Passa ai contenuti principali

LUCE DELLA CONSAPEVOLEZZA




di giorno (o nel sogno diurno) il corpo fisico viene assunto come forma di riferimento dell'identità diurna, l'ego (ciò che crediamo di essere)
di notte (nel sogno notturno) l'identità - priva di quel corpo-forma prestabilito- ha ampie possibilità di espressione (spostarsi istantaneamente, incontrare esseri dalle forme più disparate, parlare con animali e piante, assistere al fantastico.. )

quanto più comprendi, nella vita "diurna", che stai solo "sognando", tanto più "vivrai" consapevolmente la lucidità onirica...
La radice è comunque una sola: stai sognando e ciò che non cambia né di giorno né di notte è ... la luce della consapevolezza

Commenti

ALTRI ARTICOLI (clicca qui per aprire o richiudere il menù a discesa))

Mostra di più
  • I MIEI LIBRI