INTERROMPERE IL CHIACCHERICCIO MENTALE

martedì 13 ottobre 2015





Stratagemmi per interrompere o ridurre il dialogo interiore.
Per dialogo interiore qui puoi intendere pensieri ossessivi/preoccupazioni inutili/emozioni/stati d'animo sgradevoli, depotenzianti cioè che ti deprivano di energia...
Al contrario il dialogo interno "costruttivo" è sempre il benvenuto.
Il trucco consiste nell'abbandonare i binari del vecchio circuito neurale e transitare su nuovi binari, più creativi, gioiosi, potenzianti.
Ecco gli spunti che oggi ho raccolto qua e là:
- modificare la postura corporea, muoversi, passeggiare
- cantichiare
- distrarsi con qualcosa di spassoso
- tecnica del "blablabla" (appena nella mente si innesca una sega mentale sminuirla volontariamente con l'etichetta "blablabla")
- intensificare una percezione sensoriale (prestare attenzione ai suoni esterni - vedi mindfullness... oppure fare un'attività fuori dal comune, uno sport normale o meglio ancora uno estremo)
- chod (immagina una spada che recide il legame a quel pensiero-emozione-preoccupazione)
- osservarlo un attimo e tornare a fare ciò che stavi facendo (piano piano si esaurisce da solo)
- spostare l'attenzione (es. ad es su una parte del corpo, un chakra, etc)
- fissare a lungo un punto, contemplare qualcosa (cielo, natura)
- appena si attiva fermarlo fisicamente [ancoraggio pnl o mudra]
- chiudere gli occhi e (volendo) trattenere per qualche sec. il respiro
- pranayama
- fissare un solo punto
- recitare un breve mantra, una frase o una parola che ispiri qualcosa di buono
- verbalizzare ciò che si sta pensando o descrivere le azioni fisiche , cioè buttar fuori quel che ci ronza dentro
- e per finire immaginare il corpo senza la testa (un po' macabro?)

0 commenti:

Related Posts with Thumbnails
CLICK E TORNA SU