Passa ai contenuti principali

VADEMECUM del TRANSURFER - Pillole di Transurfing -> più di 300 Aforismi - indicazioni pratiche

Anteprima:














Ho deciso di fare una grande raccolta (qui in -> pdf) di brevi ma efficaci indicazioni pratiche sul reality transurfing da tenere sempre a portata di mano, copiare, salvare, stampare, ecc...
LA LISTA VERRà AGGIORNATA MENSILMENTE










ESSERE nel FLUSSO = Sensazione di AGIRE "SENZA SFORZO" 


La velocità di realizzazione dipende da quanto “meno coinvolti emotivamente” si è in tale scelta!


Porre troppo attenzione alle tue intenzioni causa troppe tensioni
 



Con la mente invia un'idea, un intento, e poi DISTACCATENE...
lascia che tale entità concettuale si sviluppi e compia la sua Missione... Tu devi solo OPERARE SENZA ATTACCAMENTO a tale entità

 Pensa a cosa vuoi, e poi non desiderarlo più: lo hai già. Adesso distaccatene, sarà lui a muoversi verso te. E se non dovesse farlo, tu non morirai per questo

 

“Dietro le parole c’è un’immagine, e dietro all’immagine c’è un’INTENZIONE.  Quando hai l’immagine lascia perdere le parole, e QUANDO HAI L'INTENZIONE DIMENTICA L'IMMAGINE , così SARAI PIù VICINO ALLA REALTà” 




Il mondo è dentro di te.
Se tu cambi lui è costretto a seguirti.



i cambiamenti possono venirti incontro solo se il PRIMO a CAMBIARE sei tu !


"Accettare e lasciar andare significa far passare dentro di se' un fatto e dargli l'addio, dimenando la mano in gesto di saluto. Per contro, accettare e tenere significa prendere dentro di se' e di conseguenza attaccarsi o attaccare, opporsi." 



Con quanta più INDIFFERENZA vi mettete in attesa del vostro ordine, tanto più velocemente esso verrà realizzato.




    DISTACCO è DESIDERARE SENZA AVERE BISOGNO... DISTACCATI DAL RISULTATO... la tua felicità deve essere indipendente dal risultato finale




Tutte le attività dell'uomo diurne e notturne danno l'illusione all'uomo di avere il dominio della situazione e tutto diventa prevedibile. 
Esiste un altro modo per il controllo: con le mani dietro la nostra schiena si può fare in modo che il mondo muova avanti in direzione dei nostri obiettivi, desideri.



Abbi fiducia e coraggio in quello in cui Credi veramente.
Una Strada esiste anche se al momento non la vedi.
Fai il primo passo per coglierla. 


 
La consapevolezza si raggiunse quando ci si estrania dal gioco...
In ogni gioco bisogna partecipare estraniandosi, come uno spettatore recitante
L'estraniazione sottintende attenzione e piena chiarezza di pensiero





Una Coscienza Illuminata è libera di esprimere le proprie intenzioni "Distaccandosi" dai risultati, dalle aspettative e da altre forme di attaccamento




Pensa al futuro come a un tempo e un luogo in cui ogni ambizione che valga la pena possedere è alla tua portata






VIVI DEL TUO AMORE E OVUNQUE TI TROVERAI SARAI COMPLETO ♥




Agite *con* la VOLONTà' di compiere ATTI " INTENZIONALI " !!!!!!  Ciò vale dal prendere una rivista, alzare il bicchiere, parlare, muoversi, etc... ma soprattutto il PENSARE  i vostri atti abitudinari e inconsci devono diventare atti INTENZIONALI... SEMPRE !!!!




Smettete di chiedervi se state facendo la cosa giusta.
Lasciate andare il “cosa succede se” e tutti i vostri obiettivi per il futuro, sostituendoli con la potenza di questo istante ... Cominciate a far pratica di lasciar andare i pensieri su tutto ciò che non è qui adesso... liberatevi del desiderio di lottare per qualcosa o qualcuno di più.



Abbandonate ogni intenzione, esercitatevi nella non-intenzionalità, e lasciate agire l'Essere. Questa Via è inesauribile, senzafine"



Ogni giorno, Sii consapevole di come spendi i tuoi 1440 minuti...




Tu non sei la maschera che indossi. 
Tu non sei il personaggio che interpreti. 
Al di sotto di tutto questo c'è una Presenza Reale che è il nulla primordiale che è Te e in Te nel medesimo istante. 
Quando sei il Vuoto giungi alla via suprema della conoscenza di te. 
Essere Te Stesso è essere VUOTO. Impara a dirti "SONO NESSUNO" e starai meglio..



Il viaggiatore del Transurfing non partecipa alle battaglie per la libertà, perché sa di averla già.

L'assenza di desiderio dà in cambio la libertà di concentrarsi sull'intenzione di agire, invece che soffrire per un possibile fallimento.



La libertà di scelta permette non di chiedere, né di pretendere, né di lottare, ma di andare e prendere.


 
Mi creo delle diapositive in cui BRILLO in tutto il mio splendore


 
Rinunciate all'intenzione interna di "ottenere" e sostituitela con l'intenzione di dare... 

Tanto maggiore è la tensione del desiderio di agire bene, tanto peggiore sarà il risultato. L'unico modo per liberarsi dall'agitazione è rassegnarsi a priori all'insuccesso.



Ciò che deve accadere, accade al momento giusto...



 


Usa la creazione intenzionale per “imbrigliare” l’immaginazione in modo che essa agisca e percepisca COME SE l'obiettivo fosse già stato realizzato... crea una sorta di “modello energetico” che magnetizza i tuoi sogni nella realtà fisica.   





Le persone che prendono parte a una disputa sono di solito immerse con tutta la testa nel gioco. Dormono di un sonno da cui non le si può svegliare. 
Per non farsi coinvolgere nel gioco, bisogna svegliarsi e attivare il proprio Guardiano interno.
ATTIVATE il vostro GUARDIANO FIN DALL'INIZIO DELLO SPETTACOLO , per es. a partire dal MATTINO


 
IL MIO OBIETTIVO – SONO IO!


 
Mi muovo lungo la via della minor resistenza

per cavalcare l'onda della fortuna ti basta percepirti come un pesce spensierato che sguazza serenamente dentro le sue sublimi acque tropicali :D
... ... oppure immagina di immergerti in questo flusso come se fossi un sub, un esploratore delle acque della fortuna ... il bello è che non devi neppure saper nuotare, ci pensa l'intenzione esterna a darti l'ossigeno e a spingerti in profondità

 
Gioisco a bella posta degli insuccessi, provo a cercare in essi un vantaggio, anche se minimo


 
Vibro alla frequenza della mia Anima, Assecondando l'intenzione esterna e facendo Oscillare la ragione sull'onda della fortuna


 
Come si fa per non irritarsi? 
Giocare con il pendolo violando allegramente le regole del suo gioco, ovvero reagire in modo non adeguato... 
Però a una notizia piacevole bisognerà reagire non apaticamente ma gioiosamente, con marcato entusiasmo.
Interpretando ogni evento in chiave positiva, vi trovate sempre a sboccare nella diramazione favorevole e con frequenza crescente incontrate l'onda della fortuna.


Ottenete sempre solo quello che siete pronti ad avere.


 
l'intenzione esterna mi apre le porte giuste
 


Mi immergo nelle mie diapositive e le vivo come fossero lo sfondo della mia realtà...  
Recitando mentalmente e consapevolmente la mia realtà virtuale estendo la sfera del mio benessere e del mio comfort...
Ricordando che  La diapositiva e' un immagine alterata della realta'.. La diapositiva e' quello che c'e' nella mia testa e non c'e' nella testa degli altri


 
La semplice contemplazione del risultato finale amplia praticamente la sfera del mio benessere, e ciò non è poco.
 


colgo ogni pagliuzza di gioia




Praticando la visualizzazione del processo di movimento verso il fine accelero notevolmente il lavoro dell'intenzione esterna




sintonizzo i parametri della mia emissione sulle linee della vita corrispondenti alle mie pellicole mentali









Avete bisogno non di fede e nemmeno di sicurezza, sebbene di COORDINAZIONE. 

Coordinazione significa: provare piacere pensando al risultato come se fosse già stato raggiunto; mollare la presa del controllo sullo scenario e muoversi secondo la corrente delle varianti, con l'aiuto del remo dell'intenzione pura.




io non voglio, non credo e non spero – IO INTENDO E IO SO

 
INTENZIONALITà = proprietà della coscienza umana grazie alla quale un oggetto viene configurato o inteso 
INTENDERE = in  (verso) + Tendere = volgere a / verso un dato obiettivo...



La mia Ragione si fida dell'Anima
 

Azzero l'importanza interna ed esterna




Come fare a non preoccuparsi, non agitarsi, non desiderare? ...
Rassegarsi a un potenziale insuccesso e agire... Non costringetevi sempre a esser vincenti...  
Se ci si rassegna a priori alla sconfitta e s'individuano percorsi alternativi, il potenziale superfluo del desiderio si riequilibra...
Prendete l'abitudine "idiota" di gioire degli insuccessi.  ("Coordinazione dell'importanza")




Vezzeggiate amorevolmente, premurosamente ogni cambiamento positivo, anche se minimo

Non aspirate al fine ma concentratevi, Vivete e godete il processo... rilassatevi e provate il piacere creato dall'occasione
 

L'intenzione interna si trasforma in esterna (che è la chiave di tutto il Transurfing) quando il conscio si allinea con il subconscio, quando raggiungiamo un'unità tra Anima e ragione


 
Posso scegliere senza Lottare


 


Quando si gioca con un pendolo bisogna ricordarsi delle diapositive e pensare "sono un vincitore. E se perdo? no, vincerò con noncuranza


Osservo come la vita cambia in MEGLIO

 


Nell'attesa di un futuro migliore se ne va la vita intera... non a caso il proverbio dice: "Non c'è niente di più costante del provvisorio".


Incanalo nella realtà le mie visualizzazioni benefiche

 

Le porte sono aperte per tutti... ma pochi le oltrepassano


cerco in tutti e tutto i segni positivi

 

Coltivo sensazioni gioiose

 

L'intenzione esterna dirige il destino in accordo alle mie scelte / pensieri
 

La Festa è sempre con me, la irradio ovunque e le persone intorno percepiscono questa sensazione di Giubilo e Allegria


Gioisco di tutto quello che ho in questo preciso momento



Non faccio entrare notizie cattive nel cuore, nella mente e nella vita



Mi schermo dalle notizie cattive e mi apro quelle buone
intorno a me si crea una zona di VIBRAZIONI armoniose, dove tutto scorre senza intoppi
... Sono in buoni rapporti con me stesso e con il mondo circostante


Pulisco il mio mondo interiore dalle sensazioni fastidiose e dalle emozioni irritanti

 
qualsiasi insuccesso può essere TRASFORMATO in una brillante VITTORIA

 

Liberandomi dalla spazzatura negativa scopro che la realtà comincia ad essere un posto sempre più confortevole ed accogliente

 
Sono capace di vivere sempre nel presente, senza disperdere eccessivamente il mio POTENZIALE ENERGETICO

 
La smetto di piangermi addosso con inutili rimpianti legati al passato o con immaginazioni fantasiose legate al futuro

 
Mantengo stabile l'attitudine positiva e la contentezza



COORDINAZIONE significa: provare piacere pensando al fine come se fosse già stato raggiunto; mollare la presa del controllo sullo scenario e muoversi secondo la corrente delle varianti, con l'aiuto del remo dell'intenzione pura...


Sono in grado di vedere il lato bello delle cose



Quando leggo, ascolto o sento qualcosa di positivo, piacevole, promettente, lo fisso bene nei miei pensieri e ne gioisco
 

Mi svincolo dalla presa dei pendoli e dalla pressione dei problemi creati artificialmente


Sono deciso a trasformare positivamente tutto ciò che mi accade



Rifiuto i pensieri negativi, per evitare che “sporchino” il mio mondo

 
Mi scrollo di dosso Paure, preoccupazioni, dubbi, insoddisfazioni, ostilità, disapprovazioni, sensi di colpa e/o d’inferiorità

 
Non ho ombra di dubbi ma solo la tranquilla risolutezza di ottenere ciò che mi aspetta



Lottare con l'insicurezza è inutile. E' inutile anche costringersi a essere sicuri. La sicurezza non si può sviluppare, è come l'energia, o c'è o non c'è... Il paradosso sta nel fatto che, per acquisire sicurezza, a essa bisogna rinunciare...
... inseguire la sicurezza è sterile quanto inseguire una fantomatica felicità che ammicca in lontananza, nel futuro.




ignoro intenzionalmente le provocazioni dei pendoli-persona e non partecipo ai loro giochi
 

So che otterrò quello che richiedo, per me la questione sarà risolta, perciò emetto energia alla frequenza delle linee dove ho già quello che voglio.


i muri crolleranno quando smetterete di cercare una via d'uscita e rinuncerete all'importanza.








 

Salite un gradino più su, SVEGLIATEVI, e approfittate del vostro vantaggio di esprimere la vostra reazione consapevolmente...

"Con la MIA intenzione IO SCELGO i colori per la MIA realtà... Indipendentemente dalle circostanze io sintonizzo me stesso positivamente. Lo faccio consapevolemente, piuttosto che reagire primitivamente ad uno stimolo esterno.

Dirigendo il flusso dei vostri pensieri, voi dirigete la realtà. Altrimenti, la realta’ dirige voi.

Non bisogna sopprimere emozioni, esse sono una conseguenza del modo di relazionarsi... Bisogna cambiare il RELAZIONARSI stesso – modo di REAGIRE e di PERCEPIRE la realtà.
 




Mi abituo a praticare la visualizzazione del processo di movimento verso il fine solo in relazione alla tappa corrente.


Quando mi muovo consapevolmente secondo la corrente, tutto si sistemerà senza sforzi aggiuntivi.



Visualizzo opportunamente gli anelli della catena di transfer, cioè passando consequenzialmente - nel giusto ordine - le singole tappe, senza fretta o agitazione
 
Nel processo di realizzazione dell'anello attuale, bisogna vivere in sintonia sia coi pensieri che con le azioni.


Ai pensieri bisogna solo dare una piccola spinta, poi scorreranno da soli come succede nello scenario di un sogno



Rinuncio al desiderio e Agisco SPASSIONATAMENTE

 
Mi Lasciato andare, permettendomi maggiore libertà

 
Accetto la sconfitta in partenza, MA penso COME SE il mio obiettivo lo avessi già in tasca... 
Nel frattempo individuo le uscite di sicurezza, le varianti di riserva, una via per la ritirata, un contrappesoper ogni eventualità... Così  la mia anima sarà più tranquilla e le forze equilibratrici non mi toccheranno.


Se manca l'energia libera manca anche l'intenzione... 
 Necessario è imparare a far ENTRARE in ME questa energia e sentirmi parte dell’UNIVERSO








Quando siamo pieni di gioia e non più attaccati al risultato di come una certa cosa dovrebbe andare a finire, l’ironia è che ciò che desideriamo si manifesta.
....
Si tratta davvero solo di entrare in contatto con il nostro Io Superiore e di lasciargli il permesso di governare la nostra vita invece di lasciarlo fare al nostro ego. Una volta che riusciamo a fare questo, siamo davvero liberi. Nei nostri sogni noi non siamo attaccati a niente e creiamo tutto ciò di cui abbiamo bisogno nel nostro sogno.
... Il problema è che nella realtà noi abbiamo un ego e quindi dei dubbi, mentre nei nostri sogni questo non avviene. Nel sogno noi manifestiamo attraverso il potere dell’intenzione tutto ciò di cui abbiamo bisogno. In altre parole, se stanotte sognassi un cactus e volessi vederlo più da vicino, non mi alzerei per andarlo a vedere, lo porterei semplicemente più vicino
... Se riusciamo a trasportare questa consapevolezza nello stato di veglia, possiamo fare lo stesso con la nostra realtà. Possiamo portare a noi qualunque cosa di cui abbiamo bisogno semplicemente attraverso il potere dell’intenzione.
 





Butto la speranza, che è il destino o la salvezza dei deboli, e Lascio solo la prontezza e la ferma intenzione di ottenere
 
Voglio questo? Allora lo otterrò ! Così sia ! Così è !
 
Ordino al mio Guardiano interiore di fare attenzione allo stato di benessere dell'anima... 
 
 
L'intenzione interna è la concentrazione dell’attenzione sul processo di movimento verso l'obiettivo
L'Intenzione esterna è la concentrazione dell’attenzione su come un obiettivo si realizza da sé

 
Decido di avere quello che voglio... non ho NIENTE da perdere

Non spendo l'energia in dubbi e Mantengo la RISOLUTEZZA ad AGIRE...

Se al momento occorre una qualsiasi cosa Semplicemente Vado e Prendo... Sono intenzionato ed Agisco !

Rifiuto riflessioni tipo: sarà possibile? come sarà possibile? da dove verrà fuori ? ecc...

 
Getto le preoccupazioni, desideri e speranze e mantengo solo la tranquilla risolutezza ad avere e agire

Percepisco l'intenzione di ricevere ciò che mi aspetta , senza se e senza ma

 
Lo stato interiore di risolutezza mi accompagna dappertutto

 
I Desideri non si avverano, i sogni non diventano la realtà – si realizza solo l’intenzione PURA.

 
il mondo esterno come uno specchio rifletterà il mio stato interno

 
Se vinco bene, sennò pace

 
DedicandoMI a ME stesso trovo un senso NUOVO nella vita

 
il mio obiettivo è prendermi cura di me stesso

 
Libero le riserve di energia dell’intenzione
 

Controllo consapevolmente la mia risolutezza ad agire

E' utile abituarsi, con una certa regolarità, a passare uno sguardo lungo tutto il corpo e rilasciare le tensioni muscolari.
 


Dichiaro giornalmente le mie intenzioni
... Più riesco a sentire i miei obiettivi come già conseguiti proprio con tutto il corpo, più è facile realizzarli.
 

Agisco senza sforzi eccessivi, come se stessi nuotando attraverso in una specie di mousse amorfa, un campo energetico gelatinoso su cui slitterà la mia vita quotidiana

 
Mi focalizzo su ciò che Amo in modo da non lasciare la mente vagare a zonzo nelle fantasie più disparate...

Tengo la mia mente a bada e resto centrato con il mio intento

Quando Lascio andare la mia mente e il flusso dei pensieri, lo faccio INTENZIONALMENTE secondo il principio: " se la mia mente sta vagando, è solo perché le ho dato permesso... Allo stesso modo posso tornare INTENZIONALMENTE allo stato di concentrazione, se è necessario."

 
Dichiaro e visualizzo durante il giorno le mie forme-pensiero – cioè gli obiettivi che intendo raggiungere, i piccoli passi o le azioni che desidero compiere

 
l’obiettivo principale dev’essere SEMPRE sullo sfondo della mia quotidianità, del mio "Essere", costantemente, come background, come COLONNA SONORA del mio AGIRE

 



Ogni parola che dici agisce come un megafono che fa degli annunci al tuo corpo
Quando dici a voce alta “ho appena manifestato 5000 euro”, queste parole risuonano in ogni cellula del tuo corpo,e automaticamente è come se tu girassi l’interruttore sulla modalità entusiasmo
Inoltre, parlare a voce alta impedisce a tutti i vecchi schemi mentali, che la tua mente spesso ti sussurra internamente,di raggiungere i tuoi pensieri.
... Affermando ” mi sento così ricco spendendo 5000 euroscatenerà ogni emozione anche la più nascosta, dando così spazio alla prosperità


Mi prendo il LEGITTIMO DIRITTO di stabilire le mie leggi... Spetta a ME la decisione di cosa è giusto e cosa è sbagliato .. Vivo secondo il MIO Credo

 
Sono fiducioso e mentre penso ai miei obiettivi-desideri, immagino, che SARà TUTTO REALIZZATO !
... 

 
Le mie azioni acquisiranno efficacia nel processo di movimento...  
Là dove manca il movimento, compare un potenziale superfluo
Il potenziale superfluo dell'importanza si dissolve nell'azione
 
Tutto ciò che è sempre rinviato al più tardi è un carico inutile. Esso deve essere o realizzato, o buttato via, perché consuma l’energia preziosa che non dovrebbe venire sprecare scioccamente

 
ho semplicemente deciso che sarà così... Così sia !


COLORO il mio mondo con i colori dell' ARCOBALENO




 

LASCIO ANDARE LE ASPETTATIVE ALTRUI



il mondo è uno SPECCHIO, si accorda con i verdetti che io ho stabilito ascoltando la mia Anima

 
io posso decidere la Mia Verità, Non cedo alla influenza altrui. Credo in me stesso

 

C'è sempre un'alternativa di riserva, una copertura di sicurezza
 


Cerco il mio cammino dove l’anima gioisce e la ragione strofina le mani

 

Mi sintonizzo con facilità sui settori non realizzati dello spazio delle varianti


Io sono il regista/attore della mia realtà

non mi curo della mia importanza

 

L'intenzione Pura è quella forza motrice che mi trasporta nel settore contenente lo scenario corrispondente ai miei pensieri
 


Spostando il fuoco dell'attenzione da me (come esecutore) e dallo scopo finale per indirizzarlo all'esecuzione dell'azione favorisco la massima efficacia alle mie azioni




Il senso della propria importanza è un potenziale superfluo insidioso...
Non mi attaccato al senso dell’importanza degli altri, cioè a ciò che gli altri mi attribuiscono... In questo modo EVITO moltissimi problemi e difficoltà...
 
Non devo giustificarmi o spiegare a tutti i costi la mia condotta
Sono il Re/ la Regina del mio Mondo
 
Mi concentro sull’obiettivo, come se fosse raggiunto
Raggiungo le mie mete senza fatica

 
I pensieri creano una sostanza energetica d'informazione autonoma...


Sono una persona affascinante perché alimento la FESTA dell’ANIMA, mi godo la vita, mi immergo nel mio amore

L'Amore è come boomerang ... se lo mando nel mondo allora ri-torna

Il Fascino è un amore reciproco tra anima e ragione.

 
ACCETTO il mondo così com'è

 

...  La semplice coscienza del fatto che esista una sostanza (per es. un Angelo custode) che si preoccupa di me e nella misura delle sue forze mi protegge, dà un bilancio supplementare di sicurezza e la sicurezza, generando calma, gioca un ruolo molto importante nella vita
Quando voglio Posso condividere con l'Angelo la mia gratitudine. Inoltre, l'Angelo custode possiede una qualità fantastica : a differenza degli uomini, egli non è soggetto all'azione delle forze equilibratrici. Condivido la gioia con lui... immaginando che il mio successo sia un suo merito. L'angelo non richiede la mia energia, ma essa gli serve; grazie a ciò egli diventerà più forte e mi ripagherà cento volte tanto.




MI PERMETTO IL LUSSO DI ESSERE ME STESSO, senza troppe pretese, aspettative, sensi di colpa...

 
Posso ottenere tutto ciò che intendo avere perché sono convinto che sia già mio, incondizionatamente, senza se e senza ma.

 
La mia scelta è la legge !

 
se il tempo è brutto lascio che l’anima “canti sotto la pioggia” e allegramente “schizzi sulle pozzanghere”

 
Riempio di Festa lo strato del mio mondo

 

Col tempo la diapositiva si trasformerà praticamente in una parte della mia personalità e allora cesserà di essere una diapositiva



La MIA intenzione è  L'INTENZIONE DI DIO.

 

Stabilendo un contatto stretto con una persona, praticate il "freiling", ovvero la sintonizzazione sui parametri di questa persona.


Ogni persona ha la sua frequenza di risonanza, è il suo "cavallo di battaglia", ciò di cui è appassionato, s'interessa, è fiero.

Una qualsiasi critica è un colpo al valore di una persona. E' una sorta di "antifreiling". Non dite mai apertamente alle persone che non hanno ragione. Anche se siete sicuri di avere ragione, è sempre molto più conveniente mantenere la neutralità.... Così vi salvaguarderete anche dall'azione delle forze equilibratrici.

La visualizzazione benefica vi aiuta a sintonizzarvi sulla frequenza del vostro interlocutore nel modo più efficace e tollerante.
Invece i vampiri energetici si sintonizzano sulla "freile" delle persone toccando le loro corde più dolorose o insinuandosi nell'anima.


Per sintonizzarvi sulla frequenza dell'interlocutore occorre innanzitutto ascoltare attentamente quello che lui vuole comunicarvi... parlate di quello che le interessa... Mettetevi al suo posto. Facendo ciò capirete che cosa la muove, la causa che la spinge a comportarsi in una determinata maniera, il suo punto di vista.

 
Per non farsi coinvolgere dai giochi dei pendoli è buona pratica  "darsi in affitto", cioè imparare ad osservarsi dall'esterno, con distacco e fingere di stare momentaneamente al gioco




L'intenzione interna della ragione si fonde con l'intenzione esterna dell'anima
 


FORMO la mia realtà grazie alla mia INTENZIONE CONSAPEVOLE!     

 
Giro spesso la diapositiva nella mia testa e proseguo passo dopo passo verso la mia meta, Aggiungendo sempre nuovi piacevoli dettagli

 
Ho l'audacia di indirizzare la ragione verso la mia anima


 
La causa della tensione fisica è la tensione psichica...


Se non è possibile eliminare l'importanza, allora almeno non conviene perdere forze nel tentativo di rilassarsi. In questo modo spendereste energia non solo per tenere sotto controllo una situazione d'importanza, ma anche per contenervi... Piuttosto lasciatevi andare alla vostra emozione e stressatevi a volontà.

 
Senza fretta ma velocemente passo uno sguardo interiore lungo tutto il mio corpo e sciolgo le tensioni.
Cerco di cogliere immediatamente tutta la superficie del mio corpo come un unico insieme... Posso immaginare quello che voglio: che la pelle si riscaldi o che s'informicoli, o che venga scossa da delle cariche energetiche.
E adesso provo a sentire l'energia che si espande per tutta la superficie del corpo, come le striature iridescenti su una bolla di sapone.
In questo momento sono in equilibrio con l'Universo.
Non devo sforzarmi di raggiungere sensazioni particolari. Ognuno sente a modo proprio.




"A cosa anela la mia Anima? Cosa trasformerà la mia vita in una festa?"
 
Non deve essere la ragione a fare la ricerca del fine, perché non ne è in grado, solo l'Anima sa cosa la fa vibrare veramente... 
La ragione ha giusto il compito di filtrare tutti gli elementi che si presentano per metterli al vaglio dell'Anima e prestare attenzione al suo livello di benessere... Prima o poi arriverà qualcosa che farà letteralmente vibrare il vostro cuore e saprete che lì c'è il fine che cercavate!  
Non appena vi "permetterete di avere", l'intenzione esterna manifesterà la variante giusta per voi.





Se dopo un contatto con una persona provo un senso di oppressione, svuotamento, debolezza o tremore, significa che "mi hanno usato". Un forte involucro energetico può servire da valida difesa contro le invasioni... Sono comunque i pendoli che assorbono la stragrande maggioranza dell'energia libera delle persone.




L’energia libera sarà presente in quantità sufficienti quando i canali energetici non si sono ristretti. I canali si restringono per due motivi: il corpo è pieno di scorie (intossicazione dell'organismo) o per azione continua dello stress.
Se i canali energetici sono sufficientemente larghi, l'energia c'è, se sono stretti, invece, non passa... Per questo un alto potenziale energetico è dato innanzitutto da canali larghi.


Attirando e facendo fluire dentro di me l'energia libera, ne dono anche agli altri


Per aumentare l'energia dell'intenzione posso darmi questa direttiva: i miei canali si allargano e l'energia dell'intenzione cresce...
Visualizzo questo processo al fine di constatare il fatto che: oggi è meglio di ieri, domani sarà meglio di oggi.


ATTIVANDO le FONTANE ENERGETICHE, ripeto nella mente l'affermazione che "l'energia dell'intenzione cresce di giorno in giorno"


L'energia libera è modulata dai pensieri.


E' utile immaginare un doppio flusso energetico nel nostro canale assiale centrale e ad immaginare che il flusso ascendente - originario dalla terra - emerga dalla sommità della testa come una fontana e che il flusso discendente - originario dal cielo - fuoriesca a fontana da sotto i piedi. Entrambi gli zampilli poi si dovrebbero unire a formare una sfera energetica protettiva.



L'intenzione interna non è impegno ma concentrazione sul processo


Concentro l’attenzione su quello che INTENDO ottenere

 
Qualsivoglia deviazione dallo scenario la percepisco come un successo


adopero l'intenzione consapevolmente e deliberatamente

 
SONO CONSAPEVOLE DELLA REALTA' COME in UN SOGNO LUCIDO dove sono davvero capace di controllare la situazione...

la mia intenzione è CHIARA, PURA e PRECISA




Che cos'è che muove gli uomini? L'intenzione interna. E allora usate la loro intenzione, invece di utilizzare la vostra. 
Rinunciate alle vostre posizioni e permettete all'intenzione esterna di attivare il meccanismo dell'intenzione interna degli altri. Sfruttate l'intenzione interna degli altri per il raggiungimento dei vostri fini... Alla base dell'intenzione interna di ogni essere umano c'è il senso del suo valore personale.
Bisogna permettere agli altri di realizzare la loro intenzione interna. In questo modo si metterà in azione l'intenzione esterna e la vostra intenzione interna si realizzerà.





Apprezzo la capacità di ridere di me stesso e degli altri senza cattiveria e senza offesa
 



Prima di cercare una soluzione al problema mi ricordo di diminuire il grado della sua importanza; Solo così le forze equilibratrici non interverranno e il problema si risolverà in maniera semplice e rapida


Se vi prefiggete appositamente il fine di comportarvi in modo disinvolto, non ci riuscirete.
La disinvoltura si può ottenere solo dopo aver eliminato l'importanza.



Prendo coscienza del fatto che siamo tutti sognatori e tutto ciò che succede intorno non è altro che un sogno collettivo; Ora questo sogno non ha più potere su di me, io sono SVEGLIO dentro il sogno e quindi sono CAPACE di influenzare lo sviluppo degli eventi adoperando la mia CONSAPEVOLEZZA
 
 

La mia scelta si manifesta sempre. Quello che scelgo, l'otterrò...


Smettetela di giocare al gioco dell'aumento del vostro valore personale. Giocate al gioco dell'aumento del valore degli altri. Interessatevi a loro, ascoltateli, osservate. Non occorre cercare d'ingraziarsi gli altri, basterà semplicemente muoversi secondo la corrente.



Posso regolare "liberamente" la soglia e il livello della mia felicità


Per attirare l'attenzione su di sé basterà manifestare interesse verso gli altri... in questo caso la vostra intenzione interna si trasformerà in intenzione esterna, giacché essa agisce in modo assolutamente incomprensibile.

Interessandovi alle persone fatelo con sincerità... cercando di dare al vostro interlocutore la possibilità di manifestarsi lui stesso interessante.



La ricetta migliore per affrontare le situazioni è: spontaneità, improvvisazione e serenità
La preparazione dovrà esserci solo in qualità di copertura di sicurezza. Per nessun motivo ci si dovrà "preparare seriamente e minuziosamente", poiché un tale atteggiamento non farà che aumentare l'importanza. Allo stesso modo la rafforza l'agitazione inattiva.




Non posso cambiare scenario, però sposso sceglierne un altro,  che contenga la variante e il settore ottimale per me
 


Allineo l'emissione mentale con le Linee della Vita Ottimali
 

Scelgo di stare in un ambiente il cui scenario mi possa essere di giovamento


La Realtà ha un'infinita varietà di forme di manifestazione
 

Mi sintonizzo sulla frequenza dell'onda della fortuna
 

Proietto in testa gli scenari più congeniali


ALLARGO la mia SFERA ENERGETICA e la sciolgo nello spazio circostante, ricordando comunque che ne sono una parte distinta.  Allora, anche muovendo solo il mignolo dell' INTENZIONE ESTERNA, io riesco in breve tempo a fare quello che con la forza dell’intenzione interna non raggiungerò MAI.


La tensione muscolare ostacola il normale funzionamento dei flussi invisibili e causa interferenza nell'emissione del campo bioenergetico dell'uomo.


Una persona che si trova in uno stato di tensione interiore è come se emanasse un'energia negativa che resta sospesa nell'aria... La sua tensione crea una irregolarità nel campo collettivo e genera l'intervento delle forze equilibratrici. Tali tensioni si sono radicate così profondamente nelle nostre abitudini che semplicemente non ci facciamo più caso.


Non cercate di trasformarvi in un grumo di energia, ma immaginatevi come una goccia nell'oceano



Mantengo la Coordinazione dell'intenzioneL'intenzione interna è la risolutezza ad agire. L'intenzione esterna è la risolutezza ad avere



Assecondando la corrente delle varianti, non creo vortici superflui e al tempo stesso non sarò in balia delle onde


... il miracolo si compirà solo nel caso in cui forzerò lo stereotipo comune e penserò non ai mezzi di raggiungimento ma al fine stesso. 
 Allora ciò che prima sembrava non reale si paleserà d'un tratto da un altro punto di vista... Mi sono semplicemente sintonizzato sulla frequenza della linea finale. Ho acquisito la risolutezza ad avere e l'intenzione esterna mi ha trasportato su questa linea della vita. E lì compaiono nuove possibilità, si aprono nuove porte della cui esistenza non potevo nemmeno sospettare mentre mi trovavo sulla precedente linea.


Risulta che... il mio fine si realizzi da solo



Permettersi di avere è la condizione principale per realizzare i propri desideri. E' indispensabile abituarsi all'idea che il proprio fine verrà raggiunto, perché è logico e normale che accada, rientrando perfettamente nell'ordine delle cose



La visualizzazione dell'anello attuale della catena di transfer va al passo con quello che sto facendo adesso e solo di un passo avanti.
 
Convincendomi dell'esito felice del caso, resto in equilibrio.  

Allento la presa, non penso ai problemi che ancora non sono arrivati e continuo soltanto a muovervi tranquillamente lungo la corrente delle varianti.
Non ha senso anticipare ansie future, E' meglio godersi il momento presente e avanzare in modo imperturbabile ma irreprensibile.


Rinuncio a ogni preparativo per l'incontro con il "mistero". Ogni tipo di preparazione all'ispirazione, qualsiasi forma essa assuma, comporta la creazione di un potenziale superfluo. Se Mi preparo, significa che voglio attirare a me ciò che non ho. Tanto più dettagliato sarà il rito preparatorio tanto peggiore sarà il risultato.





Il "Frame" è l’inserzione di un’immagine multisensoriale istantanea accompagnata dalla relativa sensazione profonda, uno “shot” brevissimo ed efficace, all’interno di un momento in cui la ragione non sia del tutto addormentata come nel sonno profondo, e nemmeno come nel sonno REM (in cui si sognano cose che si ricordano), ma mantenga un grado minimo di vigilanza bastevole a dar luogo a questo processo.... Insomma illumini un quadro istantaneo del tuo successo GIA’ RAGGIUNTO in uno di quei momenti dove l’intuizione inconscia prevale sulla ragione. E’ efficacissimo.



Il successo è mentalmente rappresentato non come una nuvola sospesa in aria ma come una scala, dove ogni gradino sorregge il sovrastante. Ogni giorno reca in sé una particella del futuro successo. Non preoccupatevi del futuro, vivete nel presente.




Non esiste alcun prestigio, alcuna inaccessibilità e alcuna necessità... Tutto si trova nell'ordine in cui deve essere e io non devo far altro che scegliere lo scenario ottimale




Sono sempre pronto a correggere con movimenti armoniosi la mia direzione.
 


Non penso ai mezzi ma al fine e al mio stato di benessere ... resto in attesa del momento in cui l'intenzione esterna aprirà la mia porta



Senti il potere che scorre nelle tue vene sottili, e finalmente ottieni il consenso degli altri, il consenso del mondo che comincia li’ proprio dove cominci ad allinearti con te stesso.





Una visualizzazione benefica estingue morbidamente un pendolo-persona



A estinguere un pendolo aiuta anche il senso dell'umorismo e l'immaginazione. Provate a mutare la vostra irritazione in gioco



Alimento sempre dentro di me il focherello della festa, cullo questa bella sensazione, osservo come la vita cambia per il meglio, mi afferro a ogni pagliuzza di gioia, cerco in tutto segni positivi
Per mezzo dell'intenzione Purificata, ovvero della mia ferma risolutezza ad avere e ad agire, Scelgo la mia Fortuna

 

La gratitudine sincera è un'emissione di energia creativa
 


L'intenzione non crea potenziali superflui perché l'energia del potenziale del desiderio si spende in azione
Riflettendo sulla difficoltà del problema non faccio che creare un potenziale superfluo e cedere energia al pendolo di turno. Agendo, invece, realizzo l'energia dell'intenzione.
L'attesa, l'agitazione, le perplessità e i desideri tolgono solo energia.


 

L'intenzione esterna è la concentrazione dell'attenzione su come il fine si è realizzato da solo. 

 
il fruscio delle stelle del mattino è la voce dell'anima.
 


Non mi fisso una scadenza, non mi serro in barriere temporali ed evito di trasformare la ricerca del fine in obbligo. 
Tengo semplicemente nei vostri pensieri quest'orientamento: sto cercando ciò che trasformerà la mia vita in una festa. Faccio in modo che questa impostazione sia sempre presente come regime di fondo.


Si dà il caso che io mi trovi sulla linea della vita ottimale


Sono consapevole di possedere un assortimento di parametri unici e irripetibili, la "freile" (o frequenza caratteristica dell'anima)
La freile si manifesta in forma di hobby, di passione, di tutto quello che si fa volentieri e con amore...
Il Sacro Graal si trova dentro di me: è la "freile" della mia anima.


... Se una persona è soddisfatta di sé, si ama, si gode la vita, fa le cose che le piacciono, essa irradia una luce interiore. Ciò significa che la ragione si è sintonizzata sulla freile dell'anima.
L'anima si sente a suo agio quando la ragione non la soffoca dentro il suo guscio ma al contrario la vezzeggia come una rosa nella serra, l'ammira, la cura premurosamente e permette ad ogni suo petalo di aprirsi liberamente. E' quella rara occasione che si è soliti chiamare felicità.




Mi Libero dal senso di disappunto e ostilità. 


In tutte le situazioni e in ogni momento si possono scoprire aspetti positivi e motivi di piccola gioia...
 
 


La prudenza e una visione lucida e assennata della realtà non guastano mai... L'importante è che l'accortezza non degeneri in agitazione e apprensione.


Sono consapevole che la tendenza maniacale della ragione a tenere tutto sotto controllo trasforma la vita in una lotta incessante contro la corrente... Questa è una delle cause principali dell'insorgere dei problemi e delle avversità
 
Provo ad allentare la presa del mio controllo e a lascio più libertà alla corrente...
Sposto il mio centro di gravità dal controllo all'osservazione... Rinunciando al controllo, otterrò un controllo sulla situazione maggiore di quello che avevo prima


Do' alla situazione la possibilità di risolversi senza il mio attivo intervento, la mia partecipazione o la mia reazione
L'unico controllo a cui vale la pensa prestare attenzione è il livello dell'importanza interna ed esterna... poiché sono loro ad impedire alla ragione di allentare la situazione
Mi Addestrato a prestare attenzione al benessere dell'anima


 Il flusso nella corrente delle varianti contiene già la soluzione di tutti i problemi
 
Filtro ogni tipo d'informazione che ricevo attraverso la domanda: cosa sento a questo proposito, mi piace o no?


A livello energetico tutti gli oggetti hanno un valore uguale. Sono io ad attribuire loro determinate qualità: bello-brutto, allegro-triste, attraente-repellente, buono-cattivo, semplice-complesso, eccetera


Mi lascio andare e mi perdono tutti i difetti che ho


Nell'arco del giorno Presto attenzione ai presentimenti intuitivi  dell'anima.  
 

La ragione di tanto in tanto si stanca della sua attività di controllo e dei suoi incessanti discorsi e per qualche istante perde la vigilanza. Colgo questo momento per inserire intenzionalmente le sensazioni che voglio indurre rispetto a un determinato evento. Proprio le sensazioni, non le formule verbali. Provo a immaginare: cosa sentirei se si realizzasse ciò a cui ho pensato?


La vita è una festa leggera... basta che io me lo permetta ... in modo tranquillo e senza insistenza mi prendete quello che mi spetta, ciò che è mio


La felicità arriva durante il movimento verso il proprio fine attraverso la propria porta


.... se una persona si trova sulla SUA linea della vita, sul suo cammino, si sente felice già ora, anche se il fine è ancora avanti. Così la vita si trasforma in una festa. Quando poi il fine verrà raggiunto, la gioia raddoppierà.
Al contrario, il movimento verso un fine altrui confina sempre la festa in un futuro illusorio. Il raggiungimento di un fine altrui produce delusione e svuotamento



... L'importante è che il movimento verso la mia porta non mi svuoti ma, al contrario, mi riempia di forze...



Quasi tutti i problemi, specialmente quelli semplici, si risolvono da soli se non ostacolo la corrente delle varianti
La consapevolezza e la chiara comprensione mi consentono di leggere i dati contenuti nel campo d'informazione universale.
 
Tramite i presentimenti, le intuizioni, la capacità immaginativa della mia Anima posso Accedere direttamente al campo d'informazioni contenuto nello spazio delle varianti
 

Viaggio Consapevolmente nello Spazio delle Varianti, illuminando con la Coscienza i settori ottimali



Quando la ragione sonnecchia, l'anima sa come rivolgersi direttamente al campo d'informazione.
 


Se sono costretto a convincermi e a persuadermi di dire "sì", significa che l'anima dice "no"... Quando l'anima dice "sì" non ho alcun bisogno di autoconvincermi


Allento la situazione, rendendomi non partecipante ma osservatore esterno, non schiavo né padrone, ma semplicemente esecutore... Cedo a questa semplicità



Ogniqualvolta qualcosa o qualcuno mi distrae o mi fa deviare dal mio cammino, non mi affretto a opporre attiva resistenza o a scansare il colpo, bensì Permetto alla situazione di svolgersi da sola nel modo più semplice possibile



Faccio attenzione ai segni conduttori (segni premonitori o sincronicità) che indicano una possibile svolta nella corrente delle varianti


 
Proietto più volte in testa la diapositiva del mio fine e ne estraggo un quadro, un calco integrale, un "frame". Per. es, immaginandomi mentre mi sento soddisfatto; oppure dopo che ho passato con successo un esame e il docente mi stringe la mano.
Questo calco sarà la formula che dovrò inserire nella finestra che si apre quando la ragione sonnecchia. Il "frame" può essere intitolato con un'unica parola o l'espressione "Vittoria", "Ce l'ho fatta!", "Sono riuscito!", o come più mi piace. Questo titolo sarà il punto di appoggio del frame.
Se imparerò a cogliere il momento in cui la finestra è aperta (ad es. quando la ragione molla la presa), le illuminazioni intuitive mi visiteranno sempre più spesso.



Ottengo ciò che scelgo



Se si riduce l'importanza, gli ostacoli si eliminano da soli.  
Se l'ostacolo non si lascia smuovere, non occorre affrontarlo ma semplicemente aggirarlo


La cosa più importante non è quello che faccio ma quello a cui penso


Permettetevi il lusso di fare errori e di agire anche male... Il potenziale verrà disperso nel processo del movimento, l'energia dell'intenzione si libererà e alla fine tutto vi riuscirà bene



Tutto si fa in modo più semplice di quel che sembra.
 L'importanza esterna e interna allontana la ragione dal flusso ottimale...


Ponetevi la domanda: Come conciliare quello che voglio io con quello che serve a un'altra persona?
Cercate di capire a cosa aspira, che cosa le manca, di cosa ha bisogno, cosa la muove e cosa le interessa...


Visualizzatela tappa corrente



Seguire il flusso della vita, anziché cercare di imporsi su di esso pretendendo di cambiarne il corso, consente di farselo "alleato"


 
Siate sempre voi stessi, NON TRADITE voi stessi, in NESSUNA circostanza, vivete secondo il vostro CREDO (Ragione) e il vostro CUORE (Anima)




Sono in grado di spostarmi a mio piacimento da una linea della vita all'altra



Questo fatto (desiderio/obiettivo/fine) è già concluso come espressione della mia Pura Intenzione

Prendo tranquillamente atto che sarà così, come da me stabilito



 Tanto più vicine sono le aspirazioni dell'anima e della ragione, tanto più pura sarà la modulazione. Non è un caso che tutte le personalità forti producano una impressione di pienezza e integrità interiore.


Con i pensieri e le azioni creo il mio strato del mondo e poi ci vivo dentro



L'attrazione , il fascino è dovuto all'amore reciproco dell'anima e della ragione.


il mondo mi viene incontro, mi dà quello che voglio, mi accoglie a braccia aperte,

 

Realizzo la mia scelta


Cesso le battaglie

Osservo sempre i segni che mi manda il mondo circostante, senza ambire di vedere segni in ogni cosa
L'unico segno a cui attribuire particolare attenzione è lo stato di benessere dell'anima al momento di prendere una decisione


"MOLLARE LA PRESA" significa permettere alla situazione di risolversi da sola senza l'intervento attivo e forzato della ragione... accettando nel proprio scenario anche l'evento imprevisto


Cambiando il mio modo di rapportarmi al mondo, cioè le mie forme-pensiero, passo su un'altra linea della vita, contenente altre varianti di sviluppo degli eventi


Immagino di aver già raggiunto il mio fine e di essermi lasciato tutto alle spalle


L'algoritmo della felicità non è noto a nessuno, eccetto alla mia anima



Noto le Sfumature e Vedo nuovi Scenari
 


Se non ci si inoltra nei meandri del problema e non si ostacola la corrente delle varianti, la soluzione arriva da sola, e per di più quella ottimale


L'anima tende al fine mentre la ragione si preoccupa dei mezzi


Se in qualche punto avete fatto uno sbaglio e siete in attesa di una giusta accusa, non preparatevi alla difesa. Riconoscete semplicemente il vostro errore in anticipo.


Occorre allentare la presa, abbassare il controllo, non ostacolare la corrente, dare più libertà al mondo circostante...
Far pressione sul mondo non solo è inutile, ma è addirittura dannoso.
 


Non assecondando la corrente, la ragione crea potenziali superflui...

 

L'anima sceglie le varianti di scenario in conformità ai miei pensieri e alle mie aspettative


l'anima può veramente presentire gli eventi prossimi a realizzarsi
 

So che lo scenario prediletto si realizza all'istante
 

Le condizioni necessarie per impadronirsi dell'intenzione esterna sono:  
1- la riduzione dell'importanza e la rinuncia al desiderio di raggiungere il fine... ciò lo si può fare rassegnandosi fin dall'inizio alla sconfitta ; 
2- svegliarsi, avere maggiore consapevolezza
Fin dall'inizio di una conversazione con una persona bisogna essere orientati in modo tale da guardare entrambi in una stessa direzione... Se la prima risposta che il vostro interlocutore dà alla vostra frase è "no", considerate che è inutile proseguire. Ciò significa che si è girato dall'altra parte e non intende muoversi lungo la corrente del patner.


A causa del pericolo insito nei potenziali superflui l'intenzione deve essere pura, occorre volere ed agire senza desiderare (concetto analogo al "wu wei", il "non fare" del Taoismo)... Sollevare una mano per grattarsi, bere un bicchier d'acqua, andare all'edicola a comprare il giornale sono esempi di intenzioni svuotate dai potenziali superflu



Depuro l'intenzione dai potenziali del Desiderio



L'intenzione è pura quando abbiamo ridotto l'importanza interna (attribuita a sé stessi, alla propria persona o ruolo) e l'importanza esterna (che attribuiamo agli altri e alle cose)



Difendendo i vostri errori remate contro corrente e cedete energia ai pendoli. Il desiderio di giustificarsi a tutti i costi è dovuto a un esagerato livello d'importanza interna.
Non difendete i vostri errori ma riconosceteli coscientemente. Toglietevi di dosso questo carico pesante, regalatevi il diritto di fare sbagli e permettetevi di farli. Vi sarà molto più facile vivere.




l'intenzione esterna muta  in conformità alle immagini della mia diapositiva





I termini "granitico, neri d'acciaio, volontà di ferro, resistenza, padronanza di sé, autocontrollo" e altri analoghi, sottintendono il concetto di difesa, tensione, prontezza a resistere. Per sostenere un simile campo di difesa serve una massa di energia. Tutta questa energia va in pasto al pendolo. Ma se sono vuoto, non ho necessità di mantenere attivo un campo di difesa. L'energia non si consuma, il pupazzo di argilla si disperde nel vuoto e si sgretola.




il mio mondo è così come io lo penso

 
... le persone, nella stragrande maggioranza, sono talmente preoccupate dai problemi imposti dai pendoli che girano come trottole senza trovare il tempo per sé e la loro anima.


Le persone, preoccupate e appesantite dall'importanza, non notano nulla, a eccezione dell'importanza stessa. Ma voi avete un enorme vantaggio: la consapevolezza, l'assenza d'importanza e l'attenzione nei confronti della gente. Sfruttate questo vantaggio, e riuscirete a vedere l'oro lì dove gli altri vedono solo pietre.


Se una persona ci aggredisce o ci ostacola possiamo estinguere quel pendolo specifico visualizzando la persona in questione in uno stato di soddisfazione, immaginandolo immerso nella situazione che riteniamo possa esser la migliore per lui (estinzione del pendolo-persona con la visualizzazione benefica).





Eseguite la Transazione , ovvero:


1- Giro di chiave
Per allentare le tensioni muscolari del corpo visualizzate il flusso di energia nel canale ascendente e in quello discendente.

Basterà ricordarsi dei canali energetici... Per la veloce messa in azione delle fontane energetiche immaginate che dal centro stesso del vostro corpo si dipartano due lancette orizzontali contrapposte: una è direzionata in avanti, l'altra all'indietro.
Le lancette fuoriescono dal corpo a una distanza di venti-trenta centimetri o anche di più. Ora mentalmente girate le lancette nello stesso tempo, l'anteriore in su e la posteriore in giù, in posizione verticale lungo la colonna vertebrale. Sentirete subito che i canali energetici si sono chiaramente riattivati.
Questo esercizio si può praticare sia stando fermi sul posto, sia camminando...
Per allentare i blocchi muscolari, provate a girare la chiave tante volte nell'arco del giorno, specialmente quando siete preoccupati da qualcosa...
Fate conto che si tratti della "chiave del guscio delle convenzioni", dove vi rinchiudono continuamente le circostanze negative.


2- Visualizzazione
Dopo aver girato la chiave, proiettate nei pensieri la diapositiva del fine raggiunto. Per immedesimarvi maggiormente, immaginatevi le sensazioni che provate vivendo al suo interno.




3 - Focalizzazione di uno sguardo chiaro
Dopo che siete riusciti a immaginarvi più o meno chiaramente nella diapositiva, guardate davanti a voi con "sguardo consapevole". Non pensate a nulla e non analizzate niente, guardate semplicemente con sguardo chiaro davanti a voi e in lontananza, vedendo quello che vedete. .. Ciò vi esorta a svegliarvi e ad affrontare i cambiamenti.
Nel''arco di alcuni secondi davanti ai vostri occhi avverrà un cambiamento delle sfumature delle decorazioni circostanti... Si è aggiunta un'altra sfumatura, appena percettibile e inspiegabile... Notate dei segni che attirano la vostra attenzione.
La transazione vi permette di notare come il mondo cambia proprio sotto ai vostri occhi.


Praticate la transazione in modo impassibile e con superficialità, così come fate quando vi lavate i denti... Se non ci si sforza troppo, tutto riuscirà facilmente.
La necessità (come il desiderio) è un potenziale superfluo.. Per questo motivo esorto sempre a godersi la visualizzazione e a non costringersi per necessità.


Ad ogni modo, gli elementi della transazione non sono necessari... la diapositiva del fine e la visualizzazione del processo sono più che sufficienti


Negli esercizi del Transurfing l'attenzione principale dev'essere concentrata sulla proiezione della diapositiva del fine e sulla visualizzazione del processo di realizzazione dell'anello mancante della catena di transfer.




Otterrete la libertà quando cesserete la vostra battaglia.
Il mondo, come uno specchio, riflette il vostro modo di rapportarvi a esso. Quando non siete soddisfatti del mondo, il mondo si gira dall'altra parte. Quando lottate contro il mondo, il mondo lotta contro di voi. Quando cessate la battaglia, il mondo vi viene incontro.


trasformate il vostro entusiasmo in intenzione di festa... se percepite la vita come una festa, comunque sia, a priori, vuol dire che sarà così


Facendo il vuoto niente può agganciarmi e sottomettermi
Sono sempre sulla cresta dell’onda della fortuna

Mi sento inspirato e felice
 
Conservo lo stato di Festa nel Cuore


Sgonfio l'importanza e i valori appariscenti

entro subito in uno stato di equilibrio

Creo la mia Realtà

"Il mondo è lo specchio del mio modo di rapportarmi ad esso!"


Sono degno di tutto il meglio che c'è !


Vivo in stato perenne di contentezza rispetto a tutti gli avvenimenti

Cancello la Brama e Lascio solo la risolutezza

Vado sereno e deciso verso il mio obiettivo


Ottengo facilmente il Consenso del mondo e il favore altrui

C’è sempre una qualche sorpresa molto piacevole



;
-Gaming Channel: ...  Chi sei Vadim Zeland? 14 Novembre 2020 by Luciano Gianazza Vadim Zeland: Traduzione di Luciano Gianazza Contenuti  nascondi 1 D. Chi è Vadim Zeland? 2 D. Come ti è venuta l’idea del Transurfing? 3 D. Cosa ti ha spinto a scrivere questo libro? (o la serie di libri) 4 D. A quali lettori è destinato il libro? 5 D. Che cos’è il modello delle “varianti”? 6 D. E ‘questo solo un altro libro di auto-tecnica di miglioramento? 7 D. Che cosa fa sì che questo libro funzioni mentre altri no? 8 D. Come il tuo libro differisce da The Secret? 9 D. Come la teoria ha funzionato per te? 10 D. Quanto tempo hai impiegato per sviluppare la teoria del Transurfing? 11 D. Questa teoria è difficile da seguire? 12 D. Come è possibile semplicemente “ottenere ciò che si desidera”? 13 D. Nel tuo libro dici che abbiamo la libertà di scelta e parli di varianti simili. Cosa devo fare se scelgo il percorso di vita sbagliato, o una variante “troppo simile”? 14 D. Allora, il libro riguarda solo il pensiero positivo? 15 D. Quale messaggio vorresti che il libro trasmetta? 16 D. Hai scritto tre libri della serie Transurfing. Il lettore deve leggerli tutti per capire la teoria e migliorare il suo percorso di vita? D. Chi è Vadim Zeland? Vadim Zeland: Quando mi viene chiesto dai lettori affascinati “Chi sei tu, Vadim Zeland?”, di solito rispondo “Io non sono nessuno (di speciale)”. La mia biografia (la mia vita) non può e non deve essere di alcun interesse, in quanto non sono stato io che ha creato il Transurfing, ho semplicemente fatto da canale di antica Conoscenza che dà accesso ad un mondo in cui l’impossibile diventa possibile. Se si seguono alcune regole, l’ordinaria realtà smette di essere qualcosa di completamente esterno e incontrollabile — si può imparare a dirigerla! E per incanalare tale conoscenza senza distorsioni personali, dovrei davvero essere “nessuno”, solo “un recipiente vuoto”. Il grande mistero è ancora segreto, proprio perché è incredibilmente semplice — la verità sta in superficie, e richiede solo un vettore per portare quella verità alle persone. In questo caso una personalità non ha alcuna importanza. Ciò che sono di vero interesse (sono?) i custodi che mi hanno passato l’antica conoscenza. Tuttavia anch’essi tendono a rimanere sullo sfondo. Ho 45 anni. Prima del crollo dell’Unione Sovietica, facevo ricerca nel campo della fisica quantistica, poi mi sono impegnato in tecnologie informatiche, e ora sono uno scrittore a tempo pieno. Vivo in Russia. Tutto il resto non ha importanza. D. Come ti è venuta l’idea del Transurfing? Vadim Zeland: Il Transurfing non è un’idea, e non emerge da nessuna parte. E ‘antica Conoscenza che ci è giunta da un tempo lontano di millenni. Questa conoscenza è stata data a me, e la sto ancora ricevendo in modo trascendentale. Nessuno me l’ha mai insegnata, né avevo mai letto a riguardo. Semplicemente l”informazione arriva a me di sua iniziativa — non riesco a spiegare il modo in cui accade. Io sono una persona comune, che non comunica con spiriti o alieni. L’unica personalità che potrei chiamare mio Maestro è l’Osservatore — è uno dei custodi delle antiche Conoscenze, che una volta mi è apparso in sogno. Dopo di quello ci fu un flusso di informazione. L’incontro con l’Osservatore è descritto all’inizio del libro “Lo Spazio delle Varianti — Reality Transurfing”. La mia vita è cambiata da allora: all’improvviso, senza alcuna ragione, un ex-fisico che non era dotato di alcuna abilità speciale, ha iniziato a scrivere … D. Cosa ti ha spinto a scrivere questo libro? (o la serie di libri) Vadim Zeland: La svolta decisiva avvenne quando capii che casino avevo fatto della mia vita. Avrei dovuto leggere il mio libro “Lo Spazio delle Varianti” almeno venticinque anni prima! La mia vita avrebbe potuto essere completamente diversa, molto più facile e regolare. In tal caso però, non sarei stato in grado di scrivere questo libro… Ma a quel tempo, dopo aver condotto una vita selvaggia e fuori controllo, ho cominciato a ricevere un sacco di informazioni attraverso un canale misterioso. Per tutta la mia vita ho praticato l’anti-Transurfing, vale a dire che ho fatto tutto solo nel modo sbagliato. Un uomo intelligente impara dagli errori degli altri, ma uno stolto impara sempre dai suoi propri. In questo senso sono stato uno stolto ostinato. Quale lezione pensi che si impari meglio: quella dai propri errori o dagli errori di un’altra persona? Un uomo intelligente sa solo ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Ha ottenuto le informazioni, ma non sente l’essenza stessa dei suoi errori, come la sente lo stolto, la cui anima soffre profondamente ad ogni sobbalzo della vita. Solo un stolto sembra che sia in grado di trasformarsi in un veicolo della conoscenza. D. A quali lettori è destinato il libro? Vadim Zeland: A giudicare dalle lettere dei miei lettori, non sono classificabili per aree geografiche, né per età o per condizione sociale. Va notato che la conoscenza non è destinata a tutti. Non tutti sono pronti ad accettarla, dato che il Transurfing va oltre il modo ordinario di vedere il mondo. Le persone possono sognare profondamente da sveglie, anche se non sono consapevoli di essere in quella condizione. E ‘un dato di fatto che solo coloro che sono in grado di svegliarsi possono percepire il Transurfing. Come regola generale, i libri sono ammirati da parte di alcuni lettori e sono respinti in toto da altri. Tuttavia, le numerose lettere di gratitudine dimostrano che i miei oppositori sono in minoranza. D. Che cos’è il modello delle “varianti”? Vadim Zeland: La realtà ha due forme: una forma fisica che può essere toccata, e una metafisica che va oltre la percezione, ma che pur non è meno oggettiva. In un certo senso, il mondo è uno specchio duale illimitato, da un lato del quale vi è l’Universo, dall’altro lato vi è uno spazio metafisico di varianti — una struttura di di informazioni che memorizza scenari di tutti gli eventi possibili. Il numero di varianti è infinito, simile a un insieme infinito di punti possibili su un piano di coordinate. Vi è una registrazione di tutti gli eventi passati, presenti e futuri, ed è dallo spazio delle varianti che i nostri sogni provengono, così come la chiaroveggenza, la conoscenza e la comprensione intuitiva. In particolari condizioni dell’energia, i pensieri possono materializzarsi in qualsiasi settore nello spazio delle varianti. In uno stato speciale che il Transurfing chiama unità di mente e anima, viene data origine a una forza misteriosa – una intenzione esterna. Se si seguono alcune regole, questa forza porterà a compimento un “ordine” — si realizzerà ciò che hai concepito o creato. D. E ‘questo solo un altro libro di auto-tecnica di miglioramento? Vadim Zeland: Il Transurfing non è una tecnica di auto-miglioramento, ma un modo di pensare e di agire per ottenere quello che vuoi. Non lottare per ottenerlo, ma semplicemente ottenerlo. E non si tratta di cambiare se stessi, si tratta di tornare al proprio vero sé. E ‘molto semplice. Il mondo è come uno specchio, riflette il tuo atteggiamento verso di esso. Se non sei soddisfatto del mondo, esso rigetterà indietro quella insoddisfazione su di te. Se lotti contro di esso, lotterà contro di te. Quando smetti di lottare, il mondo corrisponderà ai tuoi desideri. Se avrai il coraggio di avere ciò che desideri, l’intenzione esterna troverà un modo per dartelo. Poi un giorno accadrà un miracolo, ma sembrerà un “miracolo” solo agli altri, non a te. Sei alla disperata ricerca di qualcosa di speciale? Smetti di essere disperato per questo, stai per ottenerlo comunque. Faresti meglio a pensare che stai solo prendendo ciò che ti appartiene. Stai prendendolo senza chiedere o insistere. Lo vuoi, non è vero? Quindi, qual è il problema? Tu l’otterrai. La società impone uno scenario differente su di te. Sei costretto a combattere per raggiungere un obiettivo. Dovresti dichiarare guerra a te stesso e al mondo. Ti viene suggerito che non sei perfetto, quindi non raggiungerai i tuoi obiettivi fino a quando tu stesso non cambierai. Dopo aver cambiato te stesso, dovresti partecipare alla battaglia per guadagnare il tuo posto al sole. Questo scenario ha l’unico scopo di prendere la tua energia e di spingerti in una cellula di matrix. Lottando con te stesso, dai la tua energia a matrix. Se ti unisci alla battaglia con il mondo, stai facendo assolutamente la stessa cosa. Hai guadagnato qualcosa in questa battaglia? Ogni giorno vai scoraggiato al tuo lavoro noioso e faticoso, o vedi l’università come un duro lavoro noioso di routine. E che dire di qualcuno che si diverte in una stazione sciistica o è sdraiato al sole vicino al mare, proprio in questo momento? Forse hanno vinto la loro battaglia? Si stanno divertendo come conseguenza di questo? Per molti combattenti in questa battaglia, nonostante tutti i loro sforzi, una vita non basta a salvare una somma di denaro sufficiente per andare a soggiornare in una stazione sciistica. Il Transurfing offre una via radicalmente diversa. Dovresti smettere di lottare per un posto al sole, alzati e cammina a modo tuo — Dovresti solo osare di avere. Il libro “Lo Spazio delle Varianti – Reality Transurfing” ti dice come fare. D. Che cosa fa sì che questo libro funzioni mentre altri no? Vadim Zeland: Ad esempio, il libro è spesso paragonato a opere di Carlos Castaneda, forse a causa di una somiglianza parziale nei termini. “La Via del Guerriero”, fatta conoscere dai libri di Carlos Castaneda e Teun Màrez non è assolutamente il Transurfing, ma una dottrina radicalmente diversa praticata dai Toltechi, un’antica tribù messicana. Qualcuno che pensa che questi due insegnamenti siano simili, non comprende bene né l’uno né l’altro. Nonostante il fatto che entrambi questi insegnamenti conducano alla libertà, quando il mondo obbedisce a te, le strade che portano alla libertà vanno in direzioni diverse: i seguaci dei Toltechi cercano di far sì che il mondo obbedisca, mentre i transurfer tentano di consentire al mondo di obbedire. E’ evidente, che i metodi di raggiungere l’obiettivo sono fondamentalmente diversi. D. Come il tuo libro differisce da The Secret? Vadim Zeland: L’unica distinzione è che la stessa conoscenza è considerata da punti di vista differenti. Come dato di fatto, se si confrontano vari insegnamenti, potremmo andare tanto indietro fino alle Upanishad, ma qual è il senso di questo? Tutta questa Conoscenza proviene da un’unica fonte. Per lo stesso motivo, le stesse scoperte sono spesso fatte da persone diverse in modo indipendente, e un sacco di nuove tendenze sorgono in vari punti del pianeta contemporaneamente. Prova a trovare un insegnamento che non abbia nulla in comune con altri insegnamenti! Se lo trovassi, si applicherebbe ad una realtà diversa. Ma la mente umana non è in grado di creare qualcosa di nuovo che non si applichi al nostro mondo. Prima o poi, anche la fantascienza diventa realtà. Scrittori di fantascienza descrivono realtà che possono essere non ancora vere. Per la verità, tutte queste idee e immagini, così come i sogni, non sono prodotti della mente umana — sono fissi e esistono oggettivamente nel campo integrale delle informazioni. I “Maestri”, come la gente comune, hanno accesso allo stesso database. È così semplice come andare in biblioteca e prendere i libri che ti piacciono, da qualsiasi scaffale. A una condizione: devi credere nelle tue capacità, usare il diritto di accesso alla Conoscenza, e poi — devi avere l’intenzione di farlo. Poni a te stesso delle domande, osa rispondere a te stesso. Colui che osa, fa delle scoperte, compone musica, scrive libri, crea capolavori in vari campi. La conoscenza si apre a coloro che hanno dichiarato la loro intenzione di prenderla a bordo. D. Come la teoria ha funzionato per te? Vadim Zeland: Non c’è bisogno di dire che se non avessi sperimentato il Transurfing io stesso (se non avessi conosciuto il Transurfing per esperienza diretta), non sarei in grado di spiegare agli altri come funziona. La tecnica funziona alla perfezione, con risultati, come regola, al di là di ogni aspettativa. E ‘abbastanza frequente che succedano cose straordinarie. Anche se questi miracoli possono essere spiegati in termini di Transurfing, non posso mai abituarmici e continuo a chiedermi: può essere possibile? Chiunque abbia mai provato a controllare la realtà con la forza della sua intenzione, sente le stesse cose — è stupito e rapito. Stupito per come una mente ordinaria viene usata per percepire la realtà come qualcosa di esterno ed esistente al di là della nostra volontà. Incantato per come una persona smette di sentirsi piccola e insignificante, dipendente dalle circostanze, e inizia a creare il proprio mondo. D. Quanto tempo hai impiegato per sviluppare la teoria del Transurfing? Vadim Zeland: Non sono stato io a sviluppare la teoria Transurfing — esisteva nello spazio delle varianti, e ancora esiste. Il mio compito è stato solo di “leggerla da quello spazio”. Può sembrare strano che io non scriva un libro in una sequenza logica, dall’inizio alla fine, ma lo scrivo, per così dire, simultaneamente: tutti i capitoli, nello stesso tempo. Di solito ho un sacco di pensieri separati che mi vengono in mente spontaneamente, e li metto su carta. Quando una quantità sufficiente di questi pezzi è stati raccolta, in qualche modo si sviluppano in un quadro complessivo, ed è solo questione di tempo per combinarli in un insieme e editarli. Questo è il modo usuale in cui il mio libro viene scritto, quasi come un mosaico. Di solito mi occorre un anno o diciotto mesi di tempo per scrivere un libro. Non ho mai misurato la mia produttività, ma posso rimanere inattivo fino a parecchie settimane, quando non riesco a scrivere una sola pagina. Ed è per una ragione. Se cerco di lavorare coscientemente, cioè pensando logicamente, non vado da nessuna parte, come se una forza mi tenesse stretto fino a quando finalmente ricevo il messaggio. La vera Conoscenza viene da sé, senza che me ne accorga, da qualche parte del profondo della mia anima. Non sono in grado di inventare cose. D. Questa teoria è difficile da seguire? Vadim Zeland: Il Transurfing è una tecnologia sia semplice che efficace per avere controllo sulla realtà. Esso è rivolto alla persona normale, che non possiede alcuna abilità particolare. Ricevo un sacco di lettere dai lettori, che giungono ad una conclusione unanime: Il Transurfing migliora la qualità della vita. I risultati variano da persona a persona, ognuno ottiene quello che ha ordinato, che si tratti di un lavoro, un alto stipendio, una macchina o un appartamento. Alcuni trovano la loro anima gemella, altri si liberano da problemi e complessi, ecc. D. Come è possibile semplicemente “ottenere ciò che si desidera”? Vadim Zeland: Se tento di formulare l’essenza del Transurfing in generale, il tuo mondo è quello che tu pensi che sia. Il mondo è come uno specchio, riflette il tuo atteggiamento nei suoi confronti. Se uno è convinto che le occasioni migliori sono già state vendute tutte, trova scaffali vuoti. Se crede che per un prodotto di qualità vale la pena di fare la fila e pagare una grossa somma di denaro, è obbligato a fare in quel modo. Se le sue aspettative sono pessimiste e piene di dubbi, è certo che si avvereranno. Se una persona si aspetta di incontrare un ambiente ostile, i suoi timori si realizzeranno. Ma nel momento in cui è ispirato da un pensiero innocente, che il mondo ha riservato il meglio per lui, le cose, per qualche ragione, iniziano a funzionare. Un tipo (strano?), che non ha idea che ci vuole un grande sforzo per ottenere qualcosa in questo mondo, inspiegabilmente è il primo al banco con i prodotti migliori, come se fossero stati lì solo per lui. Poi si scopre che il primo cliente ottiene i beni gratuitamente! Dietro di lui c’è una lunga fila di coloro che credono in una scarna realtà, e pensano che gli sciocchi hanno tutte le fortune. Se quello sciocco fortunato dovesse cambiare il suo atteggiamento verso il mondo a causa della “scarna realtà”, naturalmente anche la sua realtà cambierà e manderà “l’illuminato” alla fine della coda. Il Transurfing davvero apre gli occhi sull’illusorietà del mondo esterno, l’illusione principale essendo il credere che la realtà sia indipendente e non controllabile. Di fatto, l’uomo può plasmare la propria realtà. Per essere in grado di farlo, deve seguire certe regole. I dettagli sono contenuti nel libro “Lo Spazio delle Varianti – Reality Transurfing”. D. Nel tuo libro dici che abbiamo la libertà di scelta e parli di varianti simili. Cosa devo fare se scelgo il percorso di vita sbagliato, o una variante “troppo simile”? Vadim Zeland: Entro i limiti dell’intervista posso fornire un principio utile che è chiamato coordinazione dell’intenzione. Come qualsiasi altro movimento di materia, una vita umana è una catena di cause ed effetti. Nello spazio delle varianti, l’effetto è sempre vicino alla sua causa. Proprio come dai risultati precedenti seguono i successivi, settori limitrofi sono disposti lungo la linea della vita. Ogni evento nell’intera vita ha due rami, uno che va in una direzione favorevole, l’altro che va in una direzione sfavorevole. Ogni volta che ti trovi di fronte a un determinato evento, scegli anche il modo di occupartene. Se lo tratti come un evento positivo, vai al ramo favorevole della linea della vita. Ma la tendenza a pensare negativo ti fa lamentare e scegliere il ramo sfavorevole. Nel momento in cui sei seccato e irritato, otterrai un nuovo problema. Così, la pioggia va intesa in questo modo: non piove mai, l’acqua viene versata. Ma l’acquazzone non proviene dalle difficoltà in primo luogo, è il risultato del vostro atteggiamento verso di esse. La regolarità è costituita dalla scelta effettuata al bivio della vita. Il principio della coordinazione dell’intenzione consiste in quanto segue: se si ha intenzione di considerare positivo un evento apparentemente negativo, sarà così. Ricordati: non importa quanto possa essere difficile proprio adesso, il futuro ha una piacevole sorpresa in serbo per te, a condizione che tu continui a mantenere la coordinazione dell’intenzione. Dovresti dire a te stesso prima di ogni prova (prova?): Se lo faccio — bene, se non lo faccio — va bene lo stesso. Se non sono riesci a gestire qualche cosa, devi avere evitato alcuni altri problemi sconosciuti. A cuor leggero, dovresti andare incontro al tuo destino, il destino creato da te stesso. Da ora in poi, qualunque cosa accada — è per il meglio. D. Allora, il libro riguarda solo il pensiero positivo? Vadim Zeland: Non è ordinario ottimismo, si tratta di una speciale abilità di gestione intenzionale della realtà. Anche se fossi tre volte ottimista (troppo ottimistica), non saresti in grado di mantenere a lungo il tuo brio, nel caso in cui tu sia sano di mente. Un ottimista spera solo per il meglio, ma lo fa inconsciamente, a causa della sua natura. Che cosa succede se io sono un pessimista? E’ possibile che mi convincano con il banale “Tutto sta andando bene”? Mi serve ben altro. Perché sta andando tutto bene? Io, per esempio, sono un pessimista. Questo fatto continuava a rovinare la mia vita fino a quando ho iniziato a controllare il mio atteggiamento verso la realtà. Se qualcosa di spiacevole accade nella mia vita, lo rigiro “sottosopra” e dichiaro, in assoluta consapevolezza, che è una cosa piacevole. Funziona al cento per cento. Alla fine, tutto va davvero bene, perché, dato il giusto atteggiamento, il corso degli eventi, in questo caso è sempre diretto verso la linea favorevole della vita. Ora sono io, che controllo la realtà, e non viceversa. D. Quale messaggio vorresti che il libro trasmetta? Vadim Zeland: Se cercassi di spiegarlo brevemente, il messaggio per i lettori potrebbe venire perso. In realtà, si tratta di un soggetto per un intero articolo. Così, la mia risposta sarà molto prolissa. Prima di tutto, il libro porta il lettore di fronte a un fatto compiuto in modo sconcertante, che non tutti possono comprendere e accettare. E ‘sempre più facile vivere in un illusorio, ma confortevole mondo, che in un vera, ma inquietante realtà. L’illusione è che le motivazioni e le azioni dell’uomo sono presumibilmente controllati dalla sua coscienza. In realtà, non è del tutto vero. O meglio, assolutamente non vero. Gli scienziati fanno sforzi inutili facendo ricerche sulla mentalità umana (psichica?) come un oggetto separato, come una proprietà di una mente umana. Non si tratta di struttura della mentalità umana, si tratta di volontà. La ragione umana non ha nessun libero arbitrio — è controllata dall’esterno (dal di fuori?). Non è controllata dagli insegnanti, funzionari o dirigenti, ma da elementi strutturali (strutture? Entità? Creature? Fenomeni?) del mondo sottile. Come è noto, l’energia del pensiero non scompare completamente. Quando gruppi di persone iniziano a pensare nella stessa direzione, i parametri delle loro onde mentali diventano identici. Le energie del pensiero individuale si fondono in un unico flusso. Nel mezzo del mare di energia, delle strutture basate sulle informazioni vengono create. Questi sono dei pendoli, invisibili, ma reali. Una volta portati in esistenza, i pendoli iniziano a svilupparsi in modo autonomo. Essi tendono a sottomettere le persone, che sono elementi strutturali, alla loro volontà. Agiscono inconsciamente, in quanto non hanno la ragione. I pendoli non possono avere delle caratteristiche come alcune forze maligne. Essi ricordano le piante parassite, o pseudo-programmi viventi. Integrati in una struttura, tali programmi determinano (definiscono?) il loro comportamento. I Pendoli esistono nel mondo sottile come sovrastrutture di ogni gruppo sociale umano, sia esso una famiglia, una scuola, un’impresa o uno Stato. Può sembrare incredibile che le persone non sono consapevoli di agire nell’interesse dei pendoli, anche se lo fanno involontariamente. Tuttavia, è un dato di fatto. Ogni struttura esiste e si sviluppa non solo come risultato di azioni intenzionali di persone, che sono i suoi elementi. Una struttura è regolata da un pendolo, come il funzionamento di un meccanismo automatico è regolato da un algoritmo. Membri della struttura sono in grado di eseguire azioni libere, ma non sono liberi nelle loro motivazioni e, come regola, devono agire involontariamente nell’interesse della struttura. I Pendoli si nutrono dell’energia delle persone. Quando sei infastidito da qualcosa o indignato, dai energia a un pendolo. Tutto ciò che può causare la tua forte reazione negativa è provocato dai pendoli. L’energia negativa è il loro piatto preferito. Per esempio, all’inizio di una partita di calcio c’è un certo oggetto a forma di palla appesa sopra lo stadio. Questa palla è invisibile a un occhio umano, in quanto esiste nel mondo sottile. Inizia a raggiungere ogni tifoso con i suoi raggi di reale energia, che sono come antenne. Come le emozioni si riscaldano per la partita, il pendolo si riempe di energia e cresce fino a diventare veramente enorme. Quando il gioco è finito, si comprime in una piccola palla e vola via. Ciò che è orribile, è che i pendoli non solo assorbono energia, ma anche, in modo sottile, fanno agire le persone in modo da liberare più energia. Se sei teso e preoccupato per qualcosa, è sicuro che le persone intorno a te faranno le cose che ti irritano, e lo faranno proprio in quel momento, quando vuoi essere lasciato solo. I bambini iniziano a giocare rumorosamente, anche se prima si comportavano bene (erano tranquilli?). Qualcuno che è al tuo fianco diventa improvvisamente un seccatore. Tutti i tipi di personaggi continuano ad arrivarti fra i piedi, tormentandoti con i loro problemi. Sei costantemente intralciato da parte di tutti i tipi di ostacoli. Se stai aspettando qualcuno con impazienza, non arriverà mai, se non hai voglia di vedere nessuno, è sicuro che comparirà qualcuno, e così via. Puoi confermare che il mondo spesso ti da ai nervi. Certo, dipende, ma nel complesso il principio fondamentale è il seguente: se in un dato momento qualcosa è in grado di farti perdere l’equilibrio, come lo farebbe la sfortuna, sicuramente avverrà. Supponiamo che sei di fretta, temendo di essere in ritardo. Da quel momento tutto comincia a lavorare contro di te. Le persone bloccano il tuo passaggio, intralciandoti lungo il percorso. Hai bisogno di attraversare la porta in fretta, e compare una coda tutta di sfaccendati, che si muovono lentamente. Sull’autostrada è la stessa storia con le automobili. Ci deve essere un complotto contro di te. Questa pressione esterna aumenta sempre più e con essa la tua irritazione. Più forte è la tensione, più attive sono le persone nel loro infastidirti. Ciò che è interessante, è che non agiscono proprio deliberatamente, non viene neanche in mente a loro di poter essere sulla strada di qualcuno (che potrebbero disturbare qualcuno). La questione è che la forza trainante che forma motivazioni inconsce, non fa parte della mentalità di una persona, ma al di là di essa. Quindi, si pone una domanda: come resistere all’influenza dei pendoli? A tal fine, si dovrebbe smettere di essere un’ostrica che reagisce negativamente a qualsiasi irritante. In altre parole, dovresti smettere mantenendoti cosciente e non dovresti cedere alle provocazioni. Fai uno sforzo cosciente di reagire agli irritanti, e smetteranno di darti fastidio. Ma c’è di più. Ci sono cose molto più significative e terribili nel mondo che accadono per colpa dei pendoli. Guerre, rivoluzioni, lotte per le materie prime e mercati di vendita, concorrenza, il terrorismo — tutto questo è solo la punta di un iceberg che puoi vedere. Alla base invisibile, sottile, di questi fenomeni c’è una lotta incessante di pendoli. Sono loro che provocano praticamente tutti i conflitti, perché si nutrono dell’energia di conflitti. Dall’altro lato dello specchio duale, nel mondo sottile, ci sono così tante cose che preferiresti non sapere. Probabilmente chiederesti, come può essere possibile? Dopo tutto, le persone sono in guerra l’un con l’altro di propria iniziativa, non è vero? Tuttavia, gli iniziatori reali sono i pendoli. Prendiamo come esempio una struttura relativamente primitiva — un formicaio. La scienza non può dare una risposta comprensibile su come la colonia viene gestita. E’ sorprendente che nel formicaio ci sia una ripartizione precisa delle responsabilità, ma non esiste una gerarchia. Allora perché tutti gli insetti in un formicaio, sono così ben coordinati, come in una organizzazione con un management centrale? Le formiche comunicano tra loro per mezzo di sostanze odorose — feromoni. Scie odorose aiutano a trovare la via che porta al cibo e a casa. Ma in che modo sono trasferite le informazioni a tutti i membri della colonia simultaneamente? Eventuali forme superiori di scambio di informazioni tra le formiche sono fuori discussione. Perché usare qualità primitive come quella dell’olfatto, allora? Bene, cos’è che unisce membri separati in una colonia organizzata? Un pendolo. Contemporaneamente con la formazione e lo sviluppo di una struttura si forma un elemento di energia basato su informazioni che si assume (prende su di sé?) le funzioni per gestire e stabilizzare questa struttura. Tra il pendolo e gli elementi della struttura ci sono legami diretti e inversi. Un pendolo esiste a spese dell’energia dei propri aderenti e sincronizza le loro attività, li unisce in una comunità organizzata. Lo stesso vale per la società umana — tutti i processi sono controllati da questi elementi strutturali sottili. Il mondo si sta trasformando in una matrix a passi da gigante, e questa non è fantascienza. Certo, non è come in un famoso film, dove le persone vengono coltivate in celle con cupole e la loro vita è solo un illusione virtuale. Ma la situazione reale è molto vicino a quella. Al fine di spingere una persona dentro una matrix, è necessario tessere una rete intorno a lei, una rete costruita sulle dipendenze. Recentemente, sono apparsi nuovi tipi di dipendenze: il cibo si è trasformato in mangime che causa l’obesità, la realtà virtuale del computer ha fatto crescere la dipendenza al gioco e a Internet, senza telefoni cellulari le persone soffrono di attacchi di malinconia e solitudine. La cosa peggiore è che una persona, schiava di un sistema, non solo perde la libertà di scelta, ma comincia a volere esattamente ciò che vuole il sistema. Così, questi sono processi che sono in corso in tutto il mondo. È per questo che il nostro obiettivo è quello di preservare la coscienza, così che un giorno non ci si debba svegliare in una cella di matrix. Sembra che siamo una sorta di colture foraggiere, che i pendoli coltivano per i loro scopi. Una società umana è organizzata in modo che non possa esistere senza pendoli. Ma anche i pendoli hanno bisogno di noi. Una persona con giudizio è in grado di utilizzare i pendoli per i suoi fini. Ci sono un sacco di possibilità, ma è un argomento a sé. D. Hai scritto tre libri della serie Transurfing. Il lettore deve leggerli tutti per capire la teoria e migliorare il suo percorso di vita? Vadim Zeland: Nella serie Transurfing sono stati pubblicati in tutto nove volumi. Ogni nuovo libro svela nuove sfumature. E ci sono molte cose di cui non ho parlato. Ma naturalmente, per un principiante potrebbe essere sufficiente leggere i primi tre volumi. È importante non solo leggere, ma mettere in pratica la nuova Conoscenza. In questo caso, si può iniziare a fare delle scoperte sorprendenti. Il Transurfing è una potente tecnologia di controllo della realtà, che apre una porta in un mondo differente, dove non si è più burattini, ma Maestri del proprio destino. Dove acquistare il libro “Lo Spazio delle Varianti – Reality Transurfing“ Lo Spazio delle Varianti è il volume che apre la trilogia del Transurfing, nuova e straordinaria tecnica di interpretazione della realtà che rappresenta una delle più innovative modalità di esercitare le proprie capacità e la propria intelligenza. Chi pratica il Transurfing scivola senza sforzo tra le onde del quotidiano e cavalca la vita con leggerezza, senza sprofondarvi dentro. Libero da legami di dipendenza e consapevole di ogni cosa che fa, il transurfer non attribuisce mai troppa importanza agli eventi, che in questo modo perdono la loro connotazione positiva o negativa e non hanno più il potere di influire sulla sua esistenza. Attento a non disperdere la propria energia lottando inutilmente contro i pendoli – strutture mentali vincolanti che si rafforzano quanto più le persone danno loro risonanza – il transurfer preferisce essere spettatore attivo invece che attore, assumendo in questo modo una prospettiva più distante, rilassata e obiettiva. Metafora perfetta del Transurfing è il principio alla base dell’aikido. In quest’antica disciplina chi viene preso di mira non si oppone all’attacco, ma accompagna l’avversario nei suoi movimenti, sfruttandone la forza a proprio vantaggio. Nel Transurfing non c’è posto per l’opposizione diretta alla realtà, ma solo per un sapiente utilizzo dell’energia nella direzione a noi più favorevole. Transurfing ha già conquistato decine di milioni di persone, che si sono appassionati e hanno apprezzato gli stimolanti e innovativi contenuti proposti da Vadim Zeland nelle sue opere. VIVETE IN BALIA DELLE CIRCOSTANZE. LA VITA INTORNO A VOI “ACCADE”. E COSI SARÀ SEMPRE FINO A CHE NON SAPRETE COME SI PUÒ GESTIRE LA REALTÀ. Questo libro tratta di cose strane e inusuali, che sconvolgono al punto tale che crederci è difficile. Dopo che lo avremo letto, la nostra abituale visione del mondo crollerà. Il Transurfing è una tecnica nuova ed estremamente potente che permette di creare cose impossibili dal punto di vista comune e più precisamente di gestire il proprio destino a proprio piacimento. Nessun miracolo però. Vi aspetta qualcosa di ben altra entità. Vi convincerete che la realtà ignota è molto più stupefacente di qualsivoglia magia… La tecnica del Transurfing si è diffusa in Russia nel 2003, prima via Internet, dove ha suscitato un’animata discussione e un vivo dialogo tra i lettori, e poi grazie ai libri che, uscendo progressivamente nell’arco dei successivi due anni, hanno letteralmente invaso gli scaffali delle librerie diventando autentici bestseller. L’autore di questi volumi, nell’unica intervista rilasciata alla stampa, sottolinea di non esserne “l’autore vero e proprio”. Egli infatti non si considera né un creatore né tantomeno un maestro spirituale, un’idea assolutamente contraria al Transurfing, che disdegna scuole o movimenti di pensiero. Di Vadim Zeland sappiamo solamente che è russo ed è un esperto di fisica quantistica, divenuto “trasmettitore” di questa incredibile tecnica. Nei suoi libri, Zeland propone ai lettori un viaggio fantastico nella realtà, dove la destinazione non è un punto d’arrivo ma un processo, il vivere quotidiano in un’atmosfera di festa ininterrotta. Poiché, per colui che impara a gestire e scegliere il proprio destino e a ottenere ciò che desidera, la festa è ogni giorno, nel qui e nell’ora. Nella valigia del Transurfer, pochissime cose: la consapevolezza, la libertà da ogni dipendenza, la riduzione dell’importanza di sé e del mondo, un pensiero improntato al positivo comunque sia. Affrontando il viaggio con questo bagaglio essenziale, alleggerito da tutti i falsi stereotipi imposti dalla visione comune del mondo, l’uomo può solo scivolare di linea della vita in linea della vita verso la sua linea più favorevole, la sua onda della fortuna. Transurfing è proprio questo: scivolare per le linee della vita nello spazio delle varianti. Avviso ai lettori Vadim Zeland avverte chiaramente i lettori di fare attenzione alla scelta di corsi e insegnanti: Tutti i tipi di “Scuole di Transurfing” possono sorgere spontaneamente in tutto il mondo. Come capisci, per ragioni oggettive, non sono in grado di gestire questo processo e non posso garantire che in alcuna delle scuole ti verrà insegnato esattamente il Transurfing. Dopo tutto, i nostri ranghi sono in grado di reintegrare sia personalità meravigliose che ciarlatani, o semplicemente persone irresponsabili. Pertanto, vi chiedo, state attenti, non lasciatevi attirare in nessuna setta. Qui do informazioni sul Training Center, che è organizzato e opera con la mia partecipazione. Il Transurfing Center è rappresentato da due uffici a Mosca e San Pietroburgo, dove si sta creando una metodologia di insegnamento unificata. Personalmente non conduco corsi e non ho reddito da questa attività, ma svolgo le funzioni di osservatore e consulente. Le lezioni sono condotte da formatori qualificati che hanno seguito una formazione seria. Se qualcuno ti offre una formazione con il marchio “Transurfing” o “con il metodo V. Zeland”, chiedi se queste persone sono presenti sul sito web del Centro. Se non sono negli elenchi, non possiamo garantire per queste persone. Questo è uno dei diversi avvisi di Vadim Zeland ai suoi lettori, proposto anche in lingua originale: vadim zeland (Segue traduzione in italiano) Уважаемые Читатели! — Carissimi Lettori Благодаря книгам, переведенным на многие языки, Трансерфинг приобрел мировую известность. В таких условиях трудно сохранить чистоту Знания. Находятся люди, которые, используя марку Трансерфинга в своих интересах, могут предлагать вам всякую дезинформацию. Прошу вас с большой осторожностью относиться к тому, что кто-то где-то что-то услышал, узнал или сказал о Трансерфинге. Любая информация, проходящая через вторые и третьи руки, уже ненадежна. Чистое Знание – только в книгах. Carissimi lettori! Grazie ai libri, tradotti in molte lingue, il Transurfing ha acquisito notorietà mondiale, e in tali circostanze è difficile preservare la purezza del Sapere. Ci sono persone che, utilizzando il marchio “Transurfing” nei propri interessi, possono produrre informazioni non fedeli all’originale. Vi prego di rapportarvi con grande cautela alle informazioni sentite, riportate, trasmesse da qualcuno e aventi per oggetto il Transurfing. Le informazioni che passano attraverso seconde e terze mani sono già inaffidabili. Il Sapere puro è contenuto solo nei libri. Пожалуйста, учитывайте еще один момент: если вы скачиваете электронные версии книг с нелегальных ресурсов, я не могу гарантировать, что это целиком мои тексты. Туда можно вставить все что угодно, и это уже делается. Читать оригиналы от издательства, или подбирать “использованные экземпляры”, которые валяются в сети – вопрос вашего выбора и вашей ответственности. Tenete presente ancora un aspetto: se scaricate le versioni elettroniche dei libri da risorse illegali, non posso garantire che si tratti dei miei testi autentici. Essi possono essere stati alterati e mistificati con l’inserimento di altri materiali, lo stanno già facendo (in Russia, n.d.T). Leggere i testi originali pubblicati dall’editore o raccogliere in giro per il web “copie usate” è una questione di scelta e di responsabilità personale. Как вы понимаете, по объективным причинам, я не имею возможности контролировать всю информацию, которая распространяется о Трансерфинге, и не могу дать гарантии ее достоверности. Capirete che, per motivi oggettivi, non ho la possibilità di controllare tutte le informazioni che vengono diffuse sul Transurfing, e non posso dare alcuna garanzia sulla loro attendibilità. И последнее. Мне хотелось бы, чтобы вы знали, у меня нет в Италии людей, которые выдают себя за моих представителей. Я имею прямую связь только с переводчицей моих книг Vera Giovanna Bani. На ее сайте содержится вся oфициальная информация. Если вы где-то в Интернете видите информацию без ссылок на официальные источники, я не могу гарантировать, что она будет достоверной. Удачи вам! Вадим Зеланд Vorrei infine aggiungere che non ho, in Italia, miei rappresentanti. Ho contatti diretti solo con la traduttrice dei miei libri, Vera Giovanna Bani. Nei suoi siti sono contenute tutte le informazioni ufficiali. Se da qualche parte in Internet trovate materiali privi dei dovuti riferimenti alle fonti ufficiali, non posso garantire che si tratti di informazioni attendibili. Dopo il successo della trilogia del Reality Transurfing, Vadim Zeland torna con questa straordinaria opera – suddivisa in due volumi Le mele cadono in cielo e La gestione della Realtà – per spiegarci che è davvero possibile gestire la realtà. Secondo l’autore l’aspetto più importante è la nostra sensazione di libertà interiore, il privilegio di vivere secondo il proprio “credo”. Per quanto strano possa essere, non c’è nessuuna stregoneria, è tutto reale. Per questo, verificando nella pratica quotidiana la potente tecnica del Transurfing, tenetevi ben saldi a terra per non cadere in cielo dallo stupore e dall’entusiasmo. “Alla fine si formerà nello specchio il riflesso necessario e avverrà ciò che si è soliti definire miracolo: il sogno che sembrava irrealizzabile si sarà trasformato in realtà”. Coloro che sono riusciti a mettere in pratica il Transurfing raccontano con meraviglia come i loro pensieri si siano materializzati in modo incomprensibile, come la realtà circostante abbia cambiato aspetto sotto i loro occhi, come – senza un motivo evidente – la gente abbia incominciato a rivolgersi a loro con simpatia, come si siano aperte quelle porte che prima sembravano irrimediabilmente chiuse. Praticando il Transurfing si cominciano a notare fenomeni curiosi, come il variare delle “sfumature delle decorazioni” o “i cerchi nella realtà”, analoghi ai cerchi nell’acqua. Questo succede perché lo strato del mondo ritrova la sua freschezza perduta: il gelato ha ora lo stesso gusto che aveva quando si era piccoli e anche le speranze acquistano lo stesso entusiasmo che avevano nella nostra gioventù. Il Transurfing è un’originale e straordinaria tecnica di interpretazione e gestione della realtà che ha già conquistato milioni di persone in tutto il mondo, inclusa l’Italia. Applicando i principi del surf, il Transurfing insegna a scivolare senza sforzo tra le onde del quotidiano e a cavalcare la vita con leggerezza, senza affondare mai. Perché i desideri non si realizzano e i sogni non si avverano? Per far sì che ciò avvenga, bisogna sapere come fare, scrive Zeland nell’introduzione al libro. E per farlo dobbiamo imparare ad ascoltare quello che l’autore chiama “il fruscio delle stelle del mattino“, quella voce senza parole, quella riflessione senza pensieri, quel suono senza volume, che altro non è che la nostra voce interiore. Una voce che da sempre l’uomo si forza di liberare e ascoltare, per realizzare le proprie aspirazioni. Ancora una volta Zeland sorprende il lettore, offrendogli un nuovo, stupefacente punto di vista e catapultandolo – con il suo stile diretto e appassionante – verso prospettive fino a oggi inesplorate.Avendo a nostra disposizione la tecnica della liberazione, grazie a questo libro riusciremo a crearci il mondo che vogliamo e a elevare il nostro potenziale creativo a livelli inaspettati. Quella che Zeland ci offre è una chance unica per scardinare la “matrix” e fuggire verso la libertà. Questa è l’unica vendetta possibile contro un sistema che appiattisce e livella le personalità in modo subdolo e stereotipato. La realtà è che siamo persone uniche. Ora anche libere. È un privilegio per pochi. Sfruttiamolo. Se non hai talenti o pregi eccezionali il sistema prevede che tu non possa essere “primo”. A dispetto di ogni ragionevole previsione, tu prenditi invece il diritto di essere unico. Mentre tutto sembra procedere in modo lineare, secondo l’iter prestabilito e inarrestabile del progresso tecnologico, il cancro del sistema ha iniziato a crescere, indipendentemente dalla volontà dell’uomo. Alzato il velo di questa apparente normalità, il processo appare come realmente è: del tutto fuori controllo. Anestetizzati a nostra insaputa, sopravviviamo, dormendo un sonno profondo della coscienza che nemmeno sospettiamo. Inconsapevoli viti d’ingranaggio di un sistema autoregolato e distruttivo continuiamo ad alimentare l’ingranaggio riempiendo le file di quelli che marciano nella direzione che è stata loro indicata. Se lo fanno tutti è giusto, ci dicono, serriamo i ranghi e non abbandoniamo le file. Ma potrebbe esserci un’alternativa: rimanere all’interno del sistema scoprendone le carte, per poter utilizzare le sue regole perverse a nostro vantaggio. Non dentro, ma sopra al sistema, senza esserne più vincolati. Uscire dai ranghi senza però abbandonarli. Sognare da svegli mentre tutto intorno gli altri dormono.7 Reality transurfing. La trilogia: Lo spazio delle varianti-Il fruscio delle stelle del mattino-Avanti nel passato Reality transurfing. La trilogia: Lo spazio delle varianti-Il fruscio delle stelle del mattino-Avanti nel passato Vadim Zeland edito da Macro Edizioni, 2020 Libri - Brossura 33,25 € 35,00 € -5% Disponibile in 4-5 giorni Aggiungi al carrello Prenota e ritira Reality transurfing. Avanti nel passato Reality transurfing. Avanti nel passato Vadim Zeland edito da Macro Edizioni, 2010 Libri - Brossura 10,87 € 14,50 € -25% Disponibilità immediata Migliaia di titoli al fino al -35% Aggiungi al carrello Transurfing vivo. Oltre i confini della Matrix. Risvegliati dall incubo Transurfing vivo. Oltre i confini della Matrix. Risvegliati dall'incubo Vadim Zeland edito da Macro Edizioni, 2012 Libri - Brossura 17,10 € 18,00 € -5% Disponibile in 3-4 settimane Aggiungi al carrello Reality transurfing. Le regole dello specchio: La gestione della realtà-Le mele cadono in cielo Reality transurfing. Le regole dello specchio: La gestione della realtà-Le mele cadono in cielo Vadim Zeland edito da Macro Edizioni, 2020 Libri - Brossura 22,32 € 23,50 € -5% Disponibile in 4-5 giorni Aggiungi al carrello Lo spazio delle varianti. Reality transurfing. 1. Lo spazio delle varianti. Reality transurfing. 1. Vadim Zeland edito da Macro Edizioni, 2020 Libri - Brossura 17,67 € 18,60 € -5% Disponibile in 4-5 giorni Aggiungi al carrello Tafti la sacerdotessa. Camminando dal vivo in un film Tafti la sacerdotessa. Camminando dal vivo in un film Vadim Zeland edito da OM, 2019 Libri - Brossura 19,00 € 20,00 € -5% Disponibile in 4-5 giorni Aggiungi al carrello Prenota e ritira Reality transurfing. Il fruscio delle stelle del mattino Reality transurfing. Il fruscio delle stelle del mattino Vadim Zeland edito da Macro Edizioni, 2020 Libri - Brossura 17,67 € 18,60 € -5% Disponibile in 2-3 giorni Aggiungi al carrello Scardinare il sistema tecnologico. Reality transurfing Scardinare il sistema tecnologico. Reality transurfing Vadim Zeland edito da Macro Edizioni, 2013 Libri - Brossura 17,67 € 18,60 € -5% Disponibile in 3-4 settimane Aggiungi al carrello Transurfing in 78 giorni. Corso pratico per gestire la tua realtà Transurfing in 78 giorni. Corso pratico per gestire la tua realtà Vadim Zeland edito da Macro Edizioni, 2019 Libri - Libro 18,52 € 19,50 € -5% Disponibile in 3-4 settimane Aggiungi al carrello Prenota e ritira Reality transurfing. Il proiettore. Il diario del transurfing Reality transurfing. Il proiettore. Il diario del transurfing Vadim Zeland edito da Macro Edizioni, 1000 Libri - Brossura 17,67 € 18,60 € -5% Disponibile in 3-4 settimane Aggiungi al carrello Cosa non ha detto Tafti Cosa non ha detto Tafti Vadim Zeland edito da OM, 2020 Libri - Brossura 19,00 € 20,00 € -5% Disponibile in 4-5 giorni Aggiungi al carrello Prenota e ritira Tafti la Sacerdotessa Tafti la Sacerdotessa Vadim Zeland edito da OM EDIZIONI SNC, 2019 eBook - Ebook 9,99 € Disponibilità immediata Acquista eBook Reality Transurfing. Steps I-V Reality Transurfing. Steps I-V Vadim Zeland edito da Vadim Zeland, 2019 eBooks - Ebook 9,19 € Disponibilità immediata Acquista eBook Transsurfing - Die Steuerung des Bewusstseins Transsurfing - Die Steuerung des Bewusstseins Vadim Zeland edito da Knaur MensSana eBook, 2013 eBooks - Ebook 14,99 € Disponibilità immediata Acquista eBook Cosa Non Ha Detto Tafti Cosa Non Ha Detto Tafti Vadim Zeland edito da Om Edizioni, 2020 eBook - Ebook 9,99 € Disponibilità immediata Acquista eBook TransSurfing TransSurfing Vadim Zeland edito da Verlag "Die Silberschnur", 2018 eBooks - Ebook 12,99 € Disponibilità immediata Acquista eBook Murmúrio das estrelas matutinas Murmúrio das estrelas matutinas Vadim Zeland edito da Barany Editora, 2020 eBooks - Ebook 4,99 € Disponibilità immediata Acquista eBook Espaço das Variantes Espaço das Variantes Vadim Zeland edito da Barany Editora, 2020 eBooks - Ebook 4,99 € Disponibilità immediata Acquista eBook Priestess Itfut Priestess Itfut Vadim Zeland edito da Vadim Zeland, 2020 eBooks - Ebook 8,48 € Disponibilità immediata Acquista eBook Tufti the Priestess. Live Stroll Through A Movie Tufti the Priestess. Live Stroll Through A Movie Vadim Zeland edito da Vadim Zeland, 2020 eBooks - Ebook 10,89 € Disponibilità immediata Acquista eBook Transurfing in 78 Days: A Practical Course in Creating Your Own Reality Transurfing in 78 Days: A Practical Course in Creating Your Own Reality Vadim Zeland edito da Vadim Zeland, 2020 eBooks - Ebook 9,07 € Disponibilità immediata Acquista eBook . . .1 . . .1 Vadim Zeland edito da Vadim Zeland, 2020 eBooks - Ebook 4,61 € Disponibilità immediata Acquista eBook . II: . II: Vadim Zeland edito da Vadim Zeland, 2019 eBooks - Ebook 4,45 € Disponibilità immediata Acquista eBook . III: ! . III: ! Vadim Zeland edito da Vadim Zeland, 2019 eBooks - Ebook 4,45 € Disponibilità immediata  Corrente delle varianti Le informazioni si trovano nello spazio delle varianti in modo stazionario, in for­ma di matrice. La struttura delle informa­zioni è organizzata in catene, legate le une con le altre. I rapporti di causa-effet­to generano la corrente delle varianti. Freiling Il Freiling è una tecnica efficace di gestione delle relazioni interpersonali, ed è una parte integrante del Transurfing. Il principio fondamentale del Freiling si può formulare nel modo seguente: Rinunciate all’intenzione di ottenere, sostituitela con l’intenzione di dare e otterrete ciò a cui avete rinunciato. Linea della vita La vita dell’uomo, come un qualsiasi altro movimento di materia, appare come una catena di cause ed effetti. L’effetto, nello spazio delle varianti, è sempre collocato vicino alla sua causa. Come uno scaturisce dall’altro, così i settori vicini dello spazio si dispongo­no in linee della vita. Gli scenari e le decorazioni dei settori che si trovano su una stessa linea della vita sono più o meno omogenei per qualità. La vita dell’uomo scorre ritmicamente lungo una linea fino a che non compare un evento che cambia significativamente lo scenario e le decorazioni. Allora il destino fa una svolta e passa su un’al­tra linea. Pendolo Quando dei gruppi di persone cominciano a pensare in una stessa direzione, le loro “onde mentali” si sovrappongono e nell’oceano di energia si creano delle strutture energetiche d’informazione invisibili ma reali: i pendoli. Queste strutture cominciano a svilupparsi in modo autonomo e a sottomettere le persone alle loro leggi. Una persona, capitata sotto l’influenza di un pendolo distruttivo, perde la libertà ed è costretta a diventare un ingranaggio di un grande meccanismo. Potenziale Superfluo Il potenziale superfluo è una tensio­ne, una perturbazione locale in un campo energetico omogeneo. Un ta­le tipo di disomogeneità viene creato dall’energia mentale quando a un de­terminato oggetto viene attribuito un significato eccessivo. Il desiderio, per esempio, è un potenziale superfluo, poiché aspira ad attirare l’oggetto bra­mato lì dove esso è assente. Il deside­rio ansioso di avere quello che non si ha crea uno “sbalzo di pressione” che genera il vento delle forze equi­libratrici. Altri esempi di potenziali supeflui: insoddisfazione, condanna, entusiasmo, venerazione, idealizza­zione, sopravvalutazione, disprezzo, vanagloria, il senso di superiorità, il senso di colpa e di inferiorità. Segni I segni conduttori sono quelli che indi­cano una svolta imminente della cor­rente delle varianti. Se incombe qualcosa in grado di esercitare un’influenza sostanziale sul corso degli eventi, com­pare un segno che lo indica. Quando la corrente delle varianti fa una svolta, passate su un’altra linea della vita. Spazio delle varianti Lo spazio delle varianti è una struttura d’informazione. Si tratta di un campo d’informazioni infinito, contenente tut­te le varianti di tutti i possibili eventi. Si può dire che nello spazio delle varianti c’è tutto quello che è stato, c’è e ci sa­rà. Lo spazio delle varianti serve da cli­ché, da piano cartesiano del moto del­la materia nello spazio e nel tempo. Sia il passato che il futuro sono conservati in questo campo in modo stazionario, come se si trattasse di una pellicola ci­nematografica, e l’effetto del tempo si coglie solo in seguito allo spostamento di un singolo fotogramma, in cui si ma­nifesta il presente. Transurfer Libero da legami di dipendenza e consapevole di ogni cosa che fa, il Transurfer non attribuisce mai troppa importanza agli eventi, che in questo modo perdono la loro connotazione positiva o negativa e non hanno più il potere di influire sulla sua esistenza. Attento a non disperdere la propria energia lottando inutilmente contro i pendoli – strutture mentali vincolanti che si rafforzano quanto più le persone danno loro risonanza – egli preferisce essere spettatore attivo invece che attore, assumendo in questo modo una prospettiva più distante, rilassata e obiettiva. Transurfing E’ un nuovo fenomeno culturale che rinnova completamente il modo di interpretare la realtà e “governare” il proprio destino. Applicando i principi del surf, il Transurfing insegna a scivolare  senza sforzo tra le onde del quotidiano e a cavalcare la vita con leggerezza,  senza affondare mai.

Commenti

Anonimo ha detto…
Salve, è molto bella la raccolta di aforismi ma le frasi si leggono a metà! Mi piacerebbe poterla scaricare in formato PDF ma cliccando sul tasto mi si rinvia ad una pagina di scrbd!
Blog molto interessante. Complimenti!

Claudia

ALTRI ARTICOLI (clicca qui per aprire o richiudere il menù a discesa))

Mostra di più
  • I MIEI LIBRI