Passa ai contenuti principali

SULLA MENZOGNA DELL’ORGOGLIO E SULL’UMILE NUDITA’ DELLO SPIRITO


;  

Ciò di cui si è orgolgiosi ("ho fatto tutto io") è SEMPRE ciò di cui si può essere privati dalle circostanze. Dunque l'orgoglio è una menzogna. Prendere coscienza di questa menzogna è la virtù dell'umiltà (Nudità dello Spirito).
Sfuggono alle circostanze solamente i doni della grazia, e di questi doni non si può essere orgogliosi, almeno nel momento in cui li si riceve.
Considerare le proprie virtù unicamente come il prodotto delle circostanze e del proprio passato, che non ci appartiene più. Ciò vale anche per le proprie miserie, il che rende più acuto il sentimento.
Credere di avere dei privilegi significa dimenticare che gli uomini fanno parte dell'universo e vivono in un mondo in cui tutto ci può uccidere.

[...]
Vi sono sforzi che hanno l'effetto contrario allo scopo desiderato (es. devoti inaciditi, falso ascetismo, dedizioni ipocrite, etc.).
Al contrario altri sforzi sono sempre utili, anche se non hanno esito.

- Simone Weil

Commenti

ALTRI ARTICOLI (clicca qui per aprire o richiudere il menù a discesa))

Mostra di più
  • I MIEI LIBRI