Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2021

Rimani aggiornato

IL MONDO CHE CONOSCI STA PER AZZERARSI – 2° Parte

  Come ho accennato l’anno scorso, nella 1° parte di questa riflessione ( IL MONDO CHE CONOSCI STA PER AZZERARSI ), il mondo delle apparenze sta per essere totalmente esposto alla luce del Sole. Sebbene agli occhi delle Coscienze in via di Risveglio il sogno planetario sia diventato piuttosto prevedibile, rimangono ancora molte coscienze addormentate che non si stanno accorgendo (o fingono di non accorgersi) di nulla. Se siete Coscienze in via di Risveglio non c’è nulla da spiegarvi. Nulla di ciò che sembra accadere là fuori ha davvero importanza per voi, cari esseri disincantati. Dovreste aver già rotto sufficienti incantesimi per sapere che qualsiasi manifestazione, anche la più tenebrosa e maligna, è soltanto una forma di puro intrattenimento. Se invece siete coscienze addormentate, cioè individui assuefatti ed emotivamente rapiti dal mondo delle apparenze esterne, allora preparatevi a qualche struggente colpo di scena. I prossimi mesi saranno orrendamente stupendi e dunque saranno

SE AMI LA FINZIONE UMANA PIÙ DELLA VERITÀ SOVRUMANA ALLORA TI MERITI TUTTA LA TRAGEDIA UMANA.

  Non solo è facile cadere nelle illusioni, ma addirittura ci piace! Ci piace troppo sognare, illuderci, sperare, fantasticare. Ci piace fingere e poi credere alle nostre finzioni. Quel che invece detestiamo è il Risveglio. Detestiamo smettere di sognare, smettere di illuderci, smettere di sperare, smettere di fantasticare. Siamo talmente infatuati delle finzioni da non riuscire più a smettere di fingere. Siamo infatuati del ridicolo personaggio umano che crediamo erroneamente di essere. Ma se ami la finzione umana più della Verità sovrumana allora ti meriti tutta la tragedia umana. Se preferisci la storia personale rispetto alla Realtà impersonale, ti meriti tutta la miseria del ridicolo personaggio con cui sei identificato. (ZeRo)

Sono nato in Utopia (Conversazioni con ZeRo)

  CHIACCHIERATA DI IERI IN PISCINA   -   Sconosciuto: Ciao, come ti chiami? - ZeRo: Zero - Sconosciuto: No, sul serio… - ZeRo: Si, sul serio, mi faccio chiamare Zero - Sconosciuto: Ma non è un vero nome - ZeRo: Nessun nome è vero. Quello che credi il tuo nome non è il tuo vero nome - Sconosciuto: Vabbè, di dove sei? - ZeRo: Mantova - Sconosciuto: Intendevo dove sei nato. - ZeRo: Non lo so. - Sconosciuto: Come non lo sai? Forse non vuoi dirmelo, comunque secondo me sei sudamericano. - ZeRo: Vorrei dirtelo ma non lo so davvero e anche volendo identificare la presunta posizione geografica risponderei che non so dove sono nato. - Sconosciuto: Io invece lo so, sono nato in provincia di Verona. - ZeRo: Sei sicuro? - Sconosciuto: Certamente. Me lo hanno detto i miei genitori. - ZeRo: Se sei sicuro non perché lo hai constatato con la tua consapevolezza ma soltanto perché te lo hanno detto gli altri allora non mi sembra un dato

Rimani aggiornato sui miei contenuti

  • I MIEI LIBRI

ALTRI ARTICOLI (clicca qui per aprire o richiudere il menù a discesa))

Mostra di più

Lettori fissi

ECOVILLAGGIO MANTOVA

LEGGI LE TRILOGIE DI ZERO