniziano una curiosa conversazione…

“Sai, stavo pensando…”

“Per piacere non farmi preoccupare. Sai cosa ha detto il capo l’ultima volta dell’inutilità del pensare o del preoccuparsi…”

“Non preoccuparti. Questo è diverso.”

“Ok.”

“Stavo pensando che voglio andare a GLP stanotte.”

“Dove?”

“Al Gran Luna Park.”

“Tutto qui? Ci sei su! Tutti i diversi giochi e le attrazioni…”

“Si, ma stanotte voglio limitarmi per bene; voglio legarmi una mano dietro la schiena mentre gioco a freccette.”

“Cosa?”

“Non sono stato chiaro? Ho detto che voglio legarmi una mano dietro la schiena mentre gioco a dardi.”

“Ti ho sentito perfettamente; ma non ha senso. Perché vorresti fare questo?”

“Beh, continuo a far scoppiare tutti i palloncini ogni volta portandomi a casa l’ennesimo pupazzo. Ora il mio armadio ne è pieno.”

Cos’altro puoi aspettarti quando hai poteri infiniti, saggezza infinita, abbondanza infinita…”

“Ma voglio sperimentare qualcosa di un po’ diverso – più stimolante forse. Un gioco dove vinci tutte le volte può essere un po’ noioso.”

“Così lancerai le frecce con una mano legata dietro la schiena?”

“Si, ho pensato almeno di provarci.”

“Questo lo devo vedere…”
-

Il giorno dopo…
-
“Sai, stavo pensando…”

“Oh, no, ci risiamo con i pensieri.”

“Lanciare i dardi con una mano legata alla schiena non è un granché. Continuo a far scoppiare ogni palloncino, e ora ho un secondo armadio pieno di pupazzi.
Così stanotte mi legherò entrambe le mani dietro la schiena.”

“Come lancerai le frecce con entrambe le mani legate dietro la schiena?”

“Non lo so ancora; come hai detto ho potere infinito e infinita saggezza, così, risolverò.”

“Questa cosa non funzionerà, lo sai… non ci sono limiti!”

“Si, lo so. Ma ci dovrà essere un modo per autolimitarsi…”

“Un modo per far cosa?”

Un modo per sperimentare come sarebbe a non essere così… infiniti, perfetti… sempre.”

“Non ti seguo…”

“Intendo, eccoci qui, con gioia infinita, potere infinito, saggezza infinita, abbondanza infinita, ed infinito e incondizionato amore… Siamo proprio così… così perfetti. Bene, forse voglio provare come sarebbe mancare un palloncino o due una volta ogni tanto – per sperimentare come sarebbe non essere così infiniti, solo per divertirsi.
Vorrei sperimentare la frustrazione, l’insoddisfazione, la scontentezza.
Sai, forse apprezzerò ancora più la mia natura infinita, quando conoscerò come si sente l’opposto.

“Ma non è possibile.”

“Cosa non è possibile?”

Non essere infinito, intendo, non è possibile perché questo è chi siamo…. Esseri infiniti. Non è possibile essere non infinito.”

Forse no. Almeno per noi, non direttamente. Ma cosa accadrebbe se creassimo un nuovo gioco, e creassimo un giocatore che lo gioca per noi?”

“Continuo a non seguirti…”

“Conosci il Tunnel dei Sogni, dove al Luna Park sperimentiamo quelle fantastiche immagini da tutti i bellissimi universi immaginari?”

IL MIGLIOR VEGGENTE AL MONDO

sabato 24 novembre 2018









NON DUALITA' - Elisa Martinelli

venerdì 23 novembre 2018



-




-







-


non-dualità, Raphael Advaita Vedanta, Andreas Muller, shakti caterina maggi, Tony Parsons Lisa Cairns, Naho Owada, Ella May, Richard Sylvester, Jim Newman, bodhi Avasa, Karl Renz, Adyashanti, Brendan Paul Smith, David Carse, Sailor Bob Adamson, Jeff Foster, Rupert Spira, Bernadette Roberts, Alan Watts, D.T. Suzuki, Jean Klein, Nathan Gill, H.W.L. Poonja papaji Satya sai baba, , Ramesh Balsekar, Sri Nisargadatta Maharaj Ranjit, U.G. Krishnamurti, Robert Adams, Ramana Maharshi, shankara, upanishad, Wei Wu Wei, zen, Eric Baret, shivaismo, Abhinavagupta Padmasambhava, Nagarjuna, tilopa, naropa, milarepa, Gaudapada, Adi Da Samraj, Patanjali, Atman Brahman, liberazione, illuminazione, nirvana, samsara, Bhagavad Gita, Maya, Aurobindo Madre Mère, Siddhi, dzogchen (grande perfezione), Chogyal Namkhai Norbu.  Conversazioni con Dio Neale Donald Walsch, Kahlil Gibran, Tagore, Osho Rajneesh, Ram Dass, Adyashanti, Eckhart Meister Tolle, lao tzu tze, confucio, seneca, cicerone, Buddha, buddhismo, dharma, tao te ching taoismo, magia, alchimia, tantra, Mahayana, Jed McKenna, vajrayana, cristo, Gesù, vangeli apocrifi, cinque tibetani, George Gurdjieff, Salvatore Brizzi,  italo Pentimalli, J.L. Marshall, Andrea Magrin Zurlini Panatta. Sogni lucidi, viaggi proiezioni astrali, un corso in miracoli, ucim,  spirito santo, anima, coscienza, fisica quantistica, sciamanesimo, spirituale, Yogananda, chakra, vangeli esseni apocrifi, karma, kundalini, Il potere di adesso, Meditazione Trascendentale, dualismo, dualistica, sutra del cuore, Rumi, bruce lee, carlos castaneda, don juan, Bhakti, corpo causale, turiya, sat-cit-ananda, Gianfranco Bertagni, isabella soragna, sufismo, shambala.Conte di Saint Germain, Patrizia Terreno, Isabelle von Fallois, Thomas Torelli, Igor Sibaldi, Claudia Rainville, Claudio Trupiano, Maria Gabriella Bardelli, Giorgio Mambretti, Andrea Zurlini, Kryon, Angelo Picco Barilari,  Vadim Zeland, Davide Francesco Sada, Enrico Garzotto, Salvatore Brizzi, italo Pentimalli, J.L. Marshall, Ventuno Giorni per Rinascere -Il percorso che ringiovanisce corpo e mente, Il Potere del Cervello Quantico, Come far esplodere il potenziale nascosto del tuo cervello, Metamedicina 2.0, Smettila di incasinarti la vita, Roberto Re, tony robbins, Smettila di Reprimere tuo Figli, Roberta Cavallo. Gratitudine, transurfing, ego, illusione, esercizi, pratica, percezione.

COSCIENZA IN VIA DI RISVEGLIO

martedì 20 novembre 2018

-

-

Alla fine, comunque, il tuo malcontento nel rimanere nello stato di coscienza incantata dal sogno planetario e soprattutto la determinazione nel rompere l’incantesimo avrà la meglio sulla paura di aprire i tuoi veri occhi.
Allora, con molta probabilità, sarai in grado di intraprendere il passaggio da coscienza addormentata a coscienza in via di Risveglio.



-





RECENSIONI TRILOGIA RISVEGLIO

giovedì 15 novembre 2018

Riporto le recensioni di alcuni utenti che hanno iniziato la trilogia “Risveglio dal sogno planetario”.



PRIMO VOLUME

AMAZON –> link recensione


vvvv






Recensioni su IBS -> link


pp






LIBRERIA UNIVERSITARIA -> link recensione


pp9




HOEPLI -> link recensione


aa


UNILIBRO –> link recensione


aw





SECONDO VOLUME

AMAZON –> Link


wew




TERZO VOLUME

AMAZON –> Link


terzo


UN CORSO IN MIRACOLI - Ebook gratuito

sabato 10 novembre 2018
-

Una raccolta di Appunti personali su un Corso In Miracoli.

L'ebook contiene anche due capitoli dalla trilogia "Risveglio dal sogno planetario".

-

UN CORSO IN MIRACOLI PER DUMMIE - SUGGERIMENTI PRATICI

-
Ucim copert


Related Posts with Thumbnails
CLICK E TORNA SU