Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2013

Rimani aggiornato

ALTRI ARTICOLI (clicca qui per aprire o richiudere il menù a discesa)

Mostra di più

L'alchimista non trasforma il piombo in oro ma...

♥ ♥ CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO ♥ ♥ | ;  insegna (ricorda) al piombo che è già oro

GEORGE ORWELL - La Fattoria Degli Animali (film completo)

♥ ♥ CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO ♥ ♥ | ;

SEMPLIFICA LA VITA 3° PARTE

♥ ♥ CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO ♥ ♥ | ;    Altri articoli dell'autore -->  http://www.animalibera.net/search/label/Zewale  - L a semplicità è la sofisticazione ultima (L. Da Vinci) Più di 50 rapide e pratiche indicazioni per semplificar ti la vita: Non Bloccarti e spendere energia domandandoti perché!? Sbarazzati della paura di sbagliare, buttati e fallo! L'azione decisa precede la scomparsa della paura -> assumersi i rischi necessari -> andare avanti  comunque, in ogni caso, verso l'obiettivo ... anziché ritirarsi e covare sensazioni sotterranee d'impotenza. Potere interiore sulle proprie percezioni del mondo-controllo delle reazioni alle situazioni = potere di agire, muoversi liberamente, senza esitare o tentennare. ESPANDI (la tua) ZONA (di) AGIO (Impara a sentirti a tuo Agio OVUNQUE)     ✓    Estendi le alternative disponibili     ✓    distendi i margini di autocontrollo     ✓    allarga il  campo d'azione     ✓    ingrandis

SFATATO IL MITO DEL LIBERO ARBITRIO

♥ ♥ CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO ♥ ♥ | ;    Altri articoli dell'autore -->  http://www.animalibera.net/search/label/Zewale Il sistema di controllo cognitivo è un artificio usato dal cervello per sentirsi protetto e libero di decidere autonomamente quale regola seguire o trasgredire. L'insieme di convinzioni della torre di Babele del S uper io, il tribunale mentale, è un'auto-inganno involontario e tramandato dalla notte dei tempi, un trucco evolutivo di sopravvivenza e salvaguardia dai pericoli. Eliminando il sentimento (concetto) ingannevole del libero arbitrio elimini anche i sensi di colpa (giusto o sbagliato), il senso d'inferiorità ad esso collegato. La Cura radicale è accettare la natura delle cose... per gli storici abbiamo solo il potere di accettare o rifiutare quindi farsi trascinare da l nostro destino. Senza libertà di scelta non hai alcuna colpa ma neppure alcun merito. Questo è un duro fendente per l'Ego, sovente dilaniato tra il c

DEDICATI ALLA TUA PULIZIA

♥ ♥ CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO ♥ ♥ | ; Ripasso Esercizi Spirituali -->  http://www.animalibera.net/2013/01/esercizi-spirituali-piccolo-manuale-di.html DEVI PREDISPORRE LE CONDIZIONI FAVOREVOLI per mantenerti serenamente motivato, anche di fronte alle difficoltà ! Cura il tuo TEMPIO interiore (corpo, mente, spirito), esteriore (luoghi, persone, routine-abitudini). 1) PULIZIA  INTERIORE   -> Ricerca la bruttezza/negatività e trasformala in bellezza-positività ->  Sciogli le  Contrazioni e i Blocchi Psico-Fisici, Trascendi i vecchi Limiti dei Pensieri restrittivi-punitivi, le emozioni corrosive e invalidanti....  -> Ogni giorno sta ATTENTO a quello che SEMINI e RENDI GRAZIE A CIO' CHE RACCOGLI. Lasciati guidare interiormente da pensieri nobili, parole preziose ;  Lasciati andare esteriormente con piccole e buone azioni.  Le gocce d'acqua (i tuoi atti) , cadendo una ad una, riemp

IL MEGLIO DI FEBBRAIO 2013

♥ ♥ CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO ♥ ♥ | ;       SEMPLIFICA LA VITA - 1° Parte 4 LIVELLI FONDAMENTALI DELL'ESSERE UMANO Quando si scioglie un legame Karmico?      PICCOLO LIBRO DELLA FELICITA'      
 FOGLIO DEGLI OBIETTIVI E DEGLI ESERCIZI PERSONALI

Una realtà separata - castaneda (testo integrale) - 3° parte

— 2 aprile 1968 Don Juan mi guardò per un momento e non sembrò affatto sorpreso di vedermi, sebbene fossero passati più di due anni dall’ultima volta che gli avevo fatto visita. Mi mise la mano sulla spalla sorridendo dolcemente e disse che sembravo diverso, che stavo diventando grasso e flaccido. Gli avevo portato una copia del mio libro. Senza alcun preambolo lo estrassi dalla mia valigetta e glielo porsi. «E un libro su di te, don Juan» affermai. Lo prese e sfogliò le pagine come se fossero un mazzo di carte. Gli piacquero il verde della sovraccoperta e lo spessore del libro. Tastò la copertina, lo rigirò un paio di volte, e poi me lo restituì. Provai un grande impeto di orgoglio. «Voglio che lo tenga tu» dissi. Scosse la testa con una risata silenziosa. «È meglio di no,» replicò, e poi aggiunse con un sorriso «sai cosa facciamo con la carta in Messico.» Scoppiai a ridere e pensai che il suo tocco di ironia fosse splendido. Eravamo seduti su una panchina nel parco di una cittadina d

Rimani aggiornato sui miei contenuti

  • I MIEI LIBRI

Lettori fissi

ECOVILLAGGIO MANTOVA